Stampa E-mail
|




A cura di Giancarlo Barbadoro


Giancarlo Barbadoro, giornalista, musicista, scrittore, poeta e conduttore radiotelevisivo ci introduce nella tecnica antichissima della "Nah-sinnar", la Musica del Vuoto dell’antico sciamanesimo druidico.

La Nah-sinnar, ovvero la "Musica del Vuoto", è una musica particolare che ha origini antichissime e deriva dallo sciamanesimo druidico dei Nativi europei. Le sue origini affondano nel mito e si legano agli antichi miti di Fetonte e del Graal.
A differenza delle altre forme di musicoterapia essa si distingue da queste perchè non agisce come antidoto ai problemi (musica quieta per i nevrotici, musica rock per gli apatici), ma sviluppa un’azione sul Profondo (o Inconscio) che porta a degli effetti armonizzanti alla radice della psiche. Così come induce al rilasciamento spontaneo (determinato dal Profondo) delle membra, essa porta anche spontaneamente al "Said", ovvero alla "pacificazione della mente", basata sullo svuotamento dei pensieri e delle preoccupazioni aggressive.
La Nah-sinnar manifesta le proprietà dell'armonia della Natura e porta a stati di benessere e ad intuizioni spirituali. Il suono è insito nella Natura: nei ruscelli, nel vento, nel tuono, nella pioggia. La Nah-sinnar esprime il potere intimo e misterioso della Natura, ovvero del Vuoto (lo Shan secondo l’antico sciamanesimo druidico), qualità reale sebbene invisibile e immateriale di tutta l'esistenza, che può portare all'armonia e al benessere. Nello sciamanesimo druidico il suono è considerato come origine dell'universo. Come è espresso nel mito del Drago o nel mito del verbo biblico, l'esistenza è creata dal suono primordiale. Oggi queste antiche teorie sono riscoperte dalla fisica quantistica in cui secondo la teoria delle stringhe l’universo non sarebbe altro che una grande sinfonia cosmica di energia vibrante.
Giancarlo Barbadoro è venuto a conoscenza della Nah-sinnar in Bretagna presso la comunità di druidi della foresta di Brocéliande. Da loro ha appreso questa antica tecnica e oggi la ripropone attraverso il flauto e le tastiere.

www.giancarlobarbadoro.net

Servizio e montaggio a cura di: Im&sdp - foto (C) Shutterstock, photoxpress.com


Il servizio è stato realizzato allo Stone Circle di Dreamland
www.eco-spirituality.org/dreamland

Nah-sinnar, la musica del vuoto

Nah-sinnar e Kemò-vad

Nah-sinnar, entrare
in contatto con la natura

Gli strumenti dello Sciamano

Nah-sinnar e meditazione


|