Indigenous Peoples

Il mondo sotto la minaccia del coronavirus

Stampa E-mail
24 Aprile 2020
|
Ricezione di mascherine e medicine da parte delle autorità beninesi per la lotta contro il coronavirus
Ricezione di mascherine e medicine da parte delle autorità beninesi per la lotta contro il coronavirus

L’ecospiritualità, l'unica soluzione


Noi, degni figli di Madre Terra, ci siamo impegnati, nello stesso spirito, insieme ai rispettati fratelli  Giancarlo Barbadoro e Rosalba Nattero, fin dalla notte dei tempi, nella costruzione di un mondo migliore attraverso l'ecospiritualità.

Noi, degni figli della Madre Terra, abbiamo dato la vita per proteggere il mondo da minacce come il coronavirus. A riprova, il fratello Giancarlo Barbadoro ha lavorato per tutta la vita per il radicamento dell'ecospiritualità in tutto il mondo. E questo insieme alla nostra coraggiosa sorella Rosalba Nattero.

Ma oggi il mondo è a un bivio. Il coronavirus colpisce tutti i paesi della Terra con le conseguenze: morti che si contano in decine di migliaia; gli abitanti della Terra costretti al confino per preservare le loro vite; il sistema sanitario globale, che non è ancora in grado di organizzare una risposta a questa pandemia; milioni di persone che sono disoccupate a causa della perdita del lavoro; famiglie che vivono costantemente nella paura a causa dell'incertezza di domani; la fame e la carestia che si assestano a poco a poco; il grande rischio di contaminazione dei nostri fratelli e sorelle animali che sono già indifesi e con poche persone che si preoccupano del loro destino. E via discorrendo…

Alla luce di questa calamità,vissuta dagli abitanti del nostro pianeta, è tempo di porsi delle domande. E l'unica a chiamare in causa la nostra coscienza è: “Qual è la causa di questa pandemia?”

La risposta a questa domanda può essere trovata nella nostra lettera di venerdì 02 agosto 2019,  indirizzata: al Fratello Giancarlo Barbadoro, Presidente della Ecospirituality Foundation,  alla Sorella Rosalba Nattero, Vicepresidente della Ecospirituality Foundation e ai membri della loro équipe, inoltrata in occasione dell’ Ecospirituality Day di domenica 4 agosto 2019 e avendo come oggetto: il nostro impegno al vostro fianco.

Una città africana al tempo del coronavirus
Una città africana al tempo del coronavirus

Questo il contenuto:

“Come tutti sappiamo, oggi il mondo intero sta attraversando una crisi globale a causa delle azioni di noi umani. E poiché gli umani sono la componente più dominante del nostro pianeta, sono la causa e ne subiscono le conseguenze.


Noi uomini informati, abbiamo capito che la crisi umana e mondiale è essenzialmente spirituale, mettendo così alla prova il carattere e l'intenzione di tutti gli uomini. Ci dà l'opportunità di ripensare ai valori che accettiamo come modelli personali di comportamento.

E oggi, l'ecospiritualità è l'unico concetto in grado di aiutare l'uomo a vivere in perfetta armonia con il suo ambiente, con la natura e con la Madre Terra.

Dinnanzi alla storia, abbiamo una grande responsabilità verso il nostro pianeta perché è la nostra Madre Terra. Ecco perché sono felice di annoverarmi tra i partecipanti a questo evento.

Come promotore dell'Ecospiritualità nell'Africa occidentale e presidente della Ecospirituality Foundation Benin, lavoro con una grande squadra per un cambiamento culturale qui nel mio paese.

Portiamo i nostri compatrioti a capire che l'ecospiritualità è il migliore dei concetti, che l'uomo deve acquisire per il suo sviluppo personale, quello del suo ambiente e quello dell'umanità nel suo insieme.

Portiamo i nostri connazionali a capire che, se oggi non esistesse questo concetto, non ci sarebbe speranza per il nostro pianeta.

Pertanto, la nostra missione è quella di lavorare corpo e anima, in modo che il concetto di ecospiritualità sia percepito da tutti e che venga perpetuato nel tempo in modo da non perdere mai la coscienza ecospirituale.

Un kit per il lavaggio delle mani
Un kit per il lavaggio delle mani

Per le azioni di noi umani, l'umanità digrigna i denti.

Per le azioni di noi umani, la Terra, la nostra Madre Terra, piange.

Per le azioni di noi umani, gli animali, che sono i nostri fratelli e sorelle, soffrono.

Per le azioni di noi umani, l'ecosistema si sta degradando.

Per le azioni di noi umani, i popoli naturali e indigeni vengono perseguitati.

Per le azioni di noi umani, le credenze ancestrali di alcuni popoli sono messe alla prova.
Ed è giunto il momento che tutto ciò si sia fermato, lasciando il posto a un mondo di speranza, un mondo di amore, un mondo in cui il concetto di ecospiritualità sia la cosa più condivisa.

È giunto il momento che gli uomini smettano di tramare contro la speranza, lo sforzo e le buone iniziative di tutti e di ciascuno. Al contrario, vorrei che sostenessimo dei buoni sentimenti come quelli di Giancarlo Barbadoro e Rosalba Nattero che osano continuare a portare avanti la causa.

E noi, membri dell'Ecospiritality Foundation Benin, abbiamo deciso di seguire le loro orme. Insieme all'Ecospiritality Foundation lavoriamo per un mondo di pace, un mondo di speranza. Lavoriamo per far conoscere il concetto di ecospiritualità a tutte le persone sulla superficie della Terra. Lavoriamo per far accettare il concetto di ecospiritualità.

A tutti i partecipanti di questo Ecospirituality Day e all'intero team della Ecospirituality Foundation, saluto il vostro impegno, il vostro calore e la vostra umanità.

Ho la speranza che la bandiera dell'ecospiritualità continuerà sempre a sventolare al vento.”


In definitiva, sono il nostro disprezzo per la natura e la nostra mancanza di rispetto per gli animali con cui dovremmo condividere il pianeta, ad aver causato questa pandemia.

Le scuole beninesi sono chiuse a causa alla crisi del coronavirus
Le scuole beninesi sono chiuse a causa alla crisi del coronavirus

Soprattutto, dobbiamo capire che siamo parte di un ambiente naturale, da cui dipendiamo e che, distruggendolo, la natura si ribellerà.

La nostra speranza è che, a causa della drammatica situazione in cui viviamo in questo momento, con questi confinamenti in tutto il mondo, gli umani si sveglieranno, inizieranno a pensare a un nuovo modo di vivere: l'ecospiritualità.

Da questa crisi di coronavirus apprendiamo le seguenti lezioni:

- Far uscire gli uomini dalla sofferenza e portarli a imparare da Madre Terra;

- Abbandonare tutto, distruggere tutto per ricostruire secondo i valori trasmessi da Madre Terra;

- Smettere di far passare fallimenti per vittorie, perché l'uomo non ha affrontato le sfide del nostro pianeta;

- Chiudere gli allevamenti intensivi e accontentarsi dell'agricoltura di sussistenza, usando tecniche che rispettino la natura;

- Interrompere la vendita, l'acquisto, il maltrattamento e il consumo di animali perché sono membri a pieno titolo della famiglia dei Figli di Madre Terra;

- Riabilitare l'uomo e portalo alla scuola dell'ecospiritualità;

- Che ovunque sulla Terra, l'ecospiritualità sia la cosa più condivisa.

.


Ange Yvon Hounkonnou è Promotore dell'ecospiritualità nell'Africa occidentale e Presidente dell'Ecospiritality Foundation Benin e Corrispondente per l’Africa di Shan Newspaper


|
 

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube