Meditazione

Danzare nel Vento: un passo avanti

Stampa E-mail
14 Giugno 2011
|

La serata di inaugurazione della nuova sede della Scuola di Kemò-vad Sole Nero. Sono presenti il presidente della biblioteca Enrico Cotilli, il Vice sindaco Francesca Noè, Elisa Pugliese e i fondatori della scuola Sole Nero Rosalba Nattero e Giancarlo Barbadoro

Continua l’espansione della Kemò-vad con una nuova sede


Alla conclusione del Kemò-vad Day che si è svolto il 12 maggio scorso in Piazza Vittorio Veneto a Torino, ci si era domandato se quello sarebbe stato l’inizio di una nuova era per la Danza nel Vento e, a distanza di un mese da quella manifestazione, è stata trovata la risposta.

Infatti mercoledì 8 giugno si è svolta presso la Biblioteca comunale di Fiano Torinese l’inaugurazione della nuova sede della Scuola di Kemò-Vad Sole Nero, alla presenza del Presidente della biblioteca Enrico Cotilli, del Vicesindaco e Assessore alla Cultura di Fiano Francesca Noè, dell’organizzatrice eventi Elisa Pugliese, dei fondatori della scuola Sole Nero Giancarlo Barbadoro e Rosalba Nattero e di una rappresentanza degli allievi della scuola stessa.

In un clima di amicizia e cordialità c’è stata la consegna delle chiavi della Biblioteca all’insegnante Rosalba e si è discusso di cultura e di rispetto delle diverse ideologie che compongono il sapere umano: quando c’è la volontà e l’umiltà di conoscere quello che non si sa ogni barriera viene abbattuta, proprio come quando si inizia a leggere un libro.

Al di là delle belle parole di circostanza che si possono dire in occasioni come quelle intercorse mercoledì sera, bisogna dire che l’atmosfera respirata era veramente condita di un’energia positiva anche perché quando si dibatte di cultura in una cornice rappresentata da centinaia di libri, beh, c’è molto da dire e molto da leggere.


La Scuola di Kemò-vad Sole Nero con i rappresentanti della Biblioteca comunale di Fiano

Intervenendo a più riprese i diversi relatori hanno inoltre risposto alle diverse domande e considerazioni fatte dal pubblico presente, approfondendo i vari aspetti della collaborazione tra la scuola Sole Nero e la biblioteca.

Che sia dunque una biblioteca a fare da sede alla scuola Sole Nero è una cosa che non può che fare piacere ai fondatori e agli allievi, considerandola una cornice ideale per la crescita di un movimento culturale nato da poco ma già seguito da molte persone. Dopo la concessione della palestra della Scuola Media per gli esercizi ginnici e per la pratica della Kemò-vad, ora l’amministrazione comunale di Fiano ha concesso l’uso della propria biblioteca comunale, dietro interessamento del presidente, per lo svolgersi della parte organizzativa e culturale.

Tutti i mercoledì sera la biblioteca di Fiano diventerà luogo di incontro per pianificare le future tappe della Kemò-vad e permetterà di far conoscere maggiormente la cultura in cui si inserisce la Danza nel Vento.

A tal proposito verranno organizzate in futuro delle mostre e delle serate a tema, così come è accaduto nel corso del 2010 con l’iniziativa del “Cantiere Culturale di Dreamland”, dove erano stati approfonditi alcuni argomenti molto interessanti come il potere e il simbolismo delle gemme, la possibilità della vita extra-terrestre o la meditazione: sarà dunque l’occasione per fare cultura e dare la possibilità alla gente del posto e non solo, di conoscere un pezzo di quello che la Kemò-vad e il suo mondo rappresentano in termini di movimento culturale.


Per maggiori informazioni visitare il sito www.kemovad.org


  Vedere servizi:

Fotogallery

Articoli correlati:
I Danzatori del Vento celebrano un nuovo traguardo

|
 

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube