Stampa E-mail



31 dicembre 2017

L’evoluzione della vagina dell’anatra Durante l’evoluzione, le femmine di anatra hanno sviluppato una vagina incredibilmente complessa, piena di tunnel e “falsi buchi”, per evitare la fertilizzazione dal maschio sbagliato Il sesso tra le anatre è molto più interessante e complicato di quanto non dovrebbe essere. La causa principale è la stranezza dei loro genitali. I maschi di anatra sono conosciuti per i loro peni bizzarri e contorti, a forma di spirale, che arrivano a 20 cm di lunghezza. Qualcosa di impensabile per un animale che arriva a 60 cm. Uno dei problemi nella comunità delle anatre è che i maschi usano il loro organo in maniera disordinata e violenta, e il sesso non consenziente è all’ordine del giorno. La copulazione forzata avviene spesso, e per questo l’evoluzione ha dato una mano alle femmine di anatra, facendo loro sviluppare una vagina a prova di forzatura. La vagina delle anatre è anch’essa a spirale, ma contiene angoli improvvisi, “vicoli ciechi” e tunnel. In questo modo, l’anatra può decidere da sola il maschio con cui procreare.


11 ottobre 2017

Il suicidio quantistico. Secondo la teoria dell’immortalità quantistica, la mente si trasporterà sempre in realtà alternative in cui sopravvive ad eventi altrimenti fatali. In meccanica quantistica c’è un esperimento concettuale conosciuto come esperimento del suicidio quantistico. L’esperimento è una variante di quello del gatto di Schrödinger, visto dalla prospettiva del gatto stesso. Il suicidio quantistico potrebbe dimostrare, in principio, se l’interpretazione dei molti mondi della meccanica quantistica è corretta o no. Secondo l’interpretazione dei molti mondi, ogniqualvolta una misura quantistica avviene, tutti i risultati della misura esistono effettivamente, in differenti ramificazioni della realtà. Ad esempio, quando apriamo la scatola del gatto di Schrödinger noi potremo sapere che il gatto è vivo o che è morto. Avremo effettuato la misura quantistica osservando il sistema. Prima dell’osservazione, entrambe le condizioni erano vere. Dopo, una sarà vera in un ramo della realtà e l’altra in un altro. La teoria dei molti mondi vorrebbe che, se le particelle quantistiche di per sé non “scelgono” tra l’opzione A e l’opzione B, allora tutte le possibili realtà esistono effettivamente. È l’atto dell’osservazione che definisce in qualche realtà ci troviamo. In un suicidio quantistico, un ricercatore si siede davanti a una pistola carica, il cui grilletto è azionato, oppure no, a seconda del decadimento di alcuni atomi radioattivi. In ciascuna prova, egli ha il 50% di probabilità di morire. Ma se dovesse morire, non potrebbe esserne consapevole. Dopo che la prova è stata ripetuta, ad esempio, 100 volte, se lo sperimentatore è ancora vivo lo saprebbe. Ma saprebbe anche che si è ramificato in un universo parallelo per 100 volte, e ogni volta si è trovato nel particolare mondo in cui è sopravvissuto. Se ad ogni “punto di morte” c’è la possibilità di uscirne, allora la coscienza si muoverà verso l’universo parallelo dove può esistere. Bisogna specificare, però, che l’immortalità quantistica è stata concettualizzata soltanto nell’ambito del suicidio quantistico. Questa teoria non suggerisce che la coscienza sia effettivamente immortale in ogni situazione.


13 luglio 2017

Strani segnali dallo spazio.
I misteriosi segnali radio sembrano provenire da Ross 128, una stella nana rossa a circa 11 anni luce dalla Terra, e circa 2.800 volte meno luminosa del Sole. Abel Méndez, astrobiologo presso l'Università di Puerto Rico a Arecibo, ha detto che la stella è stata osservata per 10 minuti, durante i quali il segnale è stato osservato come "quasi periodico".
Gli astronomi osserveranno ancora Ross 128 a partire dal 16 luglio, per verificare se i segnali ci sono ancora e cercare di comprenderne la natura.


4 luglio 2017

A chi piace la placenta.
Un tempo le mamme punivano i bambini che si mangiavano le unghie. I tempi cambiano, e oggi sono le mamme a praticare l'autocannibalismo, con la moda, iniziata da alcune star di Hollywood, di mangiare la propria placenta. Poiché tutti vogliono essere come le star, negli Stati Uniti questa singolare usanza si sta diffondendo rapidamente anche tra i comuni mortali.
Il CDC, l'ente per la prevenzione delle malattie infettive degli USA, ha dovuto quindi emanare un avviso per fare notare che non vi è alcuna evidenza dei benefici psicofisici di questa pratica e che, stranamente, "non esiste alcuno standard concernente il trattamento della placenta per il consumo umano".


25 giugno 2017

DoNotPay, l'avvocato-robot gratuito.
DoNotPay è stato originariamente creato due anni fa da un giovane imprenditore britannico, Joshua Browder, che è riuscito a sviluppare un chatbot in grado di offrire consigli agli automobilisti che intendevano contestare i biglietti per il parcheggio. Da allora l'ha ampliata per affrontare altre piccole controversie legali, come i ritardi dei voli e le liti con il padrone di casa. La tecnologia offre anche consulenza legale ai rifugiati che completano le domande di immigrazione e chiedono asilo.
Il bot ha aiutato più di 16.000 persone a contestare con successo i biglietti dei parcheggi di Londra e New York, ovvero più 4 milioni di dollari in multe.
Recentemente, il bot di intelligenza artificiale ha raggiunto un nuovo traguardo, aggiungendo nuove funzionalità riguardanti i diritti dei consumatori e sul luogo di lavoro in 50 stati degli Stati Uniti e nel Regno Unito.


15 giugno 2017

Un orso e suoi cuccioli prendono possesso del castello del Conte Dracula.
L'imponente castello di Poenari, Romania, già dimora di Vlad III di Valacchia, detto l'"Impalatore" (anche noto come "conte Dracula"), è stato occupato da dei nuovi inquilini. Come riferisce la BBC, il castello è stato recentemente chiuso ai visitatori dopo che le autorità rumene hanno avuto diversi "incontri ravvicinati" con una mamma orsa alquanto protettiva che si aggirava da tempo nella zona con i suoi cuccioli.
La polizia ha dichiarato che la presenza degli orsi è colpa dei turisti che lasciano i resti dei loro pic-nic al castello. In ogni caso, i funzionari locali hanno accettato di catturare gli animali e spostarli in un'altra località.
I nuovi abitanti di Poenari sono probabilmente ignari della storia spaventosa del castello ma, in quanto ad inquilini terrificanti, neanche Vlad l'Impalatore può competere con una mamma orsa furiosa!


13 giugno 2017

Ricerca su LSD: la scienza ha bisogno di te!
Un gruppo di ricercatori del Regno Unito ha lanciato una campagna di crowdfunding per finanziare il primo studio sugli effetti del microdosaggio di LSD sul cervello.
Questo metodo prevede l'assunzione di LSD in dosi così piccole che non provocano un viaggio psichedelico. Al contrario, molte persone che lo hanno provato hanno riportato un sottile senso di benessere e di sentirsi "a proprio agio" con il mondo. Questo metodo alla moda ha guadagnato un certo seguito (in particolare tra i creativi della Silicon Valley) per la sua supposta capacità di migliorare la creatività e persino trattare problemi di salute mentale, dalla depressione alla sindrome da stress post-traumatico.
Il progetto ha bisogno di circa £ 350.000 ($ 452.100) di finanziamenti per andare avanti ma, la campagna di crowdfunding sembra procedere rapidamente.


5 giugno 2017

Asgardia, la nazione spaziale.
Asgardia, una società il cui scopo piuttosto insolito è di creare una nazione nello spazio, ha annunciato che intende costruire una stazione spaziale nell'orbita della Terra e sulla Luna.
Asgardia si dichiara la prima nazione spaziale al mondo. Il suo prossimo obiettivo è lanciare un piccolo satellite, nel mese di settembre. In pratica, un disco rigido di 512 gb, che rimmarà nell'orbita terrestre per cinque anni. Le persone che hanno firmato online per unirsi alla nazione spaziale, dette Asgardiani, potranno caricare dati sul satellite. Ogni persona potrà caricare fino a 300kb di dati sul satellite.
Da qui a costruire una stazione spaziale per ospitare i suoi asgardiani, il passo non sembra proprio breve, nondimeno gli aspiranti asgardiani non mancano.


17 maggio 2017

Quanto ti resta da vivere? Chiedilo all'AI!
Un nuovo studio pubblicato nella rivista Scientific Reports dimostra che l'intelligenza artificiale è in grado di produrre una stima piuttosto accurata di quanto tempo rimane da vivere ad una persona.
Nel primo studio nel suo genere, gli scienziati dell'Università di Adelaide hanno usato l'intelligenza artificiale per prevedere quali pazienti sarebbero morti entro i prossimi cinque anni, ottenendo un 69 per cento di precisione che, secondo i ricercatori, corrisponde all'incirca alle probabilità di successo di una stima fatta da un medico esperto.
L'AI si dimostra una tecnologia sempre più promettente in campo medico grazie alla sua capacità di processare in modo estremamente efficiente enormi quantità di dati. Secondo i ricercatori, il vantaggio dell'AI è che non si focalizza sulla diagnosi delle malattie, ma predice gli esiti medici in un modo non familiare ai medici, ovvero incorporando grandi volumi di dati e individuando sottili regolarità al loro interno.


20 marzo 2017

Ritrovato veicolo spaziale smarrito.
La NASA è riuscita a trovare un veicolo spaziale indiano in orbita attorno alla Luna con una nuova tecnica che potrebbe essere utilizzata in futuro per tracciare i veicoli spaziali.
Gli scienziati della NASA hanno inviato un fascio di microonde verso la Luna. Registrando le onde che sono rimbalzate indietro, sono riusciti a rilevare nell'orbita lunare la sonda indiana Chandrayaan-1, con la quale si erano persi i contatti nell'agosto 2009.


5 marzo 2017

Patate su Marte.
Un recente studio ha suggerito che è possibile far crescere patate su Marte. La ricerca è stata condotta dal Potato International Center, o CIP (esiste davvero!), con sede a Lima, Perù. L'anno scorso, hanno cominciato la raccolta di terreno dal deserto di Atacama (che, a quanto pare, è molto simile al suolo marziano), in collaborazione con la NASA, per replicare le condizioni su Marte. Il progetto è ora nella seconda fase, in cui i ricercatori hanno utilizzato un CubeSat - essenzialmente una scatola - per ricreare le condizioni atmosferiche di Marte. I risultati hanno mostrato che le patate sono effettivamente in grado di sopravvivere alle dure condizioni su Marte. Una delle varietà più riuscite in questo esperimento è una patata resistente al sale, adattatasi alle depressioni subtropicali.


28 febbraio 2017

Robot straccia record del cubo di Rubik.
Con sei braccia meccaniche, una pletora di macchine fotografiche e alcuni algoritmi informatici estremamente complessi, il robot Sub1 Reloaded è entrato nel Guinness World Records, risolvendo il cubo di Rubik in una frazione di secondo.
Il Sub1 Reloaded ha risolto un cubo di Rubik in soli 0,637 secondi, battendo il precedente record di 0,887 secondi, che era stato stabilito da una versione precedente della stessa macchina nel gennaio 2016. Per i semplici umani, il record è di ben 4,904 lunghissimi secondi, stabilito nel 2015 dal quattordicenne Lucas Etter.


22 febbraio 2017

Il governo svedese si lamenta: i cittadini pagano troppe tasse!
Come diretta conseguenza delle leggi fiscali della Svezia, unitamente ai tassi di interesse negativi applicati della banca centrale, i cittadini svedesi versano volutamente più tasse di quante ne devono, utilizzando il versamento in eccesso come una sorta di conto corrente fai-da-te. Secondo le leggi svedesi infatti, il cittadino che versa più del dovuto al fisco può avviare una procedura di rimborso per riavere indietro quanto versato in eccesso, con l'aggiunta di un interesse dello 0,56%. Sembra anche che i cittadini che richiedono il rimborso facciano di tutto per rallentare la procedura, in modo da maturare più interessi.


20 febbraio 2017

La grande rapina in biblioteca.
Con un colpo in stile "Missione impossibile", una banda di ladri estremamente colti ha rubato una collezione di antichi libri scientifici del valore complessivo di oltre 2,5 milioni di dollari.
Gli eruditi artisti del furto sono fuggiti con oltre 160 libri - tra cui prime edizioni di Leonardo da Vinci, Isaac Newton, Galileo Galilei e Copernico - da un magazzino nella zona ovest di Londra, dove erano custoditi in attesa di essere spediti alla 50° Fiera Internazionale del Libro Antico in California.


17 febbraio 2017

La pietra filosofale dell'energia.
Gli scienziati dell'Università di Oulu hanno scoperto un nuovo materiale che è in grado di trasformare diversi tipi di energia in elettricità. Il materiale è un tipo di cristallo perovskite, una famiglia di cristalli già noti per essere in grado di trasformare certi tipi di energia in elettricità.
Il nuovo materiale, noto come KBNNO (sulla base della sua formula chimica), è in grado di convertire calore, luce visibile e variazioni di pressione in energia elettrica e può avere molte applicazioni industriali, tra cui la possibilità di caricare dispositivi da fonti ambientali senza la necessità di collegarli alla rete elettrica.


14 febbraio 2017

Scoperto nuovo continente.
Secondo un nuovo studio della crosta terrestre, esiste un settimo continente geologico, battezzato "Zelandia", rimasto nascosto per millenni sotto il nostro naso collettivo.
Gli 11 ricercatori che hanno condotto lo studio affermano che la Nuova Zelanda e la Nuova Caledonia non sono semplici catene di isole, ma fanno entrambe parte di un'unica lastra di crosta continentale, grande 4,9 milioni di chilometri quadratiche, distinta e separata dall'Australia che, a quanto pare, merita la designazione di "continente".


9 febbraio 2017

I bambini hanno un senso innato della giustizia?
Secondo un articolo pubblicato sulla rivista Nature Human Behaviour, i bambini di appena 6 mesi di età sono in grado di distinguere il bullo dalla vittima in certe situazioni, il che suggerisce che l'ingiustizia (e la sua percezione) è un qualcosa di abbastanza innato. Attenzione dunque: la prossima volta che pensate di rubare le caramelle a un bambino, ci sono buone probabilità che egli vi riconosca per quel che siete, grazie all'innata legge morale che ha dentro di sè!


5 febbraio 2017

Ubriachi di aurora.
Per la seconda volta in una settimana, la polizia islandese ha fermato degli automobilisti che non riuscivano a mantenere l'auto nella loro corsia, sospettando che fossero ubriachi. Tuttavia, in entrambi i casi, i sorprendentemente sobri turisti hanno dovuto spiegare alla polizia che non riuscivano a concentrarsi sulla strada perché erano semplicemente ipnotizzati dalle splendide luci dell'aurora boreale. E in fondo, chi li può biasimare?


2 febbraio 2017

Humor nero? Solo per menti superiori.
Secondo un recente studio, pubblicato sulla rivista Cognitive Processing, esiste una forte correlazione tra intelligenza e propensione allo humor nero.
Lo studio, condotto dall'Università di Medicina di Vienna, ha coinvolto 156 persone con un grado variabile di istruzione.
È emerso che i soggetti che apprezzano maggiormente le battute di "dark humor" non solo sono quelli con il QI più alto, ma sono anche caratterizzati da un basso livello di aggressività e di atteggiamenti negativi e da un alto livello di istruzione.
Al contrario, i soggetti che hanno trovato le battute odiose sembrano essere quelli con un livello di QI medio ed un alto livello di aggressività e atteggiamenti negativi.


31 gennaio 2017

Il miglior giocatore di poker del mondo? Un software.
Libratus, un programma di intelligenza artificiale, è il miglior giocatore di poker del mondo. Libratus ha battuto i migliori giocatori di poker umani del mondo in un torneo di Texas Hold'em durato 20 giorni, vincendo 1,77 milioni di dollari. Non è stato specificato come Libratus spenderà la sua vincita.


28 gennaio 2017

L'esercizio fisico non fa perdere peso.
Uno studio internazionale condotto dalla Loyola University di Chicago dimostrerebbe che l'esercizio fisico non è la soluzione per tenere sotto controllo il peso corporeo. I ricercatori hanno determinato che nè l'attività fisica, nè la vita sedentaria sono associati con l'aumento di peso. Purtroppo, questo ovviamente non implica che la vita sedentaria faccia bene alla salute.


26 gennaio 2017

Nudi e felici.
In un'epoca in cui siamo invasi da immagini di modelle fotoshoppate, vedere immagini di corpi idealizzati è più facile che trovare una toilette pubblica. Non deve sorprendere che questi modelli ideali (e irreali) causino in molti una non trascurabile quantità di ansia e senso di inadeguatezza rispetto al proprio corpo.
Ma, a quanto pare, esiste una soluzione tanto semplice quanto efficace: una salutare dose di nudità in pubblico. Secondo una ricerca della Goldsmiths University di Londra, denudarsi in pubblico può fare miracoli per il benessere psicologico, l'autostima e la percezione del proprio corpo. Lo studio è stato effettuato su un campione di 850 persone che, per varie ragioni, si sono venute a trovare in "attività naturiste" in compagnia di persone con cui non erano "romanticamente coinvolte". La conclusione dello studio è che denudarsi in pubblico almeno 20 volte all'anno porta grandi benefici a chi ha un problema nel rapporto con la propria immagine.


23 gennaio 2017

Boss Sensor: la tecnologia anti-capoufficio è open!
Si chiama Boss Sensor il software rilasciato da un programmatore giapponese, Hiroki Nakayama. Il sistema utilizza un software di riconoscimento facciale per rilevare l'avvicinarsi del capoufficio e, in una frazione di secondo, sostituire il contenuto presente sullo schermo del computer del dipendente fannullone con finestre e applicazioni degni di un dipendente modello. Un enorme salto di qualità nei programmi di improduttività individuale: il software utilizza i principi delle reti neurali per apprendere autonomamente a riconoscere la minaccia in arrivo e reagisce in modo automatico, senza bisogno di alcun intervento umano. Alla faccia di chi sostiene che la tecnologia serve solo a rubare lavoro all'uomo!


21 gennaio 2017

La società aerospaziale Airbus ha annunciato i suoi piani per testare un prototipo di "automobile volante" entro la fine dell'anno.
Nel 2016 Airbus ha formato una divisione chiamata "Urban Air Mobility" per studiare la possibilità di realizzare un veicolo volante per il trasporto di persone. L'idea è che i passeggeri useranno un'app per prenotare il veicolo, in modo simile alle piattaforme di car-sharing. Airbus valuta di mettere in produzione questi veicoli entro il 2021.
Airbus non è la sola ad investire in questo settore fantascientifico: Larry Page, il fondatore di Google, ha investito milioni di dollari in due start-up del settore, mentre la società cinese E-Hang ha progettato un suo prototipo.


19 gennaio 2017

La Central Intelligence Agency (CIA) ha rilasciato più di due milioni di pagine di documenti desecretati, consultabili online.
Questa enorme massa di documenti, raccolte di notizie, lettere e rapporti vari copre un'enorme varietà di argomenti più o meno bizzarri, dal 1940 in avanti. Gli argomenti spaziano dagli avvistamenti ufo alle ricette usate dalle spie per creare inchiostro invisibile, alle indagini sui poteri paranormali del famoso Uri Geller. Vi sono anche documenti concernenti il famigerato progetto di controllo mentale MK-Ultra.
In tutto, più di 930.000 documenti disponibili nella "CIA reading room", con tanto di motore di ricerca interno a disposizione del lettore: www.cia.gov/library/readingroom/collection/crest-25-year-program-archive


18 gennaio 2017

Una nuova specie di falena è stata battezzata con il nome del nuovo presidente degli Stati Uniti: Neopalpa donaldtrumpi.
La nuova specie è caratterizzata da un bizzarro ornamento biondo sulla testa e dai genitali più piccoli rispetto alle altre specie di falena conosciute.
Lo scopritore, il biologo Vazrick Nazari, ha dichiarato di avere battezzato la nuova specie per la sua straordinaria somiglianza con il taglio di capelli di Donald Trump, ma ha anche espresso la sua speranza che il nome susciterà interesse nella specie e un maggior impegno nella conservazione della microfauna del Nord America.


17 gennaio 2017

Le password più ovvie del 2016.
La società di cybersecurity Keeper ha pubblicato uno studio sulle password più comunemente utilizzate nel 2016. Il team della Keeper ha analizzato 10 milioni di password che sono diventate di pubblico dominio dopo essere state violate nel corso dell'anno passato.
Da questa ricerca, è emerso che la password più comune è "123456", utilizzata nel 17 percento degli account violati. Sempre questa password è stata la più utilizzata nel 2014 e nel 2015, alla faccia dell'"imparare dai propri errori".
La seconda password più comune è "123456789", seguita a ruota dall'originalissima "qwerty". Effettivamente, la quasi totalità delle password che "proteggevano" gli account violati erano composte da banalissime sequenze sulla tastiera. E naturalmente, non può mancare la sempreverde password "password".
Ecco la lista delle prime 25 password bucate del 2016. Se c'è anche la vostra, cambiatela di corsa:
1. 123456 - 2. 123456789 - 3. qwerty - 4. 12345678 - 5. 111111 - 6. 1234567890 - 7. 1234567 - 8. password - 9. 123123 - 10. 987654321 - 11. qwertyuiop - 12. mynoob - 13. 123321 - 14. 666666 - 15. 18atcskd2w - 16. 7777777 - 17. 1q2w3e4r - 18. 654321 - 19. 555555 - 20. 3rjs1la7qe - 21. google - 22. 1q2w3e4r5t - 23. 123qwe - 24. zxcvbnm - 25. 1q2w3e
(Fonte www.iflscience.com/technology/the-most-commonly-hacked-passwords-in-2016-were-painfully-obvious)


15 gennaio 2017

Gene Cernan, l'ultimo uomo che ha camminato sulla luna, è morto all'età di 82 anni.
Il Capitano Cernan era una delle tre persone che sono andate due volte sulla Luna, nonché l'ultimo a lasciare la sua orma sulla superficie lunare, nel 1972. Le sue ultime parole sono state: "Ce ne andiamo come siamo venuti e, se Dio vuole, torneremo portando pace e speranza per tutta l'umanità."
Gene Cernan è stato il comandante della missione Apollo 17.
Delle dodici persone che hanno messo piede sulla Luna, solo sei sono ancora in vita oggi.


10 gennaio 2017

Una nuova stella nel cielo?
Tra qualche anno, nel 2022, potremmo assistere ad un evento unico: la nascita di una nuova stella. Il nuovo astro, collocabile nella “Croce del Nord”, nascerà da un'esplosione dovuta alla fusione di due stelle di un sistema binario, attualmente invisibili ad occhio nudo, dando così origine a una “nova rossa”. A sostenerlo è l'astronomo Larry Molnar, che da anni monitora quel sistema con colleghi di tutto il mondo. “Sarà un cambiamento drastico nel cielo, perché chiunque potrà vederlo.” Ha affermato a National Geographic. Nessuno fino ad ora è riuscito a prevedere l'esplosione di una stella.


10 gennaio 2017

L'esercito degli Stati Uniti progetta proiettili biodegradabili.
Come è noto, i proiettili servono ad uccidere le persone. Ma, mentre i cadaveri sono biodegradabili, le pallottole non lo sono affatto e i componenti metallici in esse contenuti costituiscono un grave danno per l'ambiente naturale.
Per risolvere questo problema, con una mossa degna del Dott. Stranamore il Corpo Ingegneri dell'Esercito degli Stati Uniti sta sviluppando l'idea di inserire speciali semi nei proiettili, semi che saranno specializzati per ogni ambiente di impiego locale e "daranno luogo a piante benefiche per l'ambiente e che elimineranno i residui e gli inquinanti provenienti dalle munizioni". Insomma, i proiettili sparati non solo genereranno nuova vita vegetale, ma aiuteranno anche a decontaminare l'ambiente circostante. A quanto pare, questo nuovo tipo di proiettili è già stato testato.
Insomma, il vecchio motto "mettete dei fiori nei cannoni" presto assumerà un nuovo significato e chissà, forse un giorno avremo bombe atomiche che decontaminano le radiazioni dopo che sono esplose!
(Fonte: www.iflscience.com/environment/us-army-design-biodegradable-plantgrowing-bullets)


9 gennaio 2017

La Luna è fatta di mini-lune.
Secondo uno studio pubblicato sull'ultimo numero di Nature Geoscience, la Luna potrebbe essere frutto di una serie di impatti sul suolo terrestre, che avrebbero generato nel tempo fino a 20 piccoli satelliti che si sarebbero poi amalgamati a formare la Luna odierna. Secondo le simulazioni dei ricercatori, questo scenario si verificherebbe 10 volte su 100, risultando molto più probabile della teoria attualmente più riconosciuta. Rimangono comunque molti misteri e interrogativi sull'origine e la storia del nostro enigmatico satellite.


5 Gennaio 2017

Secondo la Regina Silvia, il palazzo dei reali di Svezia è infestato dai fantasmi. Ma la regina afferma che non c'è da spaventarsi perché i fantasmi della loro residenza privata di Drottningholm Palace sono “piuttosto amichevoli”. Silvia ha raccontato a un documentario televisivo che “ Ci sono molti fantasmi. A volte – ha aggiunto – senti di non essere completamente solo. E' veramente entusiasmante e non fa paura.” Il palazzo, costruito nel 16esimo secolo vicino a Stoccolma, è patrimonio dell'umanità UNESCO ed è la residenza permanente dei reali di Svezia.


4 gennaio 2017

Scoperta l'origine di un misterioso lampo radio nello spazio. Dopo dieci anni, è stata trovata la fonte del radiosegnale più misterioso mai rilevato. Dura una manciata di millisecondi ed è l'unico del suo genere ad essere stato intercettato più volte dopo la sua scoperta, avvenuta nel 2007. Il segnale appartiene alla famiglia dei fenomeni astrofisici rapidissimi e ad energie molto elevate, chiamati Frb (Fast Radio Burst) e arriva da una galassia nana distante tre miliardi di anni luce dalla Terra. Quella che appare alla luce dei dati raccolti è una sorgente vicina a una sorta di galassia 'fantasma' al centro della quale si trova un buco nero. Per chiarirne la natura serviranno ulteriori ricerche.


22 dicembre 2016

Nasa: ''Tunnel abitabili sotto la superficie della Luna''. Le rilevazioni della coppia di satelliti Grail assieme a quelle di altre sonde come il Lunar reconnaissance orbiter della Nasa e la giapponese Selene, hanno dato conferma alle ipotesi: ci sono canali di lava larghi fino a un chilometro almeno, lasciati dall'antico vulcanismo lunare, che possono essere visitabili e “abitabili” dall'uomo. Una colonia sulla Luna nel prossimo futuro è, tra le tante, un'opzione al vaglio; una prospettiva non nuova ma che trova ulteriori conferme dai dati raccolti. La Luna potrebbe fornire una base spaziale come trampolino per lo spazio profondo, con colonie umane o addirittura città, all'interno dei tubi di lava, che fornirebbero riparo dalle terribili condizioni “meteo” esterne. La tempesta di radiazioni solari, senza lo schermo di un campo gravitazionale e dell'atmosfera, renderebbero infatti le attività umane a lungo termine parecchio problematiche. Per non parlare dei meteoriti che ancora “piovono” sulla superficie e della proibitiva escursione termica dal giorno alla notte.


20 dicembre 2016

C'è acqua sul pianeta nano Cerere, in orbita fra Marte e Giove: si trova sotto forma di ghiaccio, in particolare ai poli e nel sottosuolo. La conferma arriva dai dati della sonda americana Dawn analizzati da due studi: i nuovi dati, analizzati dai ricercatori tedeschi, indicano che l'acqua ghiacciata si troverebbe in almeno 10 crateri, il cui fondo è perennemente in ombra. Lo studio americano ha invece osservato la presenza di discrete quantità di ghiaccio intrappolato nel sottosuolo, in particolare nell'emisfero Nord. I due studi offrono importanti dettagli per capire la quantità di acqua presente su Cerere, un dato fondamentale per comprendere meglio i meccanismi che portarono alla formazione dei pianeti rocciosi, come la Terra.


12 dicembre 2016

Un tripudio di verdure per la dieta dell'Homo Erectus. Dagli avanzi preistorici ritrovati in un sito abitato 780 mila anni fa, gli studiosi hanno ricostruito la vera alimentazione paleolitica: lo studio condotto in Israele rivela come l'alimentazione paleolitica fosse molto più varia e ricca rispetto a quella riportata nei libri di oggi, e non così sbilanciata verso le proteine come si crede. Gli scienziati che hanno mappato gli 'avanzi nel piatto' dei nostri antenati parlano di un tripudio vegetariano. Yoel Melamed e Naama Goren-Inbar della Bar-Ilan University di Ramat Gan (Israele), con i loro team hanno compilato dati sulla diversità e abbondanza di resti vegetali nei periodi in cui vi è evidenza di attività umana. Hanno inoltre esaminato i resti di piante nei lassi temporali in cui non risultava presenza umana. Confrontando le due serie di dati, sono arrivati a farsi una ragionevole idea dei vegetali che deliberatamente gli uomini del passato avevano radunato dal loro ambiente. La squadra di esperti suggerisce che una grande varietà di piante sarebbe stata una caratteristica importante dell'alimentazione molto prima dagli albori dell'agricoltura. Il sito di Gesher Benot Yàaqov conserva anche alcune delle prime prove di un utilizzo del fuoco controllato, e di strumenti che avrebbero permesso di trattare gli alimenti prima di cuocerli. La conoscenza dell'ambiente ha permesso agli ominidi di sfruttare le piante stagionali, permettendo potenzialmente loro di abitare nella stessa posizione durante l'anno. Gli esperti hanno così scoperto che avevano un gusto straordinariamente ampio e spaziavano su un vasto range di sapori: avevano raccolto non meno di 55 diversi tipi di piante - noci, frutta, semi e gambi sotterranei - che mangiavano come verdure. “La dieta umana moderna è chiaramente limitata rispetto a quella degli ominidi o anche a quella dei primi agricoltori”, sottolinea Goren-Inbar.


8 dicembre 2016

EmDrive il motore che crea energia dal vuoto supera i primi test alla Nasa. I primi risultati pubblicati sulla rivista Journal of Propulsion and power indicano che il dispositivo, che viola alcuni dei principi cardine della fisica, funziona anche se debolmente. “Sembra troppo bello per essere vero. Se fosse così sarebbe una rivoluzione per l'intera civiltà”, ha detto all'agenzia Ansa l'esperto di propulsione spaziale Giancarlo Genta, del Politecnico di Torino. Nato da un'idea dell'ingegnere britannico Roger Shawyer il motore EmDrive sarebbe in grado di produrre una spinta senza espellere nessun propellente. Una tecnologia, che se fosse davvero funzionante, rivoluzionerebbe di fatto l'intero mondo della fisica. I test fatti in questi anni avevano sempre lasciato spazio ai critici ma le nuove misure eseguite al centro Johnson potrebbero essere un punto di svolta. “Nonostante la spinta misurata sia piccola, sembra esserci davvero qualcosa”, ha aggiunto Genta. “E' ovvio avere ancora tutti i dubbi del caso” … “ma adesso c'è uno studio pubblicato su una rivista autorevole e con un'istituzione che ci mette la faccia”.


24 novembre 2016

C'è una riserva di ghiaccio su Marte. “Acqua accessibile per futuri insediamenti”. La scoperta, pubblicata sul Geophysical research letters, arriva grazie ai dati raccolti da uno strumento italiano, montato sul Mars reconnaissance orbiter della Nasa, che da dieci anni studia la superficie del pianeta rosso. Il bacino è più grande come superficie dell'intera Italia e conterrebbe 246 volte il volume del lago di Garda, si trova nella Utopia planitia sotto uno strato di suolo spesso da uno a dieci metri e potrebbe essere utilizzato in futuro dagli astronauti come fonte di approvvigionamento. “Sono stime ancora non precisissime ma i dati sono molto confortanti - spiega Roberto Seu, dell'università La Sapienza e responsabile scientifico di Sharad - ed era quello che speravamo perché gli unici grandi bacini di ghiaccio d'acqua conosciuti erano quelli dei Poli, dunque in zone piuttosto inospitali, dove è complicato pensare a una base per l'esplorazione umana”. Potrebbe essere una risorsa accessibile sia per la posizione a latitudini basse che per le caratteristiche della regione, piatta e adatta all'atterraggio di un veicolo spaziale. Non lontano da qui, nel 1972, fece il suo “ammaraggio” il lander della missione americana Viking 2.


30 settembre 2016

“Un milione di persone su Marte nel 2060” Il fondatore di SpaceX Elon Musk ha presentato il suo piano per creare una colonia permanente umana sul pianeta rosso, con tanto di flotta passeggeri e del razzo più grande mai costruito. Musk è convinto che sia possibile far viaggiare migliaia di persone tra la Terra e il nostro vicino planetario più piccolo e rosso entro i prossimi dieci anni. Poco dopo, nell'arco già di 40 anni (o 100), Marte potrebbe ospitare una colonia autosufficiente di un milione di persone. “Non stiamo parlando di spostare tutti gli abitanti della Terra, ma di diventare multiplanetari”, ha detto il 27 settembre all'International Astro.

30 giugno 2016

Oggi in tutto il mondo si celebra l’Asteroid Day. Avviato da poche persone appassionate di Spazio l’evento è diventato un movimento globale che coinvolge migliaia di persone in tutto il mondo per diffondere conoscenza e consapevolezza sul tema degli asteroidi. “Il nostro obiettivo – spiega Brian May, astrofisico e chitarrista della storica band inglese dei Queen, nonché co-fondatore dell’Asteroid Day – è quello di dedicare un giorno dell’anno alla conoscenza degli asteroidi, antichi mattoni che ci raccontano le origini del nostro sistema solare, e per sostenere le risorse necessarie alla ricerca di quei corpi con orbite potenzialmente pericolose“. “Gli asteroidi – conclude – sono un disastro naturale che siamo in grado di prevenire“. “Una delle principali minacce alla vita intelligente nel nostro Universo è l’alta probabilità di una collisione tra un asteroide e un pianeta abitato“, dice Stephen Hawking, che parteciperà al Festival Starmus, uno degli eventi legati all’Asteroid Day.


24 giugno 2016

Arriva il primo robot per il condominio. Tra due anni arriverà sul mercato il portiere hi-tech realizzato e sperimentato in Italia il cui prototipo è stato presentato a Pisa nel convegno sulle tecnologie al servizio dell’ambiente in cui si vive (Ambient Assisted Living), organizzato dalla Scuola Superiore Sant’Anna. Ha occhi vivaci e attenti per sorvegliare il viavai nel portone, un comodo vassoio per consegnare posta, pacchi e spesa, due ruote per spostarsi e un’uniforme con cravattino colorato. Lo stesso gruppo ha realizzato il prototipo del robot domestico dotato di un braccio e una mano con tre dita; ha un maniglione che in grado di aiutare chi ha difficoltà a camminare, si accorge se la persona che è in casa è caduta e ha bisogno di aiuto e sa intrattenere con giochi cognitivi. Entrambi nati dal progetto robot Era, del valore complessivo di 8,7 milioni di euro, parlano e obbediscono ai comandi vocali. In strutture di ricovero ospedaliero, questi robot potrebbero essere utilizzati per trasportare lenzuola e coperte, consegnare il cibo ai pazienti, aiutare gli infermieri a distribuire i farmaci, sostenere le persone che non camminano in modo autonomo e offrire una supervisione utile per la sicurezza, con un risparmio notevole sui costi socio-sanitari. Il materiale di cui sono fatti è economico e leggero: ovvero la stessa plastica dei cruscotti delle auto. L’obiettivo è quello di arrivare a un costo compreso fra 5.000 e 20.000 euro, per i modelli più complessi.


16 giugno 2016

Un gruppo di ricercatori ha osservato direttamente per la seconda volta le onde gravitazionali, le increspature nello spazio-tempo teorizzate da Einstein. Proprio come la prima, storica osservazione annunciata lo scorso febbraio, la seconda è il risultato di uno scontro fra due buchi neri avvenuto oltre un miliardo di anni fa. La fusione dei due oggetti ha inviato onde gravitazionali attraverso l'universo, e queste sono state rilevate al loro passaggio sulla Terra. Questi eventi offrono agli astrofisici un modo del tutto nuovo di osservare l'universo, rendendoli potenzialmente in grado di misurare e studiare cose invisibili in qualunque lunghezza d'onda della luce. Questa seconda rilevazione è importante perché significa che quella precedente, effettuata dal Laser Interferometer Gravitational-wave Observatory (LIGO), non è stata un mero colpo di fortuna ma solo la prima di centinaia, se non migliaia di altre osservazioni a venire. L'astrofisico France Córdova, direttore della National Science Foundation, l'agenzia governativa americana che finanzia LIGO ha dichiarato: “Se si rileva un evento magnifico una volta, è stupendo ma sembra quasi un miracolo, ma quando accade la seconda volta, abbiamo la dimostrazione che possediamo davvero un nuovo modo di guardare all'universo".


13 giugno 2016

Il sonno degli alberi. Una ricerca internazionale condotta dal Politecnico di Vienna, in Austria, e pubblicata su Frontiers in Plant Science, potrebbe far addirittura ipotizzare che gli alberi abbiano un ciclo di sonno e di veglia proprio come noi: dal monitoraggio tramite scansione laser tridimensionale di due betulle nel loro ambiente naturale, una in Austria e una in Finlandia, è emerso che entrambi gli alberi, di notte, flettono rami e foglie fino a dieci centimetri, per poi ritornare gradualmente alla posizione diurna nelle prime ore del mattino. I ricercatori ipotizzano che il cambiamento notturno sia dovuto a una riduzione del turgore cellulare, la pressione dei fluidi all’interno delle cellule nei confronti della parete della cellula. È difficile stabilire se il fenomeno sia dovuto semplicemente alla mancanza di fotosintesi di notte, quindi a un minore turgore cellulare, o all’effettiva esistenza di un ciclo giorno-notte per risparmiare energie. Non è comunque escluso che i due fenomeni siano legati e tesi a ottimizzare il consumo di risorse. I ricercatori analizzeranno altri alberi, di altre specie, per capirci qualcosa di più.


2 giugno 2016

Un uomo in India è morto colpito da un meteorite. Il capo del governo dello stato indiano del Tamil Nadu, nel sud-est dell’India, ha riferito che lo scorso 6 febbraio un uomo è morto dopo essere stato colpito da un meteorite. La notizia non è stata ancora verificata da scienziati e ricercatori, che stanno cercando conferme con qualche scetticismo, ma qualora fosse confermata sarebbe il primo caso mai registrato al mondo di persona uccisa direttamente da un detrito spaziale finito sulla Terra. Stando ai media locali, l’incidente si è verificato nel campus di un college privato nel distretto di Vellore, dove è stato sentito un forte boato con un’onda d’urto che ha causato la rottura dei finestrini di alcune macchine e delle finestre di un edificio. Inizialmente si era pensato a un’esplosione di qualche tipo, ma le prime verifiche della polizia non hanno rilevato la presenza di esplosivi.


26 maggio 2016

Misteriosi cerchi di pietre ritrovati in una grotta francese. Sono rimasti nascosti nel buio per millenni sul fondo della grotta di Bruniquel, nel sud-ovest della Francia, e secondo gli autori dello studio pubblicato su Nature, sarebbero stati i Neandertal a costruirli circa 176 mila anni fa. I nostri antichi "cugini", dunque, proverebbero di essere stati molto più "umani" di quanto finora si pensasse. "La scoperta", commenta Chris Stringer, paleoantropologo del Natural History Museum di Londra, "fornisce una chiara evidenza del fatto che i Neandertal avevano capacità di pianificazione e di costruzione pienamente umane, e che alcuni di loro erano in grado di inoltrarsi molto in profondità nelle grotte, dove la luce artificiale era assolutamente necessaria".


20 maggio 2016

Valkyrie su Marte. La NASA sta lavorando sui suoi robot umanoidi Valkyrie, per prepararli ad una missione fondamentale: atterrare sul pianeta rosso e costruire l’habitat che ospiterà i primi esploratori umani. L’agenzia spaziale americana intende portare i suoi astronauti su Marte intorno al 2030 e ha già dato inizio ai preparativi, chiedendo l’aiuto di ricercatori dell’Mit, della Northeastern University e dell’Università di Edimburgo per adattare i robot all’ambiente marziano, e programmare i loro sistemi digitali per renderli in grado di operare autonomamente su Marte.


11 maggio 2016

NASA: Scoperti 1200 nuovi pianeti fuori dal Sistema Solare. Il satellite Keplero della Nasa non finisce mai di stupire e di regalare scoperte importanti. Ora compiendo una verifica dei 4302 candidati pianeti che ha scoperto attorno ad altre stelle della nostra galassia Via Lattea gli scienziati hanno potuto stabilire che 1284 sono veri pianeti “al 99 per cento”, mentre tutti gli altri restano ancora dubbi. In questo modo il totale dei pianeti confermati sale a 2.326. Nuovi satelliti ancora più potenti sono intanto in cantiere sia all’Esa europea che alla Nasa promettendo scoperte ancora più straordinarie. Presto si arriverà a fotografare direttamente il volto di questi possibili altri mondi tra i quali forse si nasconde un gemello della Terra.


9 maggio 2016

Il CERN di Ginevra riprende l’esplorazione della materia oscura grazie all'acceleratore di particelle LHC. Nel suo tunnel circolare lungo 27 chilometri sono avvenute le prime collisioni di particelle all'energia record di 13 TeV, e la speranza dei fisici e che le energie in gioco siano sufficienti a gettare un po' di luce sui tanti misteri che ancora circondano l'infinitamente piccolo. Obiettivo delle nuove rilevazioni è di raccogliere sei volte più dati che nel 2015 per provare a spiegare l'asimmetria materia-antimateria e svelare la natura della "particella fantasma" osservata il 15 dicembre scorso.


30 aprile 2016

I cristalli più antichi del pianeta sono di origine extraterrestre. È ciò che emerge da una ricerca effettuata dall’università statunitense UCLA (University of California Los Angeles). I geochimici, guidati dalla dottoressa Elizabeth Bell hanno studiato più di 10mila frammenti di zircone provenienti da rocce magmatiche dell’Australia occidentale e databili a 4,1 miliardi di anni, con il metodo dell’uranio-piombo. Il sospetto è che questi cristalli di zircone, si siano formati nei crateri da impatto di asteroidi che hanno segnato il nostro pianeta nascente, e non dalla tettonica a zolle. Quindi viene spontaneo pensare che questi cristalli siano di origine “extraterrestre”, ovvero di provenienza cosmica. All’interno di un campione sono state inoltre ritrovate tracce di grafite, minerale di carbonio che è il componente chiave della vita, fatto che sembra indicare con ragionevole certezza che la vita sulla Terra possa essersi sviluppata ben 4,1 miliardi di anni fa, circa 300 milioni di anni prima di quando si credeva in precedenza. Per gli scienziati “…grazie a questa ricerca occorre rivedere l’immagine che abbiamo della Terra primordiale: il nostro pianeta nella prima parte della sua vita non era un pianeta infernale, asciutto e bollente: non c’è assolutamente alcuna evidenza di ciò. Probabilmente la Terra era molto più simile ad oggi di quanto si pensasse in precedenza”.


10 aprile 2016

Un nuovo sito archeologico vichingo è stato scoperto a Point Rosee, una stretta penisola posta all’estremo sud dell’isola di Terranova, in Canada. La scoperta è arrivata dopo una ricerca durata decenni, a partire dal 1960, quando venne rinvenuto l’Anse aux Meadows, quello che si credeva essere l'unico sito vichingo in Nord America. Oggi, grazie ad alcune immagini satellitari, il team di ricercatori guidato dall'archeologa americana Sarah Parcak, ha riportato alla luce un'antica fornace usata per la lavorazione del ferro. Questa scoperta, se confermata, potrebbe riscrivere la storia del continente americano perché si tratterebbe del secondo insediamento vichingo in Nord America.


30 marzo 2016

I poli della Luna sono dei 'vagabondi'. Lo rivela una ricerca pubblicata su Nature e condotta da Matthew Siegler, dell'Istituto di scienze planetarie di Tucson secondo cui l'asse di rotazione del nostro satellite si è spostato nel tempo sulla spinta di cambiamenti avvenuti nella struttura interna. Una mappa dettagliata dei depositi di gas ottenuta con i dati raccolti da diverse missioni, come la Lunar Prospector e la Lunar Reconnaissance Orbiter, ha rivelato infatti lo spostamento del ghiaccio rispetto alla posizione attuale dei poli, che sembra essersi mosso della stessa distanza rispetto ai poli ma in direzioni opposte: un segnale inequivocabile, secondo gli studiosi, di uno spostamento dell'asse di rotazione lunare di almeno 6 gradi, pari a circa 200 chilometri di superficie. Il fenomeno avvenuto all'incirca 3,5 miliardi di anni fa deve essere stato estremamente lento, circa 1 miliardo di anni.


26 marzo 2016

Creato il primo batterio sintetico: più vicini alla vita artificiale. Dopo oltre 20 anni di ricerche lo scienziato-imprenditore Craig Venter, ha annunciato di aver ottenuto un batterio sintetico con il più piccolo Dna, costituito dai soli geni indispensabili per mantenersi in vita e riprodursi. Sono pochissimi, precisamente 473 geni, rispetto ai circa ventimila di cui sono dotati gli esseri umani, ma questi bastano per la formula base per creare un essere vivente elementare. I risultati raggiunti aprono la strada ad applicazioni più disparate, dalla produzione di biocarburanti, alla creazione di batteri per la bonifica di terreni e acque contaminati, o in campo medico con batteri capaci di produrre sostanze chimiche utili per la salute dell’uomo.


23 marzo 2016

Realizzato il primo robot flessibile del mondo. Il gruppo di ricerca guidato da Edoardo Sinibaldi, del Centro di MicroBioRobotica di Pontedera (Pisa) ha brevettato il primo robot flessibile al mondo in grado di evitare ostacoli e zone sensibili o pericolose in luoghi difficilmente accessibili. Ha una forma tubolare e un diametro di tre centimetri, e la tecnologia contenuta al suo interno gli consente di costruirsi una guida tramite il suo stesso avanzamento, senza usare supporti esterni. Le applicazioni sono svariate: può muoversi ovunque evitando qualsiasi ostacolo all’interno del corpo umano, senza toccare organi sensibili o vitali, dentro i satelliti per individuare possibili guasti passando alla larga da componenti elettronici delicati, oppure tra le macerie di un terremoto infilandosi in stretti pertugi di difficile accesso alla ricerca di persone da soccorrere. I primi modelli sviluppati per applicazioni specifiche potrebbero essere sul mercato nei prossimi 3-5 anni.


14 marzo 2016

Partita la sonda europea ExoMars, destinazione: Marte. Il 14 marzo 2016 il potente razzo vettore russo «Proton» è partito dalla base di Bajkonur, in Kazakhstan, e porterà a destinazione la prima di due sonde europee che aiuteranno a capire se il Pianeta Rosso ha ospitato in passato - e, forse, ospita ancora - colonie di microrganismi. Il viaggio durerà sette mesi, l’atterraggio è previsto per il prossimo 19 ottobre, e la prima operazione importante per ExoMars sarà l’apertura delle ali fotovoltaiche che ne garantiranno l’energia necessaria. Nel 2018, partirà la seconda missione con a bordo un rover in grado di trivellare il suolo e scoprire che cosa si nasconde sotto la superficie.


16 febbraio 2016

Scoperte le onde gravitazionali: confermata la teoria della relatività di Einstein. Alle 10.50 e 45 secondi (ora italiana) del 14 settembre 2015 i due strumenti dell’esperimento LIGO negli Stati Uniti (nello Stato di Washington e in Louisiana) hanno registrato un dato anomalo. Iniziate le opportune verifiche, l’11 febbraio 2016 è stato dato l’annuncio ufficiale della scoperta delle onde gravitazionali. Previste esattamente un secolo fa, nel novembre 1915, quando Albert Einstein illustrò la sua Teoria della relatività generale, di cui costituiscono uno dei capisaldi, non erano mai state «trovate» e l’annuncio può ambire al titolo di «scoperta del secolo». A questa impresa collettiva hanno collaborato 1.004 ricercatori appartenenti a 133 istituzioni scientifiche di tutto il mondo. "Il cielo non sarà più lo stesso", spiega Szabolcs Marka, fisico della Columbia University e membro di LIGO. "Immaginate di poter percepire, con tatto, olfatto, gusto e vista. E poi un giorno iniziate a sentire: è un giorno glorioso. È quello che è successo a noi, come umanità. Da oggi saremo in grado di sentire il cosmo. Possiamo vedere l'invisibile".


29 gennaio 2016

Documenti CIA in Rete. Londra: apriamo 18 dossier. Di recente la CIA ha reso pubblici in rete migliaia di cosiddetti 'X-Files', casi misteriosi, aventi per oggetto segnalazioni di avvistamenti di oggetti volanti non identificati o fenomeni privi di una spiegazione logica, verificatisi nel corso degli scorsi decenni e che sarebbero stati a lungo tenuti segreti. Ora anche il governo britannico ha dichiarato di voler rendere pubblici ben 18 dossier su casi tutt'ora irrisolti relativi ad avvistamenti UFO. Gli appassionati di ufologia rimangono cauti e temono che le autorità non intendano rivelare tutto quello che sanno e dunque molto probabilmente si tratterà di meri annunci. I casi però sono in aumento, spesso con testimoni eccellenti come possono essere piloti di aerei di linea, astronauti, militari etc. ma molti di questi decidono di non rivelare quello che sanno o che hanno visto per paura di poter avere problemi sul posto di lavoro. Spesso le agenzie federali americane, che sono certamente gli enti maggiormente informati di questi casi, si trincerano dietro a questioni legate alla sicurezza nazionale, ma la curiosità è legittima al punto da entrare nella campagna elettorale Usa: Hillary Clinton di recente ha affrontato la questione, affermando che se sarà eletta come Presidente cercherà di fare chiarezza su questi casi.


7 gennaio 2016

Vita aliena, ricercatori Harvard: “Si trova dove aveva ipotizzato Asimov”. La vita aliena finora potrebbe essere stata cercata nei posti sbagliati: come aveva immaginato lo scienziato e scrittore russo 75 anni fa nel racconto Notturno, i luoghi che hanno le maggiori probabilità di ospitare la vita sono gli ammassi globulari, ossia sfere di miliardi di stelle che orbitano al centro di galassie. Da una ricerca condotta dal centro di Astrofisica di Harvard e presentata al convegno della Società di Astronomia Americana, che si è svolto in Florida, arriva una nuova ipotesi: la vicinanza tra i pianeti in orbita attorno alle stelle degli ammassi potrebbe essere la condizione ideale per la nascita e la sopravvivenza di civiltà aliene. Finora solo uno degli oltre mille pianeti esterni al Sistema Solare scoperti è stato individuato in un ammasso globulare. Tuttavia, ciò non significa che questi pianeti non esistano, afferma Luca Pasquini, astronomo dell’Osservatorio Europeo Meridionale (Eso), intervistato da Nature. Se gli astronomi continuano a cercare, dice, “c’è spazio per scoperte molto entusiasmanti”. La prossima sfida è trovare questi pianeti e il primo obiettivo possibile è l’ammasso Terzan 5, vicino al centro della Via Lattea.


23 luglio 2015

Scoperto “pianeta gemello” della Terra, si tratta di “Kepler 452b” e si trova a 1.400 anni luce da noi. Ad annunciarlo è la Nasa che, attraverso il progetto Seti, comunica “Gli astronomi sono oggi vicini alla scoperta di qualcosa che l’umanità ha sognato per migliaia di anni”. A rendere Kepler 452b un unicum tra gli oltre 4.000 pianeti extrasolari catalogati nel corso della missione Kepler, sono una serie di fattori ritenuti fondamentali dai ricercatori per la comparsa di vita intelligente simile alla nostra, il più importante dei quali è la stella attorno alla quale orbita il nostro “gemello”, che appare molto simile al nostro Sole: solo 4% più massiccia e 10% più brillante. Altro elemento importante è la distanza del pianeta dalla stella, Kepler 452b infatti orbita nella cosidetta “zona di abitabilità”, ovvero quel segmento di spazio in cui è ritenuta possibile la presenza di acqua allo stato liquido. Infine, la stella di Kepler 452b è più vecchia del Sole di 1,4 miliardi di anni, il che potrebbe svelare informazioni interessanti circa il futuro del nostro pianeta e del nostro sistema solare.


21 luglio 2015

Charles Halt, ex colonnello dell'Air Force fa luce sull' avvistamento UFO di Rendlesham, avvenuto nel Regno Unito nel 1980 nei pressi della base militare di Bentwaters, ancora oggi ritenuto uno dei casi più clamorosi e inspiegabili. Il militare ora in pensione ha raccolto dichiarazioni giurate da parte di controllori del traffico aereo, d'istanza a Bentwaters nel 1980. Questi raccontano di aver visto sui radar un UFO che eseguiva manovre aeree incredibili. Gli avvistamenti si protrassero per più giorni e lo stesso Halt fu testimone di fenomeni di luci inspiegabili, il materiale da lui raccolto è ora disponibile al pubblico.


20 luglio 2015

Un velociraptor robot al lavoro come receptionist in un hotel giapponese. Non è la trama di un b-movie, ma la realtà: l'Henn na Hotel – che significa “Hotel strambo” - di Sasebo in Giappone è il primo Hotel a essere gestito interamente da personale robotico. Il velociraptor – rigorosamente in giacca e cravatta - è infatti affiancato da una più rassicurante e realistica donna robotica alla reception, e da un robot concierge a forma di tulipano. Anche il portiere è un robot automatizzato, che porta i bagagli nelle camere dei clienti, mentre le porte funzionano a riconoscimento facciale. Non si tratta del primo caso in cui i robot vengono “assunti” come dipendenti in Giappone, ma è di certo il più strambo.


18 luglio 2015

Un'alga sostituirà il bacon. Scienziati e ricercatori stanno coltivando una pianta marina (Palmaria palmata) altamente nutritiva, con un sapore che ricorda naturalmente quello del bacon. Dall'alga rossa sono già stati derivati diversi prodotti gastronomici in grado di soppiantare il bacon, elemento tipico della cucina USA, offrendo lo stesso sapore senza però nuocere alla salute di uomini e maiali.


16 luglio 2015

In Cina ritrovati resti fossili di una nuova specie di dinosauro piumato dotato di ali, che sarebbe, secondo i paleontologi, parente stretto del Velociraptor. Lo scheletro, quasi completo, è ora oggetto di studio da parte di scienziati dell'Università di Edimburgo e dell'Accademia di Scienze Geologiche Cinese, che lo descrivono come “molto ben preservato”. Mai prima d'ora era stato rinvenuto un dinosauro con ali così complesse, ricoperte densamente da piume così come la coda. Il dinosauro, chiamato Zhenyuanlong suni, e vissuto all'incirca 125 milioni di anni fa – nel Cretaceo – misura più di 1,5 metri di lunghezza ed era probabilmente incapace di volare. Secondo gli studiosi, il ritrovamento allarga la cerchia dei dinosauri piumati, che potrebbero ora includere altre specie come lo stesso Velociraptor.


15 luglio 2015

Un UFO intorno al sole? Si tratterebbe di una nave dalle dimensioni spropositate (216.000 km quadrati), dalla tipica forma a disco, apparsa in un'immagine del Sole catturata dal progetto SOHO (Solar and Heliospheric Observatory), di Esa e Nasa. Nessuna risposta ufficiale al momento, ma l'immagine sta facendo il giro dei notiziari mondiali.


14 luglio 2015

Scoperta una nuova particella al CERN: si tratta del Pentaquark, di cui si cercavano le tracce da 50 anni. Secondo Guy Wilkinson, portavoce dell'esperimento LHC che ha portato alla scoperta del pentaquark “Il pentaquark non è soltanto una nuova particella qualsiasi. Esso rappresenta un modo per aggregare i quark, ovvero il costituente fondamentale dei protoni e dei neturoni, in uno schema che è stato osservato attraverso 50 anni di ricerche sperimentali. Studiare le sue proprietà – afferma Wilkinson – potrebbe permetterci di capire meglio la materia ordinaria, i neutroni e i protoni di cui siamo fatti, e la sua costituzione”.


10 giugno 2015

Che cosa ha visto Samantha Cristoforetti, l’astronauta italiana della missione Futura, durante la manovra di attracco alla stazione orbitale ISS? Al minuto 4’34”, Samantha caccia un urlo con tanto di respiro affannoso. Il comandante le dice “tiho, tiho, tiho”, che vuol dire “calma, calma, calma”. Segue una battuta concitata, tipo “ma non mi dire”. Probabilmente lei non sa di avere il microfono aperto. Una volta diramato il video del “docking”, lei si precipita a dare spiegazione del fatto, sostenendo di essere stata sorpresa dalla meraviglia della luce arancione del Sole che rifletteva sui pannelli della ISS: “Quasi aliena”, dice. Lo stupore per la luce arancio è anomala per un astronauta addestrato. E allora che cosa la ha spaventata? Inoltre, al minuto 1’20”, nel riquadro in alto a destra del video del “docking” si vede passare, diritto, come in traiettoria, un oggetto sferico. Ma non c’è stata nessuna spiegazione.


20 maggio 2015

Pioggia di pesci in Thailandia. Una pioggia di migliaia di pesci si è abbattuta lo scorso aprile in Thailandia sommergendo gli stupiti abitanti. Alcuni passanti hanno cercato di salvare alcuni di loro. La stagione delle piogge in Thailandia varia da regione a regione, ma in generale la stagione può essere classificata tra maggio/giugno fino a ottobre. Quindi, anche nell’improbabile ipotesi che i pesci siano stati trasportati dal mare per le piogge, non si spiega da dove arrivi questa imprevista pioggia di pesci.


10 maggio 2015

Pioggia di vermi in Norvegia. I metereologi e i biologi sono totalmente impreparati a spiegare una strana e inquietante pioggia di vermi che è caduta dal cielo nel Sud del Paese. Il fenomeno è stato scoperto dal biologo Karstein Erstad mentre sciava in montagna. “Ho visto migliaia di vermi sulla neve” ha detto “sembravano morti, ma quando mi sono avvicinato ho visto che erano ancora vivi”.


30 aprile 2015

LHC verso mondi paralleli. Il Large Hadron Collider del CERN di Ginevra, il più grande acceleratore di particelle del mondo, è ormai orientato a scoprire i misteri più nascosti del nostro universo. E non solo. Un team di ricercatori internazionali ritiene di poter trovare le prove dell'esistenza di universi paralleli tramite l’LHC. In un nuovo articolo pubblicato su Physics Letters B, un gruppo di tre teorici, guidati da Ahmed Farag Ali, spiegano come la chiave per trovare degli indizi relativi all’esistenza di universi paralleli possa essere rappresentata dalla rivelazione di mini buchi neri ad un certo livello di energia. La loro esistenza andrebbe a supporto delle dimensioni spaziali extra e di alcuni modelli, come la teoria delle stringhe, che predicono l’esistenza di universi paralleli. Secondo gli autori, il fatto che la gravità “lasci” in qualche modo il nostro Universo e si “trasferisca” nelle dimensioni extra permetterebbe di verificare l’attendibilità del loro modello, che a sua volta potrebbe essere utilizzato per rivelare i mini buchi neri all’LHC.


17 aprile 2015

Uomini e dinosauri hanno convissuto? I dinosauri si sono estinti 65 milioni di anni fa. Eppure, nel 2012 è stato recuperato il corno di un triceratopo, la cui datazione al radiocarbonio ha restituito una datazione di 33.500 anni, mettendo in crisi la cronologia ampiamente condivisa dagli scienziati. Una clamorosa svista o libri di paleontologia da riscrivere? In realtà, secondo gli scienziati del Paleochronology Group, un gruppo di geologi, paleontologi, chimici e ingegneri che indaga su quelle che vengono definite “anomalie della scienza”, la datazione del triceratopo non sorprende affatto, ma conferma quello che si sospetta da tempo, e cioè che i dinosauri non si sono affatto estinti milioni e milioni di anni fa, ma ci sono prove sostanziali che essi sono vissuti fino a 23 mila anni fa.


7 aprile 2015

L'agenzia Adnkronos ha scovato un fascicolo, custodito dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato e aperto quasi 15 anni fa, che reca la dicitura “Gnomi e fate dei boschi”. La cartellina verde del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali – Corpo Forestale dello Stato contiene informazioni, segnalazioni e materiale fotografico riguardanti strani avvistamenti concentrati nell’area dell'Appennino tosco-romagnolo. Scartate le segnalazioni mirate alla pubblicità del luogo, molte rimangono le testimonianze inquietanti di “fenomeni strani” come presenze, misteriose combustioni di alberi o di luci, che coincidono con i racconti degli anziani del luogo.


27 marzo 2015

Misteriosa anomalia su Marte. Una dettagliata scansione delle immagini del telescopio spaziale Mars Orbiter Camera, ha rivelato nuove anomalie sulla superficie del pianeta rosso tra cui una che sembra rappresentare un oggetto circolare dall’aspetto metallico. Lo riportano alcuni ricercatori del settore sul sito Paranormal Crucible, ed è notevole la somiglianza che l’oggetto possiede con il classico disco volante, ma anche con la nave spaziale Jupiter 2 della popolare serie di fantascienza.


23 marzo 2015

Oceani extraterrestri con forme di vita? Le osservazioni del telescopio spaziale Hubble hanno dato la conferma dell’esistenza di un enorme oceano sotto la superficie di Ganimede, la più grande delle lune di Giove, a 800 milioni di chilometri dalla Terra. La scoperta è stata pubblicata sul “Journal of Geophysical Research: Space Physics” e va a confermare un'ipotesi nata oltre quarant'anni fa. La presenza di acqua liquida nello spazio è importantissima per gli scienziati infatti, secondo i modelli attuali, è la condizione necessaria per lo sviluppo della vita come la conosciamo. Saper identificare l'acqua liquida nello spazio è quindi cruciale per trovare altri pianeti abitabili e per cercare la vita extraterrestre.


20 marzo 2015

L’LHC rivelerà l’esistenza di unikversi paralleli. Un gruppo di scienziati teorici ritiene che l’energia raggiunta con le prossime collisioni al Large Hadron Collider (LHC) del CERN di Ginevra permetterà di svelare l’esistenza di universi paralleli, se esistono. In un articolo pubblicato su Physics Letters B, tre fisici teorici, guidati da Ahmed Farag Ali, spiegano come la chiave per trovare degli indizi relativi all’esistenza di universi paralleli possa essere rappresentata dalla rivelazione di mini buchi neri ad un certo livello di energia. Secondo gli autori, il fatto che la gravità “lasci” in qualche modo il nostro Universo e si “trasferisca” nelle dimensioni extra permetterebbe di verificare l’attendibilità del loro modello, che a sua volta potrebbe essere utilizzato per rivelare i mini buchi neri all’LHC.

27 febbraio 2015

Una ex dipendente della Nasa ha rivelato, in un'intervista radiofonica, di aver visto due esseri viventi camminare su Marte. La donna, che non ha svelato la propria identità (si fa chiamare Jackie), ha spiegato che i fatti sarebbero avvenuti nel 1979, in occasione dello sbarco del Lander Viking su Marte. Jackie ha affermato che anche gli altri colleghi avrebbero visto la scena. La scena è stata immortalata, e i filmati sono stati inviati sulla Terra: dalle immagini si possono vedere le due figure mentre indossano tute spaziali particolari, più leggere e meno ingombranti, in modo tale da permettere una migliore mobilità. Ma poco dopo le immagini sparirono, e la sala video fu chiusa ermeticamente con del nastro adesivo. Jackie ora chiede di riaprire il caso, ma la Nasa non ha ancora risposto.


24 gennaio 2015

Un asteroide da record con una dimensione di circa 500 metri, “sfiorerà” la Terra alle 17.49 di lunedì 26 gennaio. Il bolide, scoperto il 30 gennaio 2004 transiterà a una distanza minima pari a tre volte quella tra la Terra e la Luna (1,2 milioni di chilometri), non desta preoccupazioni per gli astronomi, piuttosto sarà interessante dal punto di vista scientifico in quanto sarà osservato e analizzarlo con i più potenti mezzi di osservazione del cielo. Il sorvolo rappresenterà il maggiore avvicinamento di un corpo celeste conosciuto, fino all’asteroide 1999 AN10 che transiterà vicino alla Terra nel 2027.


22 gennaio 2015

Via Lattea: la nostra galassia potrebbe essere un tunnel spazio-temporale. L’ipotesi emerge da uno studio sulla natura della materia oscura frutto della collaborazione tra astrofisici indiani della Jadavpur University e statunitensi della Milwaukee school of engineering, con il contributo della Sissa (Scuola internazionale superiore di studi avanzati) di Trieste. Il ricercatore Paolo Salucci della Sissa, spiega: “Se mettiamo insieme la mappa della distribuzione della materia oscura nella Via Lattea, realizzata dal nostro gruppo nel 2013, col modello più attuale del Big Bang che spiega l’universo, e ipotizziamo l’esistenza dei cunicoli spazio-temporali allora quello che otteniamo è che nella Via Lattea potrebbe davvero esserci uno di questi cunicoli. Addirittura potrebbe essere grande come la galassia stessa. E non finisce qui. In questo cunicolo – continua – si potrebbe anche viaggiare perché, in base ai nostri calcoli, sarebbe navigabile. Proprio come quello che tutti abbiamo visto nel recente film Interstellar”.


19 gennaio 2015

Misteriosi boati nelle Valli di Lanzo. Da qualche decennio a questa parte, nel cielo del Piemonte e precisamente nelle alte Valli di Lanzo, si verificano inspiegabili boati anomali che inquietano i valligiani anche se finora non hanno provocato danni né per le case né per chi vi abita. Tra i tanti, ne sono testimoni gli abitanti del paese di Groscavallo in Val Grande che il 17 gennaio scorso, intorno alle 7 e 30, hanno udito gli ultimi due colpi potentissimi. Per far luce sul fenomeno, che si ripete puntualmente tra le 6 e le 8,30 del mattino, è stato richiesto l’intervento dell’ARPA, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, da parte del sindaco di Groscavallo per installare delle stazioni di rilevamento acustico e avere dati documentabili forse in grado, secondo lui, di dare finalmente una spiegazione alle cause del fenomeno. Il mistero dei boati anomali nel cielo non riguarda solo l’Italia ma coinvolge più nazioni di tutti i continenti del pianeta. Si sono uditi infatti in molti stati degli USA, a Kiev in Ukraina, in Bielorussia, in Inghilterra, nella Victoria canadese, in Australia, ad Alkmaar in Olanda e in Scandinavia.


17 gennaio 2015

Due pianeti nascosti oltre Nettuno. Una nuova simulazione al computer, realizzata dall'università Complutense di Madrid in collaborazione con l’università di Cambridge confermerebbe l’ipotesi, dibattuta da anni, secondo cui il nostro sistema solare avrebbe due pianeti in più. La teoria finora accettata sostiene che le orbite dei corpi celesti che si muovono oltre Nettuno dovrebbero essere distribuite casualmente e avere determinate caratteristiche di inclinazione dell’asse di rotazione. Ma ciò che si è osservato in una dozzina di questi corpi è piuttosto diverso, come spiega il professor Carlos de la Fuente Marcos coautore dello studio: “Questo eccesso di oggetti con parametri orbitali inaspettati ci fa ritenere che alcune forze invisibili alterino la distribuzione di questi elementi orbitali –e la spiegazione più probabile che è che vi siano due pianeti sconosciuti oltre Nettuno e Plutone”.


14 gennaio 2015

Tracce di vita fossile su Marte. Lo sostengono tre Ricercatori italiani, guidati dal professor Giorgio Bianciardi del dipartimento di Biotecnologie mediche dell’Università di Siena, in un articolo pubblicato sulla rivista International Journal of Aeronautical and Space Sciences. Gli scienziati hanno analizzato delle foto scattate sul pianeta rosso dal rover Opportunity, e hanno identificato delle strutture simili ad alghe fossili presenti sulla Terra. Il professor Bianciardi spiega: “In questo studio, abbiamo selezionato e confrontato un consistente gruppo di immagini relative a microbialiti terrestri ed altrettante immagini relative a riprese dei rovers marziani della NASA, prevalentemente di Opportunity. La somiglianza delle strutture evidenziate sulla Terra e su Marte è davvero notevole.” “Nel lontano passato di Marte, colonie di microrganismi dovevano pullulare lungo la superficie di Meridiani Planum. E forse ancora oggi”.


10 gennaio 2015

Scoperti nuovi pianeti gemelli della Terra. Grazie alle ultime osservazioni fatte col telescopio Kepler sono stati individuati 12 nuovi pianeti simili al nostro e che in teoria potrebbero ospitare la vita. Almeno tre di questi sono stati inseriti con buona certezza nel gruppo di quelli abitabili, e uno di loro, Kepler 438b, è stato giudicato il più simile alla Terra di tutti.

8 dicembre 2014

Uno scudo invisibile stile Star Trek. Nelle fasce di Van Allen, a 11.000 chilometri dalla Terra, è stata rilevata una misteriosa barriera che respinge gli elettroni killer che ruotano intorno al nostro pianeta a velocità elevatissime, costituendo una minaccia per satelliti e astronauti. La scoperta pubblicata su Nature si deve al gruppo coordinato da Daniel Baker, dell’università del Colorado. Per i ricercatori “è un fenomeno estremamente enigmatico”. “Non e’ chiaro – rileva Baker – quali siano i processi che creano questa forte barriera nello spazio”. La chiave per scoprirlo, rileva, è continuare ad osservare la regione nei minimi dettagli e uno degli strumenti per farlo sono le due sonde gemelle Van Allen, lanciate dalla Nasa nel 2012.


19 novembre 2014

Misterioso lampo nei cieli russi. Un gigantesco lampo di luce arancione ha illuminato per una decina di secondi il cielo sopra la città di Rezh, nella regione di Sverdlovsk, sugli Urali. Il fenomeno è stato fotografato e fi lmato da varie persone e al momento scienziati e servizi di emergenza sono divisi tra l’ipotesi di esercitazioni militari e quella di un nuovo meteorite, come quello caduto nel febbraio 2013 a Celiabinsk, sempre sugli Urali che causò oltre mille feriti.


3 ottobre 2014

La Scienza cerca di spiegare la natura della cosiddetta "materia oscura". Gli scienziati della NASA ipotizzano che sia l'eccesso esistente di antimateria che, agendo sotto forma di positroni o anti-elettroni, la controparte speculare degli elettroni ordinari, possa essere l'origine dell’inafferrabile materia oscura.


1 ottobre 2014

Un recente libro dal titolo “La minaccia asteroidi: difendere il nostro Pianeta dai mortali Near-earth objects (Neos)” scritto da William E. Burrows della New York University e membro del National Research Council (Nrc) denuncia le carenze del monitoraggio celeste da parte della NASA che a corto di fondi sta trascurando il controllo di oggetti cosmici tanto ravvicinati da costituire un pericolo. La minaccia è concreta, basti ricordare il bolide che nel febbraio del 2013 è caduto sulla zona degli Urali in Russia e che sebbene sia esploso in aria ha fertito 1440 persone e danneggiato circa 7200 abitazioni. La Nasa ha già mappato più di 11mila Neos, 800 dei quali con un diametro superiore a un chilometro. All’incirca 1500 sono stati classificati come “Potenzialmente pericolosi”.


29 settembre 2014

Gli astronauti della ISS hanno scoperto che nello spazio profondo c'è una inaspettata abbondanza di antimateria. La rilevazione è stata possibile grazie a sofisticati strumenti, alcuni dei quali realizzati dagli studiosi dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e del cacciatore di antimateria Nasa Alpha Magnetic Spectrometer (Ams).


28 settembre 2014

Tra 15 anni un robot in ogni casa. I ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova asseriscono che tra 15 anni ci sarà in ogni casa un robot intelligente che collaborerà con la famiglia nei lavori domestici e curerà gli ammalati e gli anziani come una badante amorevole. Al momento presso l'Istituto genevose è già stato realizzato un prototipo umanoide, l'ICub, dalle sembianze di un bambino di sei anni. Il robot è in grado di reagire agli ostacoli e alle perdite di equilibrio. Posside anche una visione neuromorfa che gli consente di percepire quanto si muove intorno. L'Istituto sta realizzando anche un altro prototipo, Coman, un robot alto un metro e ottanta che è in grado di adattarsi ad ogni situazione, dotato di memoria propria e di un collegamento ad una "cloud" che costituirà una immensa banca dati. Roberto Cingolani, direttore dell'Istituto, afferma che non si debbono temere i futuri robot in quanto per quanto possano divenire più abili dell'uomo non saranno mai guidati da fattori umani come il desiderio e l’invidia. Aggiunge anche una profezia che lui la dà per certa, ovvero che tra trent’anni sarà realizzato il robot da compagnia totale. Un robot ricoperto di tessuti biologici, con fibre organiche come i muscoli capaci di farlo muovere. Diventerà un oggetto che tutti vorranno possedere come oggi avviene per gli smartphones.


12 settembre 2014

I gibboni cantano. La capacità di cantare sembra non essere più solo una prerogativa umana, ma anche dei gibboni. La rivista Nature ha pubblicato la scoperta fatta della ricercatrice Lucia Carbone, dell'università di Portland negli USA, che riporta come questi primati si spostino cantando per marcare il territorio di loro competenza. Solitamente i canti sono duetti tra maschio e femmina, ai quali si uniscono i piccoli.


9 settembre 2014

Nella notte di domenica 7 settembre un piccolo asteroide di circa 20 metri di diametro è passato a 40 mila chilometri dalla Terra, un decimo della distanza che ci separa dalla Luna. Secondo la Nasa l'oggetto, siglato 2014 RC e scoperto solo la notte del 31 agosto, non poneva alcun pericolo per il nostro pianeta, ma alcuni frammenti sono precipitati al suolo. Nella notte tra sabato 6 e domenica 7 settembre una meteorite è precipitata a Managua, la capitale del Nicaragua formando un cratere di 12 metri di diametro e cinque di profondità, senza provocare vittime, mentre un altro bolide è stato avvistato la mattina del 7 settembre nei cieli della Spagna. Nella serata dell’8 settembre altri avvistamenti simili sarebbero stati registrati anche in alcune regioni del Sud Italia, come la Puglia, la Campania e il Molise.


2 settembre 2014

La prossima missione su Marte sarà affidata ai robot. Lo ha annunciato il direttore della NASA Charles Bolden. La missione robotica è prevista nel 2020. L’erede di Curiosity è stato presentato al quartier generale dell'Agenzia spaziale a Washington. “I nostri esploratori scientifici robotizzati stanno aprendo agli esseri umani la strada verso Marte”, sottolinea il direttore Charles Bolden.


13 agosto 2014

La IBM ha creato un chip che imita il cervello umano. Si chiama True North, è composto da un milione di neuroni elettronici, oltre 256 milioni di connessioni sinattiche artificiali e contiene 4.096 processori. Grande come un francobollo, ha le capacità di un cervello umano unite a quelle di un supercomputer e consuma solo 70 milliwatt di energia. È in grado di capire l’ambiente, gestire le ambiguità, prendere decisioni e agire in tempo reale; tra le varie applicazioni potrà essere usato negli occhiali per chi ha la vista danneggiata, diagnosi mediche per immagine e auto senza conducente. L’IBM lo ha definito come una «versione miniaturizzata e primitiva del cervello umano».


2 agosto 2014

Ufo a sigaro catturato dalla ISS, la stazione spaziale è monitorata? Un presunto UFO a forma di sigaro è stato filmato dalla ISS, Stazione Spaziale Internazionale, in un video di sette minuti, e secondo gli esperti non si tratterebbe di “lens flare” (effetto fotografico casuale). La ISS, che ha una telecamera che permette di vedere in streaming la Terra dallo spazio, ha filmato un oggetto volante non identificato con la forma di un sigaro, a poca distanza dalla sua orbita. L’incredibile ripresa video è stata effettuata il 13 maggio ed il filmato è stato archiviato sul canale video Ustream con tutte le immagini catturate dalla ISS. Ciò che si nota è un presunto UFO con una mezza dozzina di luci arancioni lampeggianti che si accendono e spengono in modo apparentemente casuale.


10 luglio 2014

Gli alieni sono già stati sulla Terra, la Nasa mostra le prove. Indizi concreti confermerebbero la presenza di alieni sulla Terra nei secoli passati. A sottolinearlo è la NASA in un libro nel quale evidenzia la possibilità, prove alla mano, di un già avvenuto contatto extraterrestre con l’uomo. A dimostrarlo vi sono numerosi indizi archeologici e riferimenti mitologici che dimostrerebbero l’arrivo degli alieni sul pianeta Terra al punto da aver probabilmente influenzato il percorso evolutivo culturale dell’uomo. Il fenomeno è conosciuto con il nome di Culto del Cargo, si tratta cioè di un probabile incontro avvenuto migliaia di anni fa tra gli uomini e gli alieni, scambiati per divinità, tanto da sviluppare un culto per venerarli.


15 giugno 2014

Esiste un varco spazio-temporale in un buco nero al centro della Via Lattea. Ad annunciare la possibilità fantascientifica sono due ricercatori, un italiano e un cinese: Cosimo Bambi e Zilong Li, entrambi della Fudan University di Shanghai. I due scienziati teorizzano che il buco nero denominato Sagittarius A che si trova al centro della Via Lattea potrebbe non essere un oggetto spaziale uguale ad altri, ma bensì funzionerebbe da "varco spazio-temporale" verso altri universi. La teoria dei due si basa sulle analisi del plasma che ruota intorno al buco nero, che sarebbe di diversa composizione rispetto ad altri.


13 giugno 2014

100 milioni di pianeti della nostra galassia possono ospitare la vita. Secondo lo studio di un gruppo di astronomi guidato da Louis Irwin dell’Università del Texas di El Paso e reso noto dalla rivista Challenger, i pianeti della Via Lattea che potrebbero ospitare forme di vita complessa sarebbero 100 milioni. La stima è stata effettuata considerando i dati degli oltre 1000 pianeti extrasolari tenendo conto di parametri come densità, temperatura, natura del pianeta (roccioso, liquido o gassoso), chimica planetaria, distanza dalla propria stella, età di formazione e inclinazione dell’asse di rotazione. Tra quelli finora scoperti ce ne sono già alcuni paragonabili per composizione alla Terra e che orbitano intorno a stelle simili al Sole in zone giudicate compatibili con la presenza di acqua liquida.


10 giugno 2014

L’intelligenza artificiale batte quella umana: un computer supera il test di Turing sull’intelligenza. Un software si è presentato come essere umano, ma la Royal Society non è riuscita a smascherarlo. Si chiama Eugene Goostman, ha tredici anni e vive a San Pietroburgo. Questo almeno è quello che hanno creduto i giudici della Royal Society: in realtà a rispondere alle loro domande era un computer. Così per la prima volta un calcolatore ha passato il test di Turing, un esperimento ideato per distinguere l’intelligenza umana da quella artificiale.


7 giugno 2014

Il Pentagono ha messo a punto un nuovo tipo di superguanti che permettono a un uomo di scalare una parete di vetro. Il progetto, chiamato Z-man, è sviluppato nei laboratori di Draper a Cambridge, Massachusetts, e si ispira alle movenze del geco, il piccolo rettile in grado di aderire a qualsiasi tipo di superficie. Durante gli ultimi test un uomo di circa cento chili di peso, zavorrato ulteriormente con altri 22 kg, ha scalato senza corde una parete di vetro alta oltre 7 metri con il solo ausilio di speciali palette adesive.


5 giugno 2014

La nostra coscienza sopravvive alla morte. L’autore di questa rivoluzionaria idea è Robert Lanza, scienziato americano direttore scientifico presso l’Advanced Cell Technology e professore aggiunto presso la Wake Forest University School of Medicine, votato dal New York Times come “il terzo più importante scienziato vivente”, nominato dal Time Magazine come “una delle persone più influenti del mondo”. Nel suo libro “Biocentrismo: come la vita e la coscienza sono la chiave per comprendere la natura dell’universo” illustra la sua teoria secondo cui la vita non finisce quando il nostro corpo muore, ma invece può andare avanti per sempre tramite la nostra coscienza consapevole.


28 maggio 2014

Su Wikipedia nove voci mediche su dieci sono sbagliate. Secondo uno studio condotto dal professor Robert Hasty della Campbell University del North Carolina, la percentuale di errore è elevatissima, addirittura del 90%. Il dottor Hasty ha evidenziato come ben 9 voci mediche su 10 presenti nell’enciclopedia online (che conta almeno 20mila annotazioni legate alla salute) siano inesatte.


26 maggio 2014

Second Life, mondi sempre più reali. L'ideatore di Second Life, Philip Rosedale, presenta i risultati del suo nuovo progetto, High Fidelity. “Le evoluzioni tecniche renderanno possibile costruire scenari virtuali capaci di competere con la realtà”. Caschi e tute con sensori di movimento incorporati, network più veloci, banda larga diffusa: tutto è pronto per entrare nella realtà virtuale che renderà sempre più labile il confine tra il mondo di Second Life e la Real Life, avvicinandoci sempre di più alla sperimentazione del “ponte ologrammi” di Star Trek.


24 maggio 2014

Internet arriva sulla Luna con un laser. Sperimentata una tecnologia che permette di portare nello spazio una connessione simile per velocità a quelle terrestri per trasferire grandi quantità di dati e video in diretta ad alta definizione. I coloni umani che per primi saranno destinati ad abitare sulla Luna avranno bisogno di comunicare con la Terra per ricevere ed inviare una grande mole di dati. Anche se le colonie lunari non esistono ancora, la Nasa e il Massachusetts Institute of Technology (Mit) stanno già lavorando in questa direzione, e con ottimi risultati. I ricercatori prevedono di presentare i nuovi dati nella Conferenza internazionale sui laser e l’elettro-ottica di San Jose in California.


20 maggio 2014

Argentina, scoperto il super dinosauro: sarebbe il più grande del mondo. Nella regione del Chubut in Argentina sono state scoperte le ossa fossilizzate di quello che viene considerato dai paleontologi il più grande dinosauro della Terra. In base alla lunghezza del femore i ricercatori del Museo di paleontologia Egidio Feruglio, guidati da Jose Luis Carballido e Diego Pol, stimano che il dinosauro potesse raggiungere una lunghezza di 40 metri e un'altezza di 20. Il peso valutato intorno alle 77 tonnellate supera di ben sette tonnellate quello del precedente super dinosauro scoperto nella zona. Secondo gli scienziati si tratterebbe di una nuova specie di titanosauro, un enorme erbivoro risalente al Cretaceo. La nuova specie, che risale a 95-100 milioni di anni fa, ancora non ha un nome.


16 maggio 2014

E’ possibile produrre materia dalla luce. E’ quanto afferma un gruppo di studiosi dell'Imperial College di Londra e del Max-Planck-Institut tedesco. Il team ha ipotizzato un esperimento attraverso il quale sarebbe possibile creare materia a partire dalla luce: una operazione ritenuta possibile fin da quando fu teorizzata, circa 80 anni fa. L'idea iniziale, proposta nel 1934, prevedeva di creare un elettrone e un positrone facendo scontrare due particelle di luce (fotoni) tra loro. Teoricamente, i calcoli decretavano come possibile questa evenienza, anche se finora il processo non era mai stato osservato in laboratorio a causa principalmente delle massicce particelle ad alta energia che dovevano essere coinvolte nell'esperimento. Attualmente, però, sarebbe già disponibile la tecnologia adatta a creare la collisione di due fotoni per ottenere materia, esperimento che riprodurrebbe processi importanti che si sono verificati nei primi 100 secondi di vita dell'Universo.


12 maggio 2014

Un dossier del Pentagono per salvarci dagli zombie. Nei piani del dipartimento della Difesa degli Stati Uniti c’è un dossier chiamato “Conop 8888” che consiste in un piano di sopravvivenza in caso di attacco degli zombie. Secondo quanto riferisce la rivista “Foreign Policy”, il protocollo è stato pensato per addestrare i comandanti delle forze armate ad adottare opportune strategie in caso di catastrofi particolari, ovvero di «apocalisse dei morti viventi». Il protocollo, non secretato, è conosciuto come “Counter-Zombie Dominance”: un vero e proprio piano di sopravvivenza per contrastare ogni minaccia legata a «un’offensiva dei morti viventi» e aiutare «qualsiasi popolazione del mondo, compresi gli avversari tradizionali», come Cina, Russia o Corea del Nord.


28 aprile 2014

Nelle mappe di Apple c'è il mostro di Loch Ness. Affiora di nuovo l'ipotesi che il mostro di Loch Ness sia vivo e vegeto, immortalato ancora una volta mentre nuota in acque scozzesi. La nuova prova della sua esistenza sarebbe in una foto satellitare di una creatura lunga circa 30 metri, avvistata nel famoso lago delle Highlands. L'immagine, scattata a sud di Dores, è apparsa nelle mappe di Apple e si è subito diffusa in rete, dove si sprecano le ipotesi sulla vera identità del soggetto.


20 aprile 2014

Big Bang: trovate le prime prove dell’inflazione cosmica. Finora era soltanto un’ipotesi, ma il segnale registrato grazie agli strumenti di un telescopio a microonde al Polo Sud ha confermato la tesi. «Sono state raccolte le prove che l’universo, 14 miliardi di anni fa, dopo il suo atto di nascita con il Big Bang, ha subìto una repentina dilatazione, la cosiddetta inflazione, che durò soltanto una piccolissima frazione di secondo. Per la prima volta, il segnale dell’inflazione cosmica è stato registrato grazie agli strumenti di un telescopio a microonde chiamato Bicep2». E’ quanto hanno annunciato gli astrofisici John Kovac e Chao-Lin Kuo, i due leader di un vasto gruppo di ricerca cosmologica statunitense, ponendo fine alle illazioni su quella che era stata annunciata come una delle più grandi scoperte cosmologiche degli ultimi tempi.


15 aprile 2014

L’aumento del PIL diminuisce la dimensione del pene. E’ quanto sostenuto da uno studio finlandese della Tatu Westling University of Helsinki che ha individuato una curiosa correlazione inversa tra il prodotto interno lordo di un paese e la dimensione media del pene degli abitanti: apparentemente, all’aumentare del PIL diminuirebbe la dimensione del pene (e viceversa). L’autore ipotizza diverse spiegazioni per questa correlazione, da uno sforzo “compensativo” degli uomini con un pene dalle dimensioni minori (che quindi si impegnerebbero di più per il successo economico), all’effetto di maggiori livelli di testosterone e di autostima sull’assunzione di rischi economici.


10 aprile 2014

Norvegia, un paracadutista è stato sfiorato da un meteorite. Lo skydiver norvegese Anders Helstrup si era lanciato da una quota di quasi 4mila metri di altezza quando, in fase di discesa, un frammento meteoritico gli è passato a fianco a pochi metri di distanza. L’oggetto viaggiava ad una velocità di circa 480 km/h e se avesse impattato contro il suo corpo non gli avrebbe lasciato scampo.


7 aprile 2014

La posizione in cui si sta seduti influenza il comportamento. Secondo i risultati di una ricerca condotta da ricercatori del MIT (Massachussetts Institute of Technology) se la stessa persona viene fatta sedere in una posizione più “espansiva” (braccia e gambe più allargate) ha tendenza a comportarsi in modo più disonesto. La ricerca ha coinvolto circa un centinaio di volontari, a cui non è stato spiegato l’esatto motivo del test, e una parte di essi è stata “guidata” nell’assumere una posizione “espansiva”. Si è visto che questa posizione (che è inconsciamente associata al potere) aumenta la probabilità di barare o rubare. Alla fine del test, ai partecipanti anziché i 4$ concordati come rimborso, venivano dati 8$: anche in questo caso, era più probabile che chi fosse stato fatto sedere in posizione espansiva non facesse notare l’errore e non restituisse i soldi di troppo. Secondo i ricercatori, questo collegamento tra posizione e comportamento si rifletterebbe anche nel traffico: hanno infatti riscontrato che le auto con sedili più larghi sono più facilmente parcheggiate in divieto di sosta. E’opinione diffusa anche in Italia che i proprietari di SUV guidino in modo prepotente e rispettino meno le regole del traffico: secondo la teoria dei ricercatori dei MIT la spiegazione starebbe nella posizione che i sedili dei SUV spingono a tenere.


3 aprile 2014

La sonda Cassini della NASA ha rivelato la presenza di un Oceano sotterraneo su Encelado, una delle lune di Saturno. La scoperta, pubblicata su Science, è coordinata dall’Italia con il gruppo di Luciano Iess, dell’Università Sapienza di Roma, e finanziata dall’Agenzia Spaziale Italiana. La presenza di acqua liquida era stata ipotizzata già nel 2005 ma dei nuovi dati gravimetrici ne hanno confermato la presenza circa 40 km sotto la superficie, una situazione potenzialmente favorevole a dar vita a forme di vita primordiali, proprio come accaduto sulla Terra milioni di anni fa.


18 marzo 2014

L’ESA (European Space Agency) ha dichiarato che Phobos, una delle lune di Marte, è artificiale e che almeno 1/3 del suo interno è cavo quindi non di origine naturale. Lo confermano i risultati degli studi su massa e attrazione gravitazionale di Phobos fatti da due sottogruppi indipendenti del team Mars Express Radio Science. Alle stesse conclusioni era già arrivato negli anni ’60 il famoso astrofisico russo Iosif Samuilovich Shklovsky, ma i suoi studi furono ignorati dalla scienza ufficiale per decenni. Ulteriori sospetti sull’origine artificiale del satellite arrivano dall’Astronauta Buzz Aldrin, secondo uomo ad aver calpestato il suolo lunare, che in un’intervista ha dichiarato che sulla luna di Marte si può notare “uno strano monolite di forma rettangolare”.


10 marzo 2014

Esperto di protesi si specializza in dita per gli ex-membri della Yakuza. La mafia giapponese Yakuza è famosa per il codice di condotta rigoroso, e quando un membro sgarra è tenuto al rituale chiamato “yubitsume”, in cui deve amputarsi da solo un dito. La mancanza di dita diventa una sorta di segno di riconoscimento che rende difficile per i membri dei clan uscire dal giro: riconosciuti come membri o ex-membri della Yakuza, sono in pochi a voler loro offrire un lavoro onesto. L’esperto di protesi non si limita a realizzare “un dito”, ma cura i minimi dettagli in modo che la protesi si adatti in tutto e per tutto alla mano, e diventi esteticamente indistinguibile dalle dita vere. Spesso viene fatto un intero set di dita dai colori leggermente diversi, per adattarsi al variare dell’abbronzatura nel corso dell’anno. Il costo si aggira intorno ai 3.000 dollari a dito.


20 febbraio 2014

Il “Fattore Terzo Uomo”. Nel 1933, l’esploratore britannico Frank Smyth divenne la prima persona che arrivò quasi alla cima del Monte Everest. Il viaggio era arduo e quasi disastroso; attraverso vento, neve, ghiaccio e carenza di ossigeno. Smyth continuò, ma non arrivò alla cima, la fallì per 1,000 piedi (circa 300 mt). Più tardi, scrivendo sul suo diaro, Smyth descrisse qualcosa che gli scienziati chiamano comunemente il" Fattore Terzo Uomo." Smyth descrisse come ad un certo punto della scalata, estrasse dalla sua tasca una tavoletta di cioccolata, la spezzò in due e si voltò dare l'altra metà ad un compagno. Ma là non c'era nessuno. Per tutta la durata della scalata in solitaria ha avuto la netta sensazione di essere accompagnato da una seconda persona. “La sensazione era così forte che eliminò completamente ogni solitudine che probabilmente avrei sentito altrimenti”.


10 febbraio 2014

Un robot può sognare? “Certo, ma è tutto così caotico e strano che a me sembra soltanto rumore di sottofondo”. E’ questo quanto ha risposto Bina 48, creatura artificiale ideata da David Hanson, della Hanson Robotics, alla giornalista Amy Harmon del New York Times che l’ha intervista a Bristol, nel Vermont. Bina 48 non ha il corpo, ed è il ritratto robotico di Bina Rothblatt, moglie di Martine Rothbaltt che ha speso 125.000 dollari per avere un “robot amichevole”, come lei stessa si è definita. La sua pelle è fatta di frubber, un materiale gommoso che grazie ad un sistema di circa trenta motori interni le permette di aggrottare le sopracciglia, sorridere o sembrare perplessità, alla ricerca di una espressività il più possibile vicina a quella umana.


5 febbraio 2014

Un cerchio di pietre scoperto in provincia di Perugia. Grazie a Google Earth è stato scoperto un antico tempio megalitico circolare nel comune di Massa Martana, tra Perugia e Terni. Il cerchio è composto da pietre calcaree di dimensioni variabili che formano un anello di circa 2,8-3,0 metri di spessore, per non più di un metro di sviluppo in altezza. Un luogo di culto e di osservazione celeste? Sembrerebbe questa la spiegazione più plausibile essendo questa postazione, molto aperta sull’orizzonte ad oriente, da cui poteva essere facile osservare la volta celeste e comunicare tramite segnali luminosi con gli altri villaggi o centri religiosi dei Monti Martani.


29 gennaio 2014

Scoperte sui monti Urali, delle microscopiche spirali metalliche risalenti a più di 100.000 anni fa. La scoperta è stata fatta da alcuni geologi russi all'interno di campioni di roccia prelevati. Gli scienziati ne trovarono diverse centinaia, soprattutto nei pressi dei corsi d'acqua. Le dimensioni dei minuscoli oggetti vanno dai 3 cm ai tre centesimi di millimetro; i più grandi sono composti da rame puro, mentre i più piccoli presentano una superficie liscia o parzialmente forata in Tungsteno con nuclei in Tungsteno o Molibdeno. Per poter osservare la regolarità della loro struttura spiraliforme è necessario osservarli al microscopio. Tale regolarità dovrebbe escludere un'origine naturale. La nanotecnologia è un ramo scientifico ancora oggi poco sviluppato. La scoperta potrebbe essere la prova che il nostro pianeta ospitò, in passato, una civiltà molto più avanzata della nostra.


20 gennaio 2014

"Un Ufo mi ha costretto a una manovra d'emergenza". E’ la testimonianza di un pilota di linea inglese a bordo dell’Airbus A320 a 34000 piedi, sulla zona del Berkshire, non lontano dall'aeroporto di Heathrow di Londra. Secondo la testimonianza del pilota dell’aereo di linea si è trattato dell’"apparizione improvvisa di un oggetto dalla forma allungata, a sigaro, tendente all'ovale, color argento brillante", che si dirigeva a velocità sostenuta verso il suo Airbus e racconta di aver eseguito una manovra di emergenza portando l'aeroplano in picchiata per qualche attimo, tempo sufficiente ad evitare l'impatto. Subito dopo l'incidente il pilota ha avvisato i controllori di volo ma i radar non avevano intercettato alcun oggetto vicino all’aereo. Il fatto è accaduto il 13 luglio 2013 ma solo in questi giorni è stato reso pubblico e la sua storia ha già fatto il giro del mondo.


15 gennaio 2014

Il Laboratorio di Neurobiologia Vegetale dell’Università di Firenze afferma che a seguito di molte osservazioni effettuate sulla “Mimosa pudica”si è giunti alla conclusione che le piante hanno facoltà di intelligenza poiché sono in grado di imparare e di memorizzare le informazioni per lunghi periodi di tempo. La Mimosa pudica è un arbusto che chiude le sue foglioline non appena viene disturbato, dimostrando l’abilità di distinguere tra i diversi stimoli che riceve.


14 gennaio 2014

Le rivelazioni di Snowden, l’ex agente della CIA, inquietano ancora una volta i servizi segreti degli USA. Secondo Edward Snowden gli Stati Uniti avrebbero una connection politica e tecnologica, già dal 1945, con alieni provenienti dallo spazio. Snowden afferma che “attualmente ci sono negli USA due governi, uno che è stato eletto dal popolo americano, e un altro, in regime segreto, che governa nell’ombra associato agli alieni.” Questo ente segreto avrebbe lo scopo di realizzare un “Ordine Mondiale” su tutto il pianeta e a questo fine gli USA hanno attivato sofisticati programmi di sorveglianza elettronica di massa, fino ad allora tenuti segreti, tra cui il programma di intercettazione telefonica tra Stati Uniti ed Unione europea riguardante i metadati delle comunicazioni, il PRISM, Tempora e programmi di sorveglianza su Internet. Rivelazione che ha già sollevato le proteste diplomatiche del governo inglese, francese e tedesco. La documentazione di Snowden è custodita dal FSB, il Federal Security Services, l’ente della Federazione Russa dove l’ex agente della CIA ha recentemente ottenuto un temporaneo asilo politico La rivelazione del FSB sembra essere la conseguenza della richiesta del gennaio 2013 del primo Ministro russo Dimitri Medvedev, che in sede dei lavori del WEF, il Forum economico mondiale, aveva rivolto al rappresentante degli USA chiedendo di chiarire i rapporti degli Stati Uniti con gli alieni. Minacciando che se non lo avessero fatto, la Russia lo avrebbe fatto in maniera unilaterale.


10 gennaio 2014

Il Consiglio Europeo delle Ricerche (Erc) ha annunciato il finanziamento di 14 milioni di euro destinato a realizzare un progetto che prevede una rete di radiotelescopi in grado di creare un telescopio virtuale grande quanto un emisfero terrestre che permetterà di osservare, per la prima volta, l’immagine di un buco nero. Il progetto, denominato “BlackHoleCam”, comprende un sistema che coordinerà sei radiotelescopi registrando i dati raccolti dalla onde radio ricevute su frequenze nell’ordine dei GHz per elaborare un’immagine. Se il progetto avrà successo, tra circa sei anni si potrà affermare che i buchi neri non sono più solo una teoria.


10 gennaio 2014

La Nasa ha deciso di estendere la vita della ISS, la Stazione Spaziale Internazionale, per altri quattro anni fino al 2024, oltre il limite concordato con le altre agenzie spaziali russa, europea, giapponese e canadese che coincideva con il 2020. L’annuncio è stato avanzato formalmente dall’amministratore associato Bill Gerstenmaier, responsabile dei voli umani della Nasa, durante la periodica riunione delle agenzie spaziali in corso quest’anno a Washington. L’impresa spaziale internazionale è costata circa 100 miliardi di dollari, sostenuti soprattutto dagli USA, e ad oggi la NASA spende tre miliardi di dollari all’anno per le attività della ISS, incluso il costo dei collegamenti affidati sino ad ora alle navette russe. Presto prevede di ridurre questi ultimi costi con i propri velivoli automatici Dragon e Cygnus.


8 gennaio 2014

Un oggetto non identificato è apparso sopra il Weserstadion, lo stadio del Werder Brema in Germania, intorno alle 18,30 e dopo averlo sorvolato si è diretto verso il resto della città planando silenzioso ad un’altitudine di 300 metri circa. La polizia cittadina e le autorità municipali di Brema hanno confermato l’avvistamento. «Non sappiamo cosa fosse, ma lì c’era qualcosa. L’oggetto non produceva rumore, aveva un forte riflettore e brillava nell’aria. Galleggiava lentamente sopra lo stadio e verso il centro città. Poi è scomparso tra le nuvole», ha spiegato il portavoce delle forze dell’ordine, Nils Matthiesen. Le autorità hanno chiuso per precauzione lo spazio aereo di Brema per tre ore, dato che i radar dell’aeroporto locale avevano registrato la presenza dell’oggetto a più riprese. Un volo della Lufthansa proveniente da Francoforte è stato annullato, e un aereo che arrivava da Monaco è dovuto atterrare ad Hannover. Un terzo volo partito da Parigi, infine, ha atteso a lungo prima di poter toccare terra.


25 dicembre 2013

Dragoni volanti nel cielo della Boemia. Nell'anno 1533, in ottobre, le cronache riportano che fu avvistato uno stormo di draghi che volavano nel cielo della Boemia, a Vogtland. Li chiamarono dragoni incoronati perchè erano a forma di drago e avevano una cresta sulla testa. Ne hanno contati più di 400 e hanno percorsi i cieli della Boemia per ben 4 giorni.


19 dicembre 2013

Nel 1156 e successivamente nel 1173 furono avvistati tre Soli nel cielo di Bergamo. Esaminando i tre volumi dell’opera “Effemeride sagro profana di quanto memorabile è successo in Bergamo, sua diocese et territorio” redatta dal padre Donato Calvi, prelato agostiniano della congregazione della Lombardia ed edito in Milano nell’anno 1676, è possibile rilevare la cronaca di numerosi fenomeni astronomici che dall’antichità fino all’anno di redazione del testo furono visibili nel cielo di Bergamo e del territorio della sua diocesi. La prima citazione si riferisce al 1° Ottobre 1156 e recita: “Per tre ore si videro tre cerchi intorno al Sole i quali, parve formassero tre Soli”. Quella cronologicamente successiva si riferisce al 5 Settembre 1173 e racconta che: “Nel calar del giorno comparvero in Cielo a vista di tutti, tre fiammeggianti Soli, due dei quali dopo due ore svanirono, il terzo rimase per qualche tempo dopo gli altri poi tramontò”.


15 dicembre 2013

Tre Soli furono visti sopra Roma la sera del settembre 1408. Il fatto è descritto da Antonio Di Pietro, canonico beneficiato del Capitolo Vaticano, nel suo «Diario di Roma dall'anno 1404 all'anno 1417», conservato nell'Archivio Capitolare Vaticano. Il Di Pietro - che scrisse il suo Diario in latino - non dedica un apposito capitolo all'accennato fenomeno celeste. Egli ne parla solo di passaggio, mentre narra che quella sera si stava recando a cena fra amici presso il confratello Giovanni Bolla. Ecco il suo racconto tradotto dal latino: «Subito dopo il tramonto del sole, vedemmo una bellissima stella che, venendo dal cielo di Tarrione, si dirigeva verso Castel Sant' Angelo con altre due piccole stelle raggianti e splendenti. E rimanemmo tutti sorpresi da quello spettacolo».


8 dicembre 2013

Tre soli furono avvistati a Roma nel 1492. Una cronaca riguarda l'avvistamento effettuato il 6 agosto 1492, alla vigilia del Conclave dal quale sarebbe uscito papa Alessandro VI. Il fatto è raccontato da Stefano Infessura, scriba del Senato del Popolo Romano, nel suo «Diario della città di Roma», che va dal 1429 al 1494. Scritto un po' in latino, un po' in italiano, il «Diario» fu trovato nella Biblioteca Estense di Modena: «Il giorno 6 del mese di agosto tutti i Cardinali entrarono nel Conclave che si teneva nella Cappella del palazzo Apostolico. Nello stesso giorno furono visti in cielo a oriente tre grandi, bianchissimi e lucenti Soli e furono visti da molti di diversa condizione, che erano venuti per vederli.”


3 dicembre 2013

Droni aerei telecomandati per consegnare i pacchi. E’ l’ultima idea di Amazon: velivoli comandati a distanza per trasportare a casa del cliente pacchi fino a 2,3 chilogrammi. La tecnologia è pronta, ma bisogna aspettare il via libera delle autorità sul traffico aereo. Nel giro di un paio d’anni, forse i libri pioveranno letteralmente dal cielo. In un’intervista rilasciata alla tv americana CBS, Jeff Bezos ha presentato l’ultima stravagante e futuristica novità: si chiamerà Amazon Prime Air e permetterà di inviare pacchetti dal peso non superiore ai 2,3 chilogrammi in meno di trenta minuti, a clienti che si trovino nel raggio di 16 chilometri dal magazzino di smistamento.


30 novembre 2013

Ex dell’Air Force conferma la presenza aliena. Un altro ex militare USA ha scelto di aggiungere il suo nome al nutritissimo elenco di “revealers” in tema di UFO e Alieni. Don Philips, ex appartenente all’Air Force, ha raccontato in una recente intervista di aver assistito, quando era di stanza presso la Base Aerea di Nellis (Las Vegas), al sorvolo veloce di alcuni oggetti volanti non identificati nei pressi del Monte Charleston, a nord ovest della città. Afferma poi che, negli anni tra il 1950 ed il 1960, la NATO fece delle ricerche approfondite sull’esistenza di varie razze ET interagenti sul nostro pianeta, della cui presenza furono informati i leader dei maggiori paesi del mondo. Philips afferma, tra l’altro, che i militari disporrebbero di numerosi dispositivi extraterrestri attraverso i quali è stato possibile raggiungere impensabili progressi nel campo scientifico e tecnologico.


25 novembre 2013

Gli Antichi Egizi raggiunsero l’Australia. A un centinaio di chilometri da Sydney, nel Parco Nazionale della Hunter Valley, negli anni settanta è stata fatta casualmente una straordinaria scoperta. Un uomo che cercava il suo cane ha trovato una grotta al fondo alla quale si trova un graffito che riproduce il dio egizio Anubis, il Giudice dei Morti e Guardiano dell'Oltretomba. Sulle pareti si trovano scolpiti circa duecentocinquanta geroglifici egizi, parzialmente corrosi dal passare del tempo. Questi non hanno nessuna somiglianza con i graffiti animali realizzati dagli aborigeni, quindi non è possibile confonderli. Secondo Paul White, un ricercatore che si sta occupando di questi geroglifici, essi sono indiscutibilmente di origine egizia, nello stile arcaico delle prime Dinastie, e risalgono a circa 4500 anni fa.


20 novembre 2013

Uno strano fenomeno sta interessando diverse regioni del pianeta, un rumore di fondo conosciuto come Hum. Si tratta di un costante suono ronzante a bassa frequenza, avvertito nei luoghi più disparati come Scozia, Gran Bretagna, America del Nord e Australia. Il fenomeno, le cui prime segnalazioni risalgono a circa quarant'anni fa, è descritto dai testimoni come un suono che si insinua lentamente nel buio, e una volta cominciato, non finisce finché non ricompare il sole. Il curioso suono è simile al rumore prodotto da un'automobile con il motore acceso parcheggiata vicino casa. Bristol, in Inghilterra, è stato uno dei primi luoghi al mondo dove è stato segnalato il ronzio. Alcune delle altre zone segnalate sono: Taos nel New Mexico, Windsor in Ontario, Bondu presso Sydney in Australia, Woodland nella contea di Durham (GB), e molte altre. Il fenomeno si manifesta più comunemente nelle aree rurali e nelle zone suburbane e viene percepito principalmente da persone di un’età tra i 55 e i 70 anni. Ma cosa provochi questo insopportabile ronzio e perchè esso riguardi solo una piccola percentuale della popolazione delle aree interessate, rimane un mistero, nonostante siano state eseguite una serie di indagini scientifiche.


17 novembre 2013

Gli animali sono in grado di compiere un “viaggio mentale nel tempo” e hanno una comprensione del mondo che li circonda più profonda di quanto finora ritenuto. La capacità di imparare dalle esperienze passate e di pianificare il futuro è stata a lungo ritenuta un segno distintivo dell'intelligenza umana. Ma una ricerca dello psicologo Thomas Zentall, dell'Università del Kentucky, dimostra che le cose non stanno esattamente così. Santino, uno scimpanzè dello zoo di Furuvik, in Svezia, era un misantropo con il vizio di tirare sassi ai turisti. Via via che la sua fama di personaggio poco socievole si diffondeva, era costretto a escogitare modi sempre più ingegnosi per tendere un'imboscata alle sue vittime. Santino imparò a mettere i suoi sassi appena fuori dalla vista fingendo di trovarsi lì per caso per sviare i sospetti. Appena i passanti, ingannati, si convincevano che non avesse cattive intenzioni, afferrava i proiettili nascosti e si lanciava all'attacco. Le sue furbizie nel lancio di pietre ne hanno fatto una celebrità mondiale, attirando l'attenzione dei ricercatori che studiano in che modo gli animali - come gli esseri umani - potrebbero essere in grado di pianificare il loro comportamento. La capacità di rappresentare se stessi e le proprie azioni con l'occhio della mente - sia nel passato che nel futuro - è quello che gli scienziati chiamano viaggio mentale nel tempo. Santino ha dimostrato che anche gli animali hanno questa capacità.


12 novembre 2013

L’olivina ci rivela le origini di Vesta. L’asteroide Vesta, uno dei corpi più antichi del nostro Sistema solare, ha una storia evolutiva molto più complessa di quanto si ritenesse finora. Questo è stato rivelato dall’olivina, un minerale presente nelle regioni più interne dei pianeti rocciosi come la Terra, che invece risulta quasi del tutto assente nei grandi bacini meridionali di Vesta, che si pensa si siano formati a seguito di impatti con altri corpi celesti e che avrebbero asportato gli strati più esterni della crosta ed esposto il suo mantello. L’olivina è stata invece osservata, sorprendentemente, in grande abbondanza in una regione lontana dai bacini sud, nell’emisfero nord. “La nostra idea è che sotto la superficie di Vesta ci sia comunque un mantello roccioso ricco di olivina” commenta Maria Cristina De Sanctis, dell’INAF-IAPS, team leader dello spettrometro VIR. “L’assenza di olivina pura nelle zone meridionali di Vesta e la sua inaspettata presenza nelle regioni settentrionali dell’asteroide indicano una storia evolutiva più complessa di quanto ci attendessimo”.


10 novembre 2013

Quante volte abbiamo stentato a riconoscere una persona solo perché la incontriamo in un contesto differente dal solito? Secondo una ricerca condotta da Matthew A. J. Apps, dell'Università di Oxford, e Manos Tsakiris della Royal Holloway University of London, e pubblicata su “Nature Communications”, questi momenti di imbarazzo non sono dovuti a semplice distrazione, ma a un meccanismo di ottimizzazione delle nostre risorse cerebrali. La scoperta è stata fatta grazie a un esperimento nel quale ai partecipanti – la cui attività cerebrale era monitorata con risonanza magnetica funzionale (fRMN) - sono stati mostrati i volti di persone che non conoscevano, alcuni più volte e da diverse angolazioni, chiedendo loro di indicare se in precedenza avessero già visto quella persona. Dalle ricerche è emerso che la capacità di riconoscimento dipende anche dal contesto in cui viene vista la faccia. L'analisi delle rilevazioni fRMN ha permesso di scoprire che queste risposte erano dettate dall'attività congiunta di due distinte aree cerebrali, solo una delle quali, l'area fusiforme facciale, era prevedibile che fosse coinvolta. Da tempo si sa infatti che quella regione del cervello presiede all'apprendimento di nuove informazioni sui volti e ne incrementa la familiarità.


6 novembre 2013

Un cambiamento di stile di vita basato su una dieta prevalentemente vegetariana, moderato esercizio fisico e tecniche per gestire lo stress può far allungare i telomeri, i "cappucci protettivi" del DNA il cui progressivo accorciamento è correlato alla senescenza cellulare e a numerose patologie legate all'età. L'indicazione è emersa da uno studio pilota su 35 pazienti affetti da tumore della prostata. Secondo un programma che prevedeva una dieta prevalentemente vegetariana (con consumo di frutta, verdura e prodotti derivati da farine non raffinate), un esercizio fisico moderato (camminata per 30 minuti al giorno sei giorni alla settimana) e pratiche di riduzione dello stress (stretching, yoga, meditazione e controllo del respiro), i telomeri si sono allungati di circa il 10 per cento. Questa variazione positiva, inoltre, è risultata proporzionale al rigore con cui i singoli individui si sono adeguati al training.


29 ottobre 2013

La meditazione cambia la struttura del cervello. Questo è uno dei primi studi fatti nell’ambito della tecnica mindfulness basata sullo svuotamento della mente e sulla consapevolezza. Secondo questi studi, la meditazione non solo aiuta le persone ad aumentare il proprio benessere psicologico ma modifica il funzionamento del cervello. Lo studio sarà pubblicato dalla rivista scientifica Psychiatry Research Neuroimaging ed è stato condotto dai ricercatori del Massachusetts General Hospital. I neuroscenziati hanno esaminato immagini del cervello di 16 partecipanti durante 8 settimane di pratica della meditazione, utilizzando la risonanza magnetica. Le hanno confrontate con soggetti che non meditavano e grazie alla RMI è stata scoperta un’aumentata densità della materia grigia nell’ippocampo, una struttura del cervello associata alla memoria e all’apprendimento. Sono stati inoltre riscontrati analoghi cambiamenti nelle strutture legate alla consapevolezza di sè, alla compassione e all’introspezione. Una riduzione della densità di materia grigia si è osservata invece nell’amigdala che svolge un importante ruolo nell’attivazione di risposte di ansia e stress.


20 ottobre 2013

Perché la scienza considera la vita extraterrestre e gli Ufo argomenti tabù? Rispondono due scienziati, Nalin Chandra Wickramasinghe, professore di matematica applicata e astronomia presso il College University di Cardiff, Galles, e Eric Davis, fisico della propulsione e ricercatore presso l’Institute for Advanced Studies di Austin. “Il primo sentore di una censura relativa alla vita extraterrestre la avemmo quando ipotizzammo che questa correlazione potrebbe esserci anche con altri pianeti del cosmo. Quando nel 1982, presentammo un progetto di ricerca per verificare le nostre ipotesi, venne rifiutato per considerato privo di valore scientifico!” Un altro episodio emblematico avvenne qualche anno dopo. Richard B. Hoover, uno degli astrobiologi più importanti impiegati al NASA Marshall Space Flight Center, tra il 1997 e il 2011 ha eseguito delle nuove analisi sul famoso meteorite Murchison, caduto in Australia nel 1969. “Utilizzando la tecnologia attualmente a disposizione, nell’ultimo studio pubblicato nel 2011, Hoover conclude che il meteorite contiene fossili microbici in grande quantità”, racconta Wickramasinghe. “Il furore con cui è stata salutata questa ultima pubblicazione e la condanna di riviste come Science e dei capi della Nasa, dimostra che le tattiche precedenti di insabbiamento, sono state sostituite dagli sproloqui stridenti e dagli insulti personali”.


15 ottobre 2013

Domenica 13 ottobre Bologna è stata capitale dei templari, un viaggio nel tempo che ha portato all’Eremo di Ronzano l’eco di gesta medievali, leggende misteriose e cerimonie secolari, anche se i «neo templari» vogliono evitare di essere considerati personaggi mistici o, ancora peggio, una setta segreta. Nel XXI secolo sotto il mantello si indossa la cravatta e le spade non vengono sguainate da tempo. Domenica per il ventesimo raduno nazionale sono arrivati delegati da tutte le regioni per l’evento organizzato dal «Gran Priorato d’Italia-Cavalieri templari O.S.M.T.J.». «Attualmente in tutto siamo 150», spiega Walter Grandis, Gran Priore, «anni fa eravamo più di 500, ma le liti e le divisioni hanno portato alla formazione di tanti gruppi.


10 ottobre 2013

Le rubriche dei contatti di WhatsApp si stanno popolando di immagini di simpatici animali a chiazze. Un nuovo gioco viaggia sul sistema di messaggistica istantanea più diffuso dei telefonini: “Entri in camera e vedi 2 cani e 4 gatti sdraiati sul letto, 1 giraffa e 5 ippopotami in piedi e 3 galline e una papera che svolazzano. Quanti piedi stanno in piedi nella camera? Se sbagli la risposta dovrai tenere la giraffa come immagine del tuo profilo whatsapp per 3 giorni. Rispondi!”. La domanda si presta a interpretazioni ambigue e in molti devono essere stati indotti a una risposta errata, vista la presenza di tante “faccine da giraffa” che hanno preso il posto delle canoniche foto dei profili personali.


29 settembre 2013

A Genova, in via Madre di Dio, si aggira lo spettro di una donna anziana vestita di nero. Il fantasma si aggira con fare inquieto e confuso chiedendo indicazioni per raggiungere il Vicolo dei Librai. Ma questa strada non esiste ormai da più di cinquant'anni, quando l'intera città venne bombardata dai tedeschi nel 1944.


15 settembre 2013

I Vampiri esistono veramente ed è colpa dello stress. E’ quanto sostiene Vedat Sar, medico del Dipartimento di psichiatria dell'università di Istanbul, che racconta nelle pagine di Psychoterapy and Psychosomatics del suo incontro con i seguaci del conte della Transilvania. Niente figure leggendarie però ma solo persone in carne ed ossa portatrici di problematiche psichiche. Sar espone il caso di un ventitreenne dipendente dal sangue umano. Il ragazzo aveva iniziato a seguire un percorso di analisi e di cura solo dopo due anni di dipendenza in cui non riusciva a fare a meno di ingerire plasma umano. Aveva iniziato procurandosi dei tagli su braccia e gambe in modo da poter trarre velocemente beneficio dal nutrimento ma alla fine, incuriosito ed esigente, aveva iniziato a ferire anche altre persone pur di sentirsi appagato.


24 agosto 2013

Un futuro di viaggi interstellari con il «motore a curvatura» alla Star Trek si prospetta grazie all'effetto quantistico dell'energia negativa del vuoto. Harold White, capo dei ricercatori NASA in tema di propulsori spaziali, non lo esclude. White spiega che la relatività generale einsteiniana ha due «buchi» che, in teoria, potrebbero consentire di viaggiare rapidamente attraverso lo spazio tempo: uno sono i cunicoli o varchi spazio-temporali (una sorta di galleria gravitazionale che mette a contatto punti lontani del nostro universo), l'altro è la curvatura dello spazio. In questo secondo caso si tratterebbe di far avere alla futura navicella spaziale «una spinta» ottenuta dall'energia negativa del vuoto, un effetto quantistico che deriva dal principio di indeterminazione di Heisenberg: se si riuscissero a eliminare tutte le fluttuazioni casuali (in uno stato cosiddetto «spremuto») si avrebbe una densità di energia negativa. Ottenuta questa spinta, prosegue White, lo spazio davanti alla navicella si contrarrebbe, mentre quello alle sue spalle si espanderebbe, con il risultato che la nave interstellare potrebbe coprire grandi distanze in tempi brevi.


22 agosto 2013

Una macchina che traduce cani e gatti. Uno scienziato americano ha messo a punto un "traduttore". Con Slobodchikoff, professore emerito di scienze biologiche alla Northern Arizona University, ha condotto delle ricerche decennali sul linguaggio degli animali. Uno degli ultimi esperimenti riguarda roditori che sviluppano degli "allarmi" Usano "chiamate d'allarme" quando vedono un predatore, e queste sono state una sorta di Stele di Rosetta per le ricerche del professore, il quale sta cercando di creare, grazie alla sofisticata tecnologia dei giorni nostri, degli apparecchi sempre più perfezionati, che permettano di arrivare a conoscere anche il linguaggio degli animali domestici. "Abbiamo la tecnologia per costruire apparecchi grandi come un telefono cellulare, nel giro di una decina di anni penso che saremo in grado di "parlare" veramente con i nostri cani e i nostri gatti" ha dichiarato.


20 agosto 2013

È di meteorite il ferro degli oggetti più antichi. Una recente scoperta ha spostato l'inizio della lavorazione del ferro indietro di 2 mila anni. Si tratta di tubetti di un collare rinvenuto in Egitto risalente al 3000 a.C. Veniva quindi direttamente dallo spazio e non dalle miniere il ferro impiegato nei più antichi oggetti in ferro finora rinvenuti. La scoperta, realizzata da Thilo Rehren di Ucl Archeology Qatar (la sede nel Golfo dell'University College di Londra), è stata resa nota su Journal of Archeological Science, e fa spostare indietro di 2 mila anni l'inizio della lavorazione del ferro.


17 agosto 2013

La Nasa ha annunciato ufficialmente il giorno di Ferragosto la fine prematura della missione di Kepler, il satellite dedicato alla ricerca di possibili pianeti abitabili nella Via Lattea. Il satellite, lanciato in orbita attorno al Sole nel marzo del 2009, doveva determinare la percentuale di stelle nella nostra galassia in grado di ospitare in orbita intorno ad esse un pianeta. La missione di Kepler prevedeva l'esame di 150 mila stelle. Si è fermato molto prima per un guasto al sistema di puntamento, ma è riuscito comunque a individuare 3.548 possibili pianeti.


10 agosto 2013

Giappone, partito il razzo che porta un robot sulla ISS. Kirobo, il robot austronauta capace di comunicare con l’uomo, è stato lanciato verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) su un razzo partito da Tanegashima, nel sudovest del Giappone, fa sapere l’Agenzia di esplorazione aerospaziale del Paese. Il dispositivo è progettato per lavorare con l’astronauta Koichi Wakata e comunicherà con un altro robot simile sulla Terra.


3 agosto 2013

Incontro in Usa tra aspiranti marziani. Diverse società private americane progettano viaggi verso il pianeta rosso. Tra queste la Mars-One che ha lanciato un reality per scegliere gli aspiranti astronauti destinati a impiantare, nel 2023, una colonia umana su Marte. I primi candidati si sono ritrovati a Washington per un incontro con i responsabili della società. “Mars-One vuole stabilire una colonia permanente” - spiega il presidente, Bas Landsorp – “vuol dire che sarà un viaggio senza ritorno. Ma la storia è piena di casi in cui qualcuno ha lasciato la famiglia per emigrare altrove. Fa parte della natura umana e credo che il prossimo passo logico sia proprio Marte.” Mitchell, l'uomo che sbarcò sulla Luna: "Il silenzio sugli Ufo deve terminare". L'ex astronauta parla del fenomeno di cui si dichiara "molto ben informato", dai contatti con i testimoni degli eventi di Roswell ai motivi per un possibile insabbiamento del tema da parte del governo. "C'è un'enorme quantità di denaro in ballo" in un'eventuale industria che utilizzi tecnologia aliena per il viaggio spaziale. Mitchell ha avuto a che fare anche con il caso Roswell: "Sono stato contattato da persone collegate agli osservatori dei fatti originali, come la persona che ha recapitato le bare di dimensioni minuscole per contenere i corpi degli alieni recuperati".


22 luglio 2013

Il pianeta blu che somiglia alla Terra. Come la Terra, nell'universo c'è un altro pianeta azzurro: si chiama HD189733b, si trova a 63 anni luce da noi ed è il primo pianeta esterno al Sistema Solare di cui viene determinato il colore. In via di pubblicazione sulla rivista Astrophysical Journal Letters, la scoperta del colore di questo mondo alieno si deve a un gruppo coordinato dall'università britannica di Oxford ed è stata possibile grazie ai dati del telescopio spaziale europeo Hubble, gestito da Nasa e Agenzia Spaziale Europea (ESA).


20 luglio 2013

Mitchell, l'uomo che sbarcò sulla Luna, ha detto: "Il silenzio sugli UFO deve terminare". Edgard Mitchell è il sesto su un totale di dodici astronauti che hanno camminato sulla Luna, nella missione Apollo 14. L'ex astronauta parla del fenomeno di cui si dichiara "molto ben informato", dai contatti con i testimoni degli eventi di Roswell ai motivi per un possibile insabbiamento del tema da parte del governo. "C'è un'enorme quantità di denaro in ballo" in un'eventuale industria che utilizzi tecnologia aliena per il viaggio spaziale.


15 luglio 2013

In India i delfini sono “persone non-umane”. Il Ministero dell’Ambiente indiano bandisce gli spettacoli acquatici perchè “moralmente inaccettabile” la detenzione dei cetacei a scopi d’intrattenimento. Il divieto riguarda ogni persona, organizzazione, agenzia governativa, impresa privata o pubblica che abbia a che fare con l’importazione o cattura di una specie di cetacei allo scopo d’intrattenimento commerciale, esibizione pubblica o privata o interazione qualsiasi.


12 luglio 2013

Il Ministro della Difesa Indiano confessa: "una base Ufo attiva sull' Himalaya." AK Antony, ministro della Difesa, ha dichiarato: ”L’India ha individuato una base UFO attiva nella regione dell’ Himalaya. Stiamo lavorando con la Cina e le Nazioni Unite per discutere su come gestire questa incursione aliena. Non vogliamo creare allarme tra la nostra gente. Siamo sicuri che siamo in grado di contenere questa minaccia proveniente dallo spazio. I rapporti delle ostilità tra presunti alieni e le forze militari della Cina e dell’India dal 1998 sono in fase di studio da parte dei ricercatori della regione. Molte persone nelle aree rurali sono terrorizzate dalle strane navi che volano nel cielo di giorno e di notte.


10 luglio 2013

Un nuovo rover su Marte nel 2020 cercherà tracce di vita passata. Gli scienziati della Nasa sono al lavoro: nei giorni scorsi hanno presentato un documento di 154 pagine per tracciare le linee di questa futura missione, dove il robottino avrà gli strumenti per cercare tracce di antiche creature biologiche.


1 luglio 2013

Il Ministro della Difesa Indiano confessa: "una base Ufo attiva sull' Himalaya." AK Antony, ministro della Difesa, ha dichiarato: ”L’India ha individuato una base UFO attiva nella regione dell’ Himalaya. Stiamo lavorando con la Cina e le Nazioni Unite per discutere su come gestire questa incursione aliena. Non vogliamo creare allarme tra la nostra gente. Siamo sicuri che siamo in grado di contenere questa minaccia proveniente dallo spazio. I rapporti delle ostilità tra presunti alieni e le forze militari della Cina e dell’India dal 1998 sono in fase di studio da parte dei ricercatori della regione. Molte persone nelle aree rurali sono terrorizzate dalle strane navi che volano nel cielo di giorno e di notte.


29 giugno 2013

Vivo per miracolo dopo un volo dal 15° piano. In Nuova Zelanda un uomo è volato giù dal quindicesimo piano del palazzo in cui viveva e se l’è cavata con alcune fratture, ma non è in pericolo di vita. Anzi, è sveglio e scherza con gli amici e la Nuova Zelanda grida al miracolo.


24 giugno 2013

Contrordine, gli Ufo non esistono: ora Londra chiude l'ufficio alieni. Dopo 60 anni, la Difesa inglese si arrende: "Nessuna prova". Il sito web del "Ministry of Defense Ufo desk", l'ufficio gestito per 60 anni da due ufficiali della Royal Air Force britannica deciso di chiudere. Prima di chiudere, l'"Ufo desk" ha pubblicato gli ultimi "avvistamenti" di alieni giunti sulla propria scrivania, tanto per dimostrare che i due funzionari dell'ufficio non stavano con le mani in mano. Ce n'erano di due tipi. Il primo proveniva da scettici dichiarati: "Non riesco a credere a quello che ho visto, ho 48 anni, lavoro per il ministero della sanità, non credo alle favole, eppure ieri sera ho visto delle luci rosse muoversi a grande velocità sul cielo di Londra". Il secondo veniva da convertiti sicuri: "Sono stato teletrasportato ben quattro volte su un altro pianeta e poi ho assistito a un atterraggio degli Ufo", scrive un signore. Un altro riferisce che un alieno si è stabilito a casa sua. Un terzo afferma che i marziani gli hanno portato via il cane.


21 giugno 2013

Dall'antica Roma un segreto per costruire: "Il cemento del passato meglio dell'attuale". La mistura di cenere vulcanica e calce produceva un impasto molto più solido e sostenibile di quello impiegato da duecento anni a oggi. Una pratica che incide per il 7% sulle emissioni di diossido di carbonio a livello mondiale.


17 giugno 2013

Esce dal coma dopo l'incidente e adesso ha l'accento francese. Protagonista una donna australiana che faceva l'autista di autobus. Un evento molto raro, spiegano i medici: ci sono stati finora 62 casi del genere nel mondo negli ultimi 70 anni.


1 giugno 2013

Trovato sangue di mammut da una spedizione mista russa-sudcoreana, la clonazione è più vicina. Un eccezionale rinvenimento effettuato in una remota isola a nord della Siberia rende più vicina la possibilità di riportare in vita i mammut tramite clonazione. È stata trovata infatti la carcassa di un mammut dalla quale è stato possibile estrarre una discreta quantità di sangue. Si tratta di una femmina di 50-60 anni rinvenuta nel permafrost di un'isola dell'arcipelago Ljachov nel mar di Laptev, nell'Artico a nord della Siberia, da una spedizione congiunta dell'Università di Yakutsk e della sudcoreana Sooam Biotech Research Foundation, organizzazione che lo scorso marzo ha firmato un accordo con l'istituto russo per arrivare alla clonazione di un mammut, che nell'Artico si è estinto circa 4.500 anni fa.


23 maggio 2013

Stampanti 3D per il cibo degli astronauti che andranno su Marte. La Nasa ha stanziato un assegno di ricerca per sviluppare un prototipo di stampante 3D per il cibo, in modo che gli astronauti possano un giorno gustare una pizza anche su Marte. Il finanziamento è andato a Anjan Contractor, un ingegnere meccanico senior della Systems and Materials Research Corporation di Austin, Texas, che ha ricevuto 125 mila dollari per realizzare un prototipo di «sintetizzatore di cibo». La Nasa spera che la tecnologia possa un giorno essere usata per nutrire gli astronauti impegnati in viaggi spaziali. Dividendo le varie componenti di cibo (carboidrati, proteine, nutrienti micro e macro, tutto in polvere) in varie «cartucce», sarebbe possibile teoricamente consentire agli utenti di mescolarle, come gli ingredienti nelle ricette normali, in modo da creare diversi cibi.


15 maggio 2013

Smartphone in orbita: per la Nasa l'esperimento è riuscito. Missione conclusa dopo sette giorni intorno alla Terra. Promosso dalla Nasa, il progetto appartiene al settore di ricerca chiamato Small Spacecraft Technology: un programma che ha tra i suoi obiettivi primari quello di testare la compatibilità di tecnologie di ridotte dimensioni con le missioni aerospaziali. L’idea di PhoneSat, in particolare, nasce dalla volontà di stabilire se uno smartphone – apparecchio che utilizza una tecnologia di largo consumo - può essere utilizzato in maniera proficua anche nello spazio. Per questa ragione lo scorso 21 aprile ha trovato posto, sul razzo Antares, un nanosatellite del peso inferiore a 10 chili, composto da una «scatola cubica» contenente tre smarphone dai nomi evocativi: Alexander, Graham e Bell. Per poco meno di una settimana, il trio ha scattato foto del pianeta e le ha trasmesse a Terra.


10 maggio 2013

Gli scimpanzé gesticolano come noi. Per assicurarsi che il loro messaggio venga recepito, usano segni vocali, visivi e tattili con una gestualità sorprendente. Annuiscono, si sbracciano, pestano i piedi e danno persino "il cinque". Come gli italiani, famosi nel mondo per il loro gesticolare, così gli scimpanzé usano il corpo per comunicare, e il grado di coincidenza tra la loro gestualità e quella degli umani è impressionante. E’ il risultato di una ricerca del Chimpanzee and Human Communication Institute della Central Washington University. Il centro di studi ospita una grande famiglia di tale specie di primati, unica nel suo genere tra le famiglie di scimpanzé in cattività per il suo grado di acquisizione del Linguaggio dei Segni Americano (ASL). Sono stati proprio alcuni dei suoi membri - due maschi, Dar e Loulis e tre femmine, Washoe, Moja e Tatu - ad essere protagonisti e oggetto dello studio in questione.


8 maggio 2013

I delfini sanno che cos'è la morte. Stanno vicino a chi non ce la fa e a volte gli rendono omaggio in una sorta di funerale. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato dal New Scientist, basato sull'osservazione di delfini dal naso a bottiglia (tursiopi) al largo della Grecia occidentale. Questi animali inoltre reagirebbero in maniera diversa a seconda del tipo di decesso, improvviso o conseguente una lunga malattia. L'interpretazione del comportamento di un animale alla morte di un proprio simile, osservata di rado allo stato selvatico, è assai complicata, perché si possono attribuire erroneamente emozioni umane agli animali. Ciò nonostante, molte specie intelligenti e sociali, come gorilla, scimpanzé ed elefanti, hanno mostrato in queste circostanze comportamenti particolari: reazioni che alcuni scienziati hanno interpretato come simili a un lutto.


30 aprile 2013

Marte, l'annuncio della Nasa: "In passato condizioni favorevoli a vita". Curiosity ha analizzato un campione di roccia marziana trovando tracce di idrogeno, carbonio ed ossigeno. Sostanze indispensabili per consentire la sopravvivenza di forme di vita, annuncia l'agenzia spaziale americana. La "prova" che molti speravano di trovare arriva dall'analisi del primo campione di roccia marziana che il rover della Nasa Curiosity ha prelevato con il suo speciale trapano. "Una questione fondamentale per questa missione è se Marte ha mai avuto un ambiente abitabile" ha osservato Michael Meyer della Nasa durante la conferenza stampa in corso presso il Jet Propulsion Laboratory. "Da quello che sappiamo ora - ha aggiunto - la risposta è sì".


27 aprile 2013

Israele torna alla ribalta della notizie archeologiche per un nuovo enigmatico ritrovamento.Quattro strane piastre circolari di rame, portate alla luce dal gruppo di archeologi che sta conducendo una campagna di scavi nei pressi di una antica necropoli proprio appena ad est del Mare di Galilea, in Israele, continuano a suscitare perplessità negli studiosi.Qual era il vero scopo di questi dischi di rame? A quale epoca risalgono? Scoperte due anni or sono nella zona di Hippos-Sussita, le lastre risultano tanto indecifrabili che gli archeologi hanno diffuso un appello internazionale per chiedere un aiuto per scoprire il segreto di questi enigmatici ritrovamenti.


19 aprile 2013

Un'enigmatica struttura circolare in pietra è stata individuata sul fondo del famoso Mare di Galilea, in Isreale, tanto curiosa da lasciare perplessi gli archeologi, i quali non sono in grado di chiarire quale fosse il suo scopo e quanto tempo fa sia stata costruita. Come spiega l'articolo comparso sull'ultimo numero della rivista International Journal of Nautical Archaeology, la struttura è stata scoperta nel 2003 durante una scansione con il sonar della zona sud-occidentale dello specchio d'acqua. Da quel momento, i ricercatori hanno continuato ad organizzare spedizioni subacquee per indagare sulla natura e analizzare il misterioso oggetto. Mettendo insieme i dati raccolti nel corso delle indagini, i ricercatori hanno concluso che l'enorme struttura è di forma conica, con il diametro della base pari a circa settanta metri e un altezza di dieci metri, circa il doppio delle dimensioni di Stonehenge.


15 aprile 2013

Scoperte scimmie che parlano e si abbracciano. Si tratta dei muriquì. Vivono nella giungla costiera brasiliana: conversano e non fanno mai lotte tra di loro. E’ quanto emerge dai risultati di una ricerca di università brasiliane e Usa. Sono una scimmia, sull'orlo dell'estinzione, che parlano quasi come gli uomini e che vivono in gruppi organizzati non sulla predominanza del più forte ma del più amato: tra i muriquì - brachyteles arachnoides il nome scientifico - fratellanza e amore libero hanno estromesso aggressività e litigi. Quasi 140 ore di registrazioni hanno rivelato che il muriquì adopera almeno 534 sequenze foniche differenti per «chiacchierare» con i suoi simili. Le scimmie dialogano fra loro, lasciando parlare l'interlocutore e rispondendo ordinatamente dopo una pausa che può arrivare ai dieci secondi: si tratta di una comunicazione vocale raffinata dove nessuno ripete mai lo stesso suono che l'altro ha pronunciato.


12 aprile 2013

La NASA a caccia degli asteroidi minacciosi. Il progetto Asteroid Initiative della NASA, del costo di 2,6 miliardi di dollari (circa 2 miliardi di euro), ha come scopo lo studio per una missione automatica capace di catturare un asteroide di quelli pericolosi perché incrociano l’orbita della Terra, portarlo vicino alla Terra, magari in orbita lunare, così da consentire agli astronauti un'esplorazione diretta sbarcandoci sopra. La caccia all’asteroide riveste importanza non solo per la spedizione, ma perché significa finalmente affrontare un problema che la doppia visita del 15 febbraio scorso ha dimostrato essere reale e urgente.


8 aprile 2013

Cervello artificiale e grafene: l'UE punta due miliardi di euro. La Commissione di Bruxelles ha annunciato due progetti scientifici su cui lavorerà nei prossimi 10 anni la comunità di ricercatori in tutto il continente, con un finanziamento di 2 miliardi di euro. Il grafene - soprannominato il "materiale dei miracoli" - e il cervello artificiale sono le due imprese su cui lavorerà nei prossimi dieci anni la comunità di ricercatori. All'interno di calcolatori potentissimi verrà ricostruita la struttura delle cellule del cervello, per poi simularne il funzionamento e ricreare quel dialogo fra neuroni che è ciò che comunemente chiamiamo pensiero. Al termine del periodo di studio, fra 10 anni, il supercomputer che contiene il cervello umano dovrà essere capace di ricreare le connessioni fra trilioni di cellule nervose.


30 marzo 2013

Lago Vostok, vita dal passato remoto: trovati ceppi di batteri non identificati. Identificato un codice genetico non sovrapponibile a quelli noti nel bacino subglaciale in Antartide, situato a 3,5 km di profondità. E rimasto isolato dal mondo per 20 milioni di anni. Un mistero su cui si inizia a fare luce e che rimanda ai satelliti di Giove e Saturno. Sotto il ghiaccio dell'Antartide, in un lago rimasto sepolto sotto un gelido spessore per venti milioni di anni, c’è vita completamente diversa da quella finora identificata sulla Terra. E forse però simile a quella che si potrebbe rintracciare nelle acque subglaciali di Europa e Enceladus, satelliti di Giove e Saturno che si suppone presentino ambienti simili a quelli offerti dal lago in Antartide. E’ il risultato a cui sono arrivati degli scienziati russi, dopo trent'anni di scavi.


25 marzo 2013

Un caffè nero e bollente può ricaricare il cellulare. One Puck è un disco poco più grande di un sottobicchiere: ricava energia dal caldo o dal freddo e la trasferisce via Usb, con un cavetto, alla batteria del telefonino. Il sistema segue lo stesso principio del motore di Stirling del 1816, cioè sfrutta la differenza di temperatura tra il punto più caldo e quello più freddo per innescare e garantire il funzionamento. Secondo l'azienda che ha realizzato il primo prototipo funzionante, la Epipfany Labs, una tazza di caffè americano in una fredda giornata d'inverno può essere sufficiente, tra un sorso e l'altro, a caricare per intero la batteria del proprio smartphone.


15 marzo 2013

Kepler 37-B, il più piccolo pianeta extrasolare, è stato scoperto grazie all'osservazione del telescopio spaziale della NASA con la tecnica dei transiti. Il suo raggio è circa un terzo di quello della Terra. Orbita attorno a una stella simile al Sole, a 200 anni luce da noi. La sua superficie è caldissima e inadatta alla vita. Ma gli esperti sono convinti che la scoperta di un pianeta analogo a quello che abitiamo sia ormai prossima.


13 marzo 2013

Usa, voragine nel Green: il golfista va in buca. Il golfista Mark Minhall è precipitato in una buca profonda circa sei metri e larga tre durante una competizione locale a Waterloo nell'Illinois. La voragine si è aperta improvvisamente sotto i suoi piedi mentre stava per effettuare il suo terzo colpo. Sollevato da una fune, fortunatamente la rovinosa e inaspettata caduta gli ha provocato solo la lussazione di una spalla.


12 marzo 2013

Il Rover Curiosity della NASA, atterrato il 5 agosto scorso su Marte, ha rilevato in un cratere la presenza di zolfo, azoto, idrogeno, fosforo e carbonio, gli ingredienti base per supportare la vita. Dall’analisi del materiale raccolto dalla trivellazione è emerso con sorpresa un miscuglio di sostanze chimiche parzialmente ossidate che sono, sulla Terra, legate alla presenza di alcuni microbi. La scoperta è stata annunciata direttamente dal quartier generale della NASA a Washington.


11 marzo 2013

Florida: si apre una voragine sotto la camera da letto e un uomo scompare nelle viscere della Terra. È successo a Brandon, un sobborgo di Tampa, in Florida. Jeffrey Bush, che in quel momento stava dormendo, è finito inghiottito in un buco con un diametro di 10 metri e potrebbe essere profondo fino a 35 metri. Dopo il crollo l'intera area residenziale è stata evacuata. I soccorritori non hanno più avuto alcun contatto con l'uomo caduto nella voragine, ed è stato dichiarato morto dalla polizia.


10 marzo 2013

Il cervello non ha età: i neuroni sopravvivono all’organismo. È la conclusione raggiunta - dopo un esperimento che ha richiesto oltre cinque anni di lavoro - da Lorenzo Magrassi, professore di Neurochirurga dell’Università di Pavia che lavora presso la Fondazione Policlinico S. Matteo e l’Istituto di Genetica Molecolare del CNR di Pavia, insieme al professor Ferdinando Rossi e Ketty Leto, neurofisiologi del NICO - Istituto di Neuroscienze della Fondazione Cavalieri Ottolenghi presso l’Università di Torino. La ricerca ha dimostrato che i neuroni di alcuni mammiferi possono vivere più a lungo dell’organismo che li ha generati, il limite della loro esistenza non sarebbe, dunque, scritto nei geni. In pratica il cervello può sopravvivere al corpo. La scoperta potrebbe essere utile per nuove terapie contro le malattie degenerative.


7 marzo 2013

Una “città parallela” di cunicoli svelata la New York sotterranea. Negli abissi di Grand Central i lavori per un nuovo hub della metropolitana hanno rivelato che sotto New York esiste un’altra New York. Una città di cunicoli tenebrosi, che si snoda dagli abissi di Chinatown sino ad arrivare alla soglia di Harlem. Il fotografo Patrick Cashin è sceso in profondità e ha immortalato la scoperta.


6 marzo 2013

Gli scienziati del CERN hanno definitivamente confermato che la particella osservata nel LHC il 4 luglio scorso è proprio il Bosone di Higgs. Sergio Bertolucci, direttore della ricerca del CERN, ha affermato che "la chiave per poter affermare che la particella osservata è un Bosone di Higgs è la misura del suo spin, ossia il suo momento angolare intrinseco. Le nuove misure presentate in questi giorni indicano sempre più fortemente che la particella ha spin zero, come ci si aspettava per una particella di Higgs”. Per Guido Tonelli, fisico del CERN, “oggi comincia una lunga avventura, all'insegna di una collaborazione tra fisici e astrofisici. Abbiamo capito il meccanismo con il quale le particelle acquistano la massa. Il prossimo passo sarà studiare il ruolo che il Bosone di Higgs potrebbe aver giocato nei primi istanti dell'universo".


4 marzo 2013

Il 2013 è stato definito “l’anno delle comete”. La prima ad arrivare è Panstarrs, visibile dal 9 al 10 marzo. A metà marzo si affaccerà nel cielo anche la cometa C/2012 T5 Bressi, ma sarà bassissima sull'orizzonte e non visibile ad occhio nudo. Poi arriverà la cometa Lemmon, che esordirà nel cielo boreale a cominciare dalla metà di aprile. Ma la sua luminosità sarà intorno alla magnitudine 5, e dunque per vederla è consigliabile un modesto binocolo. A chiudere l'anno delle comete sarà Ison, che si annuncia memorabile. Potrebbe diventare la super-cometa di Natale 2013. Si prevede molto luminosa, probabilmente, sottolinea l'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), come la Luna e sarà visibile anche di giorno.


3 marzo 2013

La capsula Dragon, che viaggia senza astronauti e con a bordo oltre 500 chili di equipaggiamento e provviste, ha effettuato con successo l'attracco alla stazione spaziale internazionale Alpha, dopo essere stata agganciata dal braccio robotico della ISS, la Stazione Spaziale Internazionale. La Dragon, costruita dalla azienda privata statunitense Spacex, è riutilizzabile e in grado di trasportare sia astronauti che rifornimenti anche senza equipaggio; ora è al suo terzo volo verso la ISS e il ritorno sulla Terra è previsto per il 25 marzo.


1 marzo 2013

Secondo uno studio franco-cileno abbiamo una “voce interna” che usa i circuiti visivi e uditivi i quali, a loro volta, attivano precise aree della corteccia cerebrale temporale. I ricercatori franco-cileni hanno scoperto che la voce interna che pronuncia mentalmente le parole che leggiamo si avvale del contributo sia dei circuiti visivi sia di quelli uditivi i quali, a loro volta, attivano precise aree della corteccia cerebrale temporale secondo una precisa sequenza: la temporale superiore traduce la scrittura in suoni e la laterale li rende intelligibili.


27 febbraio 2013

Scoperto un continente “perduto” in fondo all’Oceano Indiano. Si chiama Mauritia e sarebbe un frammento che si è staccato dalle placche continentali di Madagascar e India quando si sono separate 60 milioni di anni fa. L’Oceano indiano e alcune delle sue isole potrebbero trovarsi al di sopra dei resti di un antico continente “smembrato“dai movimenti della tettonica a zolle fra 50 e 100 milioni di anni fa. La ricerca di un team composto da scienziati da Norvegia, Germania e Gran Bretagna, coordinato dall’Università di Oslo, è stata pubblicata su Nature Geoscience.


26 febbraio 2013

Una delle due lune di Plutone recentemente scoperte si chiamerà “Vulcano” come il pianeta della famosa serie di fantascienza Star Trek. Questo è quanto è emerso dal concorso online lanciato dall'Istituto Seti di Mountain View, in California: al primo posto con 174.062 voti sui 450 mila espressi si è piazzato il nome Vulcano proposto dall'attore William Shatner, che ha interpretato il capitano Kirk nella prima serie di Star Trek. Shatner ha dichiarato in un tweet “Grazie a tutti quelli che hanno votato Vulcano” mentre Leonard Nimoy, l’attore che nella serie interpretava il dr. Spock, nativo appunto di Vulcano, ha ribattuto in una mail “Se la mia gente fosse emotiva, direbbe di essere compiaciuta”.


18 febbraio 2013

L’argomento degli UFO e degli Alieni è divenuto inaspettamente uno dei temi trattati a Davos nel corso dell’incontro annuale del “World Economic Forum”. Il Forum economico mondiale (Wef) di Davos accoglie l'élite economica e politica, i capi degli organismi internazionali e intellettuali per analizzare lo stato del mondo e tentare di trovare delle soluzioni alle eventuali crisi. Partecipano eminenti personaggi del mondo dell’economia, della politica e della scienza per citarne alcuni come Angela Merkel, David Cameron, Dimitri Medvedev, Mario Monti, Christine Lagarde. Nel forum di quest’anno, tra i tanti argomenti riguardanti l’ambiente e i problemi commerciali, in agenda c’era anche l’argomento UFO e Alieni allo scopo di discutere l’eventuale contatto con civiltà extraterrestri evolute e la possibile crisi politica e militare che potrebbe affrontare la Terra.


17 febbraio 2013

USA, Città invasa da milioni di uccelli. Stormi di merli hanno fatto la loro comparsa nelle ultime settimane nel cielo di Hopkinsville, una piccola cittadina del Kentucky, negli Stati Uniti, imbrattando strade e case e terrorizzando abitanti e animali domestici, come nell'indimenticabile psicothriller «Uccelli» di Alfred Hitchcock. Milioni di merli e altri volatili hanno volteggiato per giorni e giorni sopra Hopkinsville oscurandone il cielo, ritirandosi solo al crepuscolo e abbandonando per terra escrementi di ogni tipo. Per allontanarli è stato necessario esplodere petardi e usare forti getti d'acqua.


16 febbraio 2013

Asteroidi, una caccia senza fine. Il prossimo rischio sarà nel 2029. Scampato il pericolo del 2012 DA14, ora si guarda già al corpo celeste che ha il nome di una divinità egizia delle tenebre, "Hesrchel", ma soprattutto, un diametro di oltre 300 metri. Le collisioni sono comunque un evento molto raro anche se le previsioni su corpi celesti pericolosi restano molto difficili.


15 febbraio 2013

La caduta del meteorite che ha sconvolto sei città degli Urali in Russia è stato accompagnato anche da un fenomeno piuttosto singolare e inspiegabile che molti testimoni hanno ricondotto al fenomeno degli UFO. In più filmati, realizzati dai cittadini delle città colpite, si può osservare come la caduta del grosso meteorite sia stata “corretta” da un oggetto luminoso non identificato che sfrecciando a forte velocità raggiunge il bolide, lo fa esplodere e poi scivola in avanti sfuggendo alla massa dei detriti che si forma in cielo.


15 febbraio 2013

Nello stesso giorno del passaggio dell’asteroide 2012 DA14, molti altri fenomeni celesti si sono verificati. Oltre alla disastrosa pioggia di meteoriti in Russia, anche in altri luoghi del pianeta si sono manifestate cadute di bolidi celesti. A Cuba, sempre il giorno 15 febbraio, secondo la televisione di stato molti testimoni oculari, abitanti della provincia di Cienfuegos al centro dell’isola, hanno dichiarato di aver visto visto una luce molto intensa, associata a un grande oggetto volante che cadeva dal cielo per poi esplodere, provocando un boato che ha fatto tremare le case del posto. Gli scienziati si ostinano a dire che i fenomeni non sono collegati.


15 febbraio 2013

Nel cielo notturno del Nord Europa viene visto, da testimoni dalla Lettonia e dalla Finlandia, un bolide luminoso accompagnato da una scia di luce blu e da un forte suono, che precipita provocando, probabilmente al momento dell’impatto, una sorta di incendio all’orizzonte. Secondo Andris Bieznis del Centro Studio Meteoriti il corpo celeste dovrebbe essere caduto nel Golfo di Riga.


15 febbraio 2013

Ad Asti vari testimoni hanno raccontato di aver visto nel cielo frammenti luminosi di asteroidi. Una testimone ha dichiarato: “Mentre cadevano a terra tracciavano scie incandescenti luminose nel cielo. Erano tre pezzi, uno più grande e i due più piccoli, che sembravano essersi staccati da quello più grande. Cadendo formavano tutti assieme una lunga traettoria luminosa. Mi sono spaventata e avevo paura che ne arrivassero altri”. Anche un barista della città ha raccontato che una sua cliente ha visto addirittura dei frammenti di meteorite cadere vicino casa sua e che anche lei si è spaventata.


15 febbraio 2013

Una luminosa palla di fuoco è stata avvistata anche nei cieli del Sud Italia. Le prime segnalazioni provenienti dallo Stretto di Messina parlano di un bolide sul Mar Ionio, con direttrice da nord verso sud, di colorazione verdastra e di magnitudine molto brillante.


15 febbraio 2013

Nei cieli della Russia orientale, nella regione di Chelyabinsk, nella zona dei monti Urali una pioggia di meteoriti ha interessato ben sei città. E’ stato un evento terrificante e contemporaneamente uno spettacolo degno di un “film catastrofe” di Hollywood. Un bolide celeste, con la sua scia luminosa, è comparso all’improvviso nel cielo diurno per esplodere dopo pochi secondi, a circa 30-50 km di altezza, rovesciando verso il suolo una miriade di schegge di minuscoli cristalli che hanno colpito tutti coloro che si trovavano all’aperto. Si parla di almeno 1.500 feriti, tra cui moltissimi bambini che erano all’aperto intenti a giocare. Un testimone oculare riferisce che il calore era talmente forte gli ha "infiammato" il viso. Non solo, ma lo spostamento d’aria ha fatto anche crollare numerose abitazioni tanto da far pensare in un primo momento ad un attacco a sorpresa da parte degli americani con il lancio di un missile a testata atomica. Gli scienziati russi hanno stimato che l’esplosione abbia avuto la forza distruttiva di almeno 20-30 bombe simili a quella lanciata su Hiroshima alla fine della Seconda Guerra Mondiale.


15 febbraio 2013

L’asteroide 2012 DA14 è passato sfiorando la Terra ad una distanza compresa tra i 27500 ed i 32000 chilometri. Praticamente a metà altezza tra la Terra e l’anello dell’orbita standard dei satelliti geostazionari. L’asteroide ha sfiorato il nostro pianeta ed ha proseguito sulla sua orbita che lo riporterà nuovamente nei pressi della Terra nel 2026 e nel 2092. Sebbene il suo arrivo fosse stato previso per il 2017, è invece passato il 15 febbraio 2013 alle ore 20.30.


10 gennaio 2013

Un nuovo tipo di androide, progettato da un consorzio di aziende giapponesi, sarà inviato sulla ISS (Stazione Spaziale Internazionale) per tenere compagnia agli astronauti. Il robottino, una sorta di “dama di compagnia” di 34 cm con gli stivali rossi, intratterrà infatti gli uomini dello spazio parlando la loro lingua e riconoscendone il volto, intercettando eventuali segnali di stress e cercando di porvi rimedio.


8 gennaio 2013

Uno studio presentato al meeting dell’American Astronomical Society, attualmente in corso in California, rivela che i pianeti extrasolari di taglia simile alla Terra esistenti nella nostra galassia sono 17 miliardi. L’indagine è stata condotta da Francos Fressin dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, e il risultato è il frutto delle osservazioni eseguite su 150mila stelle, poi estrapolate considerando i cento miliardi di astri della nostra galassia: ne emerge quindi che il 17% delle stelle ha almeno un pianeta attorno a sé di massa 1.25 volte il nostro.


5 gennaio 2013

La prima meteorite marziana caduta sulla Terra direttamente dal pianeta rosso è precipitata in Marocco nel dicembre 2011. Lo rivela una ricerca pubblicata lo scorso 3 gennaio su Scienze Express. Il reperto è stato chiamato Black Beauty, pesa soli 320 grammi ma potrebbe diventare il più importante per capire l’evoluzione marziana perché contiene da 10 a 30 volte in più di acqua rispetto alle precedenti 113 meteoriti marziane rinvenuti sulla Terra, e conferma la presenza di acqua liquida nella superficie di Marte di due miliardi di anni fa.


3 gennaio 2013

L’ex presidente e attuale primo ministro russo Dmitry Medvedev ha dichiarato in un fuori onda televisivo di avere le prove che gli alieni sono tra noi. Al termine di una intervista televisiva, ma con i microfoni ancora accesi, parlando con un giornalista il premier ha detto che “insieme alla valigetta che contiene i codici nucleari, al presidente viene consegnato anche un fascicolo top secret. Il fascicolo contiene informazioni sugli alieni che hanno visitato il nostro Pianeta“. “Inoltre - prosegue - al presidente viene consegnato anche un rapporto del servizio segreto che controlla gli alieni sul territorio del nostro Paese“. E ancora Medvedev consiglia di guardare il film “Men in Black” per capire meglio che cosa intende dire, e spiega che “Non posso dirvi quanti alieni sono tra noi, perchè questo provocherebbe il panico“.


2 gennaio 2013

Il 31 dicembre scorso si è verificata una improvvisa moria di uccelli in una cittadina del Tennessee (USA). Decine di piccoli volatili sono stati ritrovati senza vita lungo una delle corsie della Boyd Creek Highway e nei campi adiacenti. Ancora sconosciute le cause del decesso.


21 dicembre 2012

Nel sistema Tau Ceti, a soli 12 anni luce dalla Terra, sono stati scoperti 5 nuovi pianeti di cui uno orbitante nella zona adatta ad ospitare la vita. Il corpo celeste, dalle dimensioni tra le due e le sei volte il nostro pianeta, ha un clima in superficie temperato e potrebbe contenere acqua allo stato liquido.


13 dicembre 2012

Un gruppo di astronomi guidato da Richard Ellis del California Institute of Technology di Pasadena ha fotografato le sette galassie più vecchie dell’Universo con il telescopio spaziale Hubble della Nasa. Dopo un lungo periodo di osservazione tra agosto e settembre e il successivo complicato lavoro di elaborazione è emerso il panorama cosmico più antico battezzato Ultra Deep Field 2012 (Campo ultra-profondo) che comprende isole stellari formatesi tra 380 milioni e un miliardo di anni fa.


6 dicembre 2012

Una nuova versione dell'equazione di Drake, la formula con cui si possono calcolare le ipotetiche civiltà aliene rilevabili nella Via Lattea, è stata proposta recentemente dall’astronomo italiano Claudio Maccone. Secondo la formula, chiamata Statistical Drake Equation (SDE) , potrebbero esistere 15.785 civiltà extraterrestri tecnologicamente avanzate all'interno della Via Lattea, e la possibilità di incontrarne una entro 4000 anni luce dalla terra è del 75%.


4 dicembre 2012

Un team di ricercatori della University of Science and Technology of China e dell’Università di Heidelberg, Germania, ha realizzato per la prima volta il teletrasporto quantistico di un sistema atomico pari alla grandezza di un millimetro composto da 100 milioni di atomi di rubidio. L’esperimento è un grande successo per gli scienziati, che per la prima volta sono riusciti ad applicare il teletrasporto su oggetti macroscopici, e rappresenta un nuovo importante passo verso la realizzazione dei futuri computer quantistici.


1 dicembre 2012

All’università di Waterloo in Canada è stato creato il primo cervello artificiale. Spaun, come è stato battezzato, è composto da 2.5 milioni di neuroni simulati ed è in grado di riconoscere i numeri, ricordarli e anche scriverli grazie a un braccio meccanico. Il modello neurale riprodotto da Spaun è relativamente semplice rispetto al complesso funzionamento del cervello umano, ma le operazioni che svolge comprendono funzioni basilari come la percezione, la cognizione e il comportamento che, secondo i ricercatori, saranno utili a comprendere il funzionamento del nostro cervello.


29 novembre 2012

La NASA ha annunciato che grazie alle nuove osservazioni effettuate dalla sonda MESSENGER è provata l’esistenza di acqua ghiacciata sui poli di Mercurio. I dati rilevati dalla sonda, tramite la spettroscopia a neutroni, hanno infatti confermato che i depositi polari del pianeta sono composti da ghiaccio e che questo è sepolto sotto uno strato di materiale scuro isolante la cui composizione chimica però rimane ancora un mistero.


28 novembre 2012

La creazione di una colonia permanente su Marte è stata proposta da Elon Musk, fondatore della SpaceX, l’azienda privata che con i suoi razzi ha già realizzato viaggi di rifornimento alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). L’annuncio è stato fatto durante il recente meeting della Royal Aeronautical Society di Londra e il progetto di colonizzazione del Pianeta Rosso prevede uno sbarco di un primo gruppo di pionieri, probabilmente una decina di persone e, a seguire, l’arrivo di 80.000 persone ogni anno.


26 novembre 2012

Secondo uno studio Usa pubblicato sulla rivista scientifica 'Hormones and Behaviour' una dieta vegetariana ricca di tofu e soya migliora la vita sessuale rispetto a chi segue una dieta carnivora. Durante lo studio è stato osservato un gruppo scimmie, i colobi rossi, nel Parco nazionale di Kibale in Uganda: i maschi di colibi che si nutrivano delle foglie di un albero tropicale ricco di sostanze simili a estrogeni, e molto vicine alla soia, passavano molto più tempo a fare sesso che a occuparsi di se stessi, e nelle loro feci sono stati riscontrati alti livelli di estradiolo, l'ormone del sesso.


25 novembre 2012

Sandy Island, un’isola nell’oceano Pacifico del Sud in realtà non esiste. Segnata in molte mappe ufficiali britanniche e anche su Google Earth dovrebbe trovarsi tra l’Australia e la Nuova Caledonia, ma una recente spedizione di geologi australiani, arrivati sul luogo previsto dopo 25 giorni di navigazione, non hanno trovato altro che il mare aperto. Molteplici le ipotesi che vanno da errori delle mappe, alla sparizione di quella che ormai è definita “L’isola che non c’è”.


15 novembre 2012

Le agenzie spaziali NASA ed ESA hanno eseguito un nuovo test per la DTN, l’internet spaziale che a differenza di quella terrestre deve fare i conti con i ritardi, le interruzioni e perdita di dati dovuta alle grandi distanze in gioco. Durante l’esperimento un mini robot, costruito con i mattoncini Lego, presente sulla Stazione Spaziale Internazionale è stato comandato da Terra con successo mediante la DTN, simulando così un futuro scenario ipotetico in cui un vero rover robot, sbarcato su un pianeta alieno, verrà comandato da un vascello in orbita.


9 novembre 2012

Un nuovo tipo di dinosauro cornuto è stato scoperto dagli scienziati del Cleveland Museum of Natural History in Canada. La nuova specie si chiama Xenoceratops foremostensis ed è probabilmente la più vecchia del mondo. Dall’analisi dei fossili ritrovati nel 1958 ma solo ultimamente analizzati ad Alberta, si è scoperto che l’esemplare doveva essere lungo 6 metri e pesante 2 tonnellate.


20 ottobre 2012

Gli uomini del Neolitico praticavano otturazioni dentarie già 6500 anni fa, lo rileva uno studio fatto su un canino appartenente alla mandibola sinistra dell'Uomo di Lonche, custodito nel Museo di Storia Naturale di Trieste. L’analisi all’infrarosso del reperto mostra chiaramente una profonda rottura nel dente otturata con della cera d’api.


25 ottobre 2012

Nel sistema ternario Alpha Centauri è stato scoperto il pianeta extrasolare più vicino alla Terra che si trova infatti a soli 4.3 anni luce da noi. Il pianeta ruota intorno ad Alpha Centauri B ma vista la sua elevata temperatura al suolo, circa 2000 gradi, è improbabile la presenza di vita. Gli astronomi però continuano le ricerche perché sono convinti che il sistema ospiti altri pianeti, magari abitabili, e affermano che un grosso passo avanti sarà fatto il prossimo anno quando avranno a disposizione un nuovo strumento di ricerca chiamato Sphere, più performante dell’attuale Harps-S e in grado di ottenere lo spettro, e quindi la composizione chimica, di un pianeta fornendo indizi utili per l’eventuale ricerca di vita estraterrestre.


18 ottobre 2012

Con i sensori «pelosi» anche i robot avranno il senso del tatto e saranno in grado di provare sensazioni simili alla nostra pelle: pressione, torsione e battito cardiaco. Un gruppo di ricercatori della Seoul National University nella Corea del Sud, guidati da Kahp-Yang Suh il cui studio è stato pubblicato su Nature, ha messo a punto un particolare tipo di sensore flessibile che sfrutta le conoscenze sulla struttura dei peli e sul nostro sistema di ricezione sensoriale. I ricercatori hanno unito migliaia di «nanopeli» lunghi 1 micrometro del diametro di 50 nanometri e assemblato il dispositivo unendo due strati di queste nanofibre polimeriche, con un sottile strato di polidimetilsilossano. Avremo quindi in futuro macchine, robot e protesi ancora più sensibili della pelle umana.


15 ottobre 2012

Un UFO nei cieli di due città americane è stato rivelato da Street View di Google Earth. Due oggetti misteriosi e identici sono stati infatti catturati sul servizio Street View di Google Maps a distanza di 1600 chilometri l'uno dall'altro. Uno è stato fotografato in Texas e il gemello in New Mexico. Dal vago colore rosa, con una forma orbitale, in entrambe le località (Jacksonville, Texas e Sky City Casino Hotel, Acoma Pueblo in New Mexico), gli oggetti non identificati appaiono librandosi in cielo. Ad ora nessuno si è spiegato il fenomeno, tantomeno gli abitanti delle due cittadine. La versione più accreditata è che gli oggetti sono in realtà il bagliore del sole riflesso dalla macchina fotografica. Le emittenti locali sono corse a investigare e intervistare i cittadini increduli.


10 ottobre 2012

Progetto "Wiki Weapon": armi fatte in casa con la stampante 3D. L'idea che ogni cittadino abbia diritto di possedere un'arma è radicata nella mentalità e nella legislazione americana. Un gruppo di laureati e studenti universitari americani vorrebbe spingere il principio ancora più in là, dando a chiunque la possibilità di farsi una pistola in casa, fabbricandola con una stampante 3D. I promotori del “Wiki Weapon Project”, raccolti sotto il nome di battaglia di Defense Distributed stanno cercando di raccogliere 20.000 dollari per concretizzare la loro idea. Parte del denaro servirà per acquistare o noleggiare una stampante a tre dimensioni di alta qualità, con cui effettuare una serie di prove e trovare il metodo migliore per produrre una pistola in plastica usa-e-getta, in grado di sparare proiettili calibro 22. Il sistema, in una seconda fase, verrà poi semplificato e adattato in modo da poter ottenere lo stesso risultato anche con una stampante più economica, come l'open source RepRap, che costa meno di ottocento euro.


7 ottobre 2012

La meditazione rafforza il cervello. Meditare fa bene al cervello e lo rende più efficiente Le connessioni tra le cellule cerebrali sono rafforzate dalla pratica meditativa che fa aumentare la velocità di elaborazione delle informazioni, migliora i processi decisionali e la memoria. Sono i ricercatori dell’Università della California a Los Angeles (UCLA) ad aver condotto questo nuovo studio pubblicato sulla versione online di Frontiers in Human Neuroscience, che sostiene come la meditazione possa rafforzare le connessioni tra le cellule cerebrali consentendo al cervello di elaborare più velocemente le informazioni. E più si medita più il cervello si modifica, mostrando come questo sia adattabile alle modifiche ambientali – una neuroplasticità che era stata già ipotizzata e che ora trova conferma in questa nuova ricerca.


2 ottobre 2012

Gli scienziati del Scripps Research Institute, California, e del Sea Lane Biotechnologies, Silicon Valley, hanno identificato un anticorpo umano che sarebbe in grado di neutralizzare i virus influenzali, anche quelli più pericolosi. In precedenza si pensava che la struttura fondamentale che i virus utilizzano per aggredire le cellule ospiti fosse troppo piccola affinché gli anticorpi potessero attaccarvisi in modo efficace. L’anticorpo in questione si pensa possa riconoscere e aderire a questa struttura in modo mirato, sfruttando solo una piccola parte della zona di attecchimento: in tal modo, secondo gli scienziati, è possibile neutralizzare una vasta gamma di virus.


29 settembre 2012

Scoperta una nuova isola nell'Oceano Glaciale Artico. La scoperta è stata fatta da una spedizione russa a bordo del rompighiaccio atomico «Rossiya». La Terra di Francesco Giuseppe, arcipelago situato a nord della Siberia nell'oceano Glaciale Artico, ha così una nuova isola. Lo ha reso noto l'agenzia Ria Novosti. Gli esploratori ritenevano che la nuova isola si fosse «staccata» nel 2006 dalla più grande isola Northbrook quando un ponte naturale che le univa si era interrotto. Finora il cattivo tempo che regna spesso a quelle alte latitudini aveva impedito di avere una chiara visione. Ora la spedizione russa ha fotografato e cartografato il passaggio di mare che separa le due isole e fissato le coordinate della linea di costa. Gli scienziati spediranno la documentazione al Dipartimento di Navigazione Oceanografica di San Pietroburgo e una speciale commissione governativa darà un nome alla nuova isola.


25 settembre 2012

Formiche: un «supernaso» è il segreto del loro successo evolutivo. Hanno 5 volte più recettori per gli odori rispetto agli altri insetti. La scoperta è stata fatta da un team di ricerca dell’Università Vanderbilt di Nashville (Usa) che ha realizzato la prima mappa completa del sistema utilizzato dalle formiche per il loro senso del gusto e dell'olfatto. Ora l’ipotesi è che proprio questa grande capacità di rilevamento degli odori abbia permesso alle formiche di sviluppare quell’alto livello di organizzazione sociale che ha fatto delle formiche una delle famiglie di maggior successo sul pianeta.


22 settembre 2012

La prossima rivoluzione sarà «nanometrica». «L’infinitamente piccolo, che ha come unità di misura il nanometro, cioè l’equivalente di un milionesimo di millimetro, innesterà per la prima volta una vera e propria rivoluzione dopo quella industriale e ci catapulterà in una nanosocietà in cui ciò che era impensabile fino a ieri diventerà possibile». Lo spiega Umberto Veronesi, presidente dell'omonima Fondazione, organizzatrice del convegno The future of Science, il summit che dal 16 al 18 settembre ha richiamato da tutto il mondo a Venezia, presso la Fondazione Giorgio Cini nell’isola di San Giorgio, scienziati di ogni disciplina per parlare quest’anno di nanotecnologie.


18 settembre 2012

Svelato un antico frammento di papiro che parla della «moglie» di Gesù. Il testo risale al quarto secolo e contiene anche la frase: «Lei sarà in grado di essere mia discepola». La scoperta è di una docente della Harvard Divinity School. Secondo la studiosa, Karen L. King, il frammento - scritto in copto e risalente al quarto secolo - conterrebbe una frase mai esistita nelle Sacre Scritture: «Gesù disse loro: "Mia moglie..."». Il frammento di papiro è sbiadito e le sue dimensioni sono più piccole di quelle di un biglietto da visita. Su un lato, ci sono otto righe scritte con inchiostro nero, leggibili solo con la lente d'ingrandimento.


12 settembre 2012

Gli uccelli celebrano il funerale ai loro defunti. Secondo uno studio californiano, il culto dei defunti non è una pratica esclusivamente umana, ma alcuni uccelli fanno i funerali per i loro morti. Le ghiandaie, ad esempio, alla morte di un membro della loro specie si raccolgono attorno ad esso e smettono di cibarsi per più di un giorno. All'avvistamento della ghiandaia priva di vita, cominciano a lanciare un allarme, avvertendo i colleghi più distanti. Si raccolgono attorno al cadavere, lanciando grida cacofoniche per richiamare altri uccelli attorno al cadavere e smettono di cercare cibo.


9 settembre 2012

Un gruppo internazionale di ricercatori dell'ESA (Agenzia Spaziale Europea) ha stabilito il nuovo record di teletrasporto quantistico di 143 km., superando il precedente di 97 km stabilito pochi mesi fa da ricercatori cinesi. Durante l’esperimento condotto presso l'Optical Ground Station alle Canarie, le proprietà fisiche di un fotone sono state replicate su un altro fotone posto a 143 km di distanza, creando così un ponte di trasmissione dati tra il telescopio Jacobus Kapteyn, sull'isola di La Palma, e la stazione ESA a Tenerife. Il fisico australiano Anton Zeilinger, direttore del progetto, ha dichiarato: "Il nostro esperimento dimostra quanto siano mature le 'tecnologie quantistiche', e quanto possano essere utili per applicazioni pratiche. Il prossimo passo è un teletrasporto quantistico satellitare, che dovrebbe essere in grado di consentire comunicazioni quantistiche su scala globale.”


2 settembre 2012

Il primo messaggio di una voce umana che arriva da un altro pianeta è stato ricevuto al Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA a Pasadena. Il messaggio pre-registrato proviene da Marte ed è stato inviato da Curiosity, il rover spaziale recentemente atterrato sul pianeta rosso. La voce è quella dell’amministratore capo della NASA Charles Bolden che nel messaggio afferma che “la curiosità è ciò che spinge gli uomini a esplorare”. “La conoscenza che speriamo di ottenere dall’osservazione e dall’analisi del cratere Gale ci darà molte informazioni sulle possibili tracce di vita su Marte”. “Curiosity – aggiunge – porterà vantaggi anche sulla Terra e ispirerà una nuova generazione di scienziati ed esploratori per preparare la strada a una missione umana su Marte in un futuro non troppo lontano”.


26 agosto 2012

Nella zona compresa tra Thirsk, Wetherby e Consett, nel nord-est dell’Inghilterra, centinaia di piccioni viaggiatori sono misteriosamente spariti da aprile, quando si apre la stagione dei voli, ad oggi. L’ultima sparizione è avvenuta il 18 agosto, quando dei 232 volatili partiti da Thirsk, solo 13 sono arrivati a destinazione a Galashiels, sul confine scozzese. Degli altri non c’è nessuna traccia e non è ancora stata trovata una spiegazione plausibile per il fenomeno. Molti allevatori hanno deciso di cancellare i voli sull’area, ormai ribattezzata “il Triangolo delle Bermude dei piccioni”.


15 agosto 2012

Per la prima volta al mondo un batterio virtuale è stato ricreato al computer dai ricercatori dell’Università di Stanford. Si tratta del Mycoplasma genitalium un batterio la cui caratteristica è di essere la più piccola forma di vita autonoma esistente al mondo, con il genoma composto da appena 525 geni contro le decine di migliaia del corpo umano. La sua semplicità ha permesso ai ricercatori di ricondurre tutti i suoi processi biologici a soli 28 algoritmi, creando così un batterio virtuale perfettamente funzionante come l’originale. La prossima sfida sarà quella di replicare sul computer un uomo completamente virtuale.


10 agosto 2012

Da nuovi studi condotti sui resti ossei di cinque Neandertal, rinvenuti nella grotta spagnola di El Sidrón, arriva la conferma che i nostri antenati praticavano una alimentazione prevalentemente vegetariana, e che si curavano con le erbe. Nei campioni di tartaro prelevati dai denti, risalenti a 50.000 anni fa, sono presenti amido e carboidrati, con segni di cottura mediante fumo di legna, a dimostrazione del consumo di una gran varietà di piante, mentre poche invece sono le tracce di lipidi o proteine della carne. Inoltre sono state trovate tracce di piante officinali quali l’achillea millefoglie e la camomilla, entrambe dal gusto amaro con scarso valore nutrizionale, e usate probabilmente a scopo curativo.


2 agosto 2012

Stati Uniti, varato il programma sulla vista dei militari. Per la ricerca dell'«ultravista» per militari e piloti sono già stati effettuati 230mila interventi per raggiungere i quindici decimi. Le operazioni sono fatte anche su occhi sani. La tecnica è combinata tra microchirurgia e laser. David Tanzer, comandante della Marina militare americana, è anche il direttore dell'US Navy Refractive Surgery Program. Tanzer spiega che oggi il laser serve anche a dare una vista d'aquila o da predatore notturno ai militari americani.


30 luglio 2012

Tatto terapia, un «tocco» terapeutico. Riduce stress, dolore e nausea nei pazienti con tumore e gli effetti collaterali dei farmaci nei nati prematuri i risultati di due studi. La "tatto-terapia", che consiste in tocchi leggeri, carezze materne, secondo due studi recenti potrebbe aiutare a tenere sotto controllo gli effetti collaterali dei farmaci antitumorali e dei medicinali somministrati ai nati prematuri: toccare la pelle, soprattutto se in punti specifici, aiuterebbe ad attivare risorse che riducono stress, dolore e nausea da farmaci.


26 luglio 2012

Scoperta un’alternativa efficace agli antibiotici. Dopo 40 anni di ricerche un team di scienziati decifra il codice atomico di batterio killer, una scoperta che può essere utilizzata nel trattamento delle infezioni batteriche al posto degli antibiotici. Fin dal 1919 si stavano studiando gli effetti dei cosiddetti batteriofagi, una specie di virus che attacca i batteri patogeni e li distrugge. La ricerca fu tuttavia abbandonata quando, nel 1940, furono scoperti gli antibiotici. Da allora sono sempre stati loro i farmaci utilizzati per curare le infezioni, tuttavia, come sappiamo, nel tempo hanno mostrato anche i loro limiti. Tra questi vi sono la resistenza sviluppata da alcuni batteri e altri effetti indesiderati che, di fatto, li rendono inefficaci contro alcuni agenti patogeni. Da qui la necessità di trovare alternative adeguate. Un team di scienziati australiani e statunitensi ha fatto un salto nel passato e ha rispolverato gli studi sui batteriofagi. Dopo una serie di studi ed esperimenti, i ricercatori hanno individuato nel batteriofago Lisina (PlyC) un potente killer di batteri patogeni che causano, per esempio, la polmonite, il mal di gola, la sindrome da shock tossico causata dallo streptococco. La Lisina è una proteina sfruttata dai batteriofagi proprio per attaccare e uccidere i batteri.


22 luglio 2012

Wikidata, nel 2013 il database dell'universo. Un gruppo di ricercatori tedeschi lavorano per creare la Wikipedia dei dati. Il motore di ricerca sarà open source. È il sogno di ogni statistico e dei ricercatori di tutto il mondo. Un database mondiale, con informazioni, statistiche e dati. Dall'elenco dei film in cui tutti i protagonisti abbiano i capelli biondi o il tasso di disoccupati in tutta Europa. Ogni informazione sarà accessibile in pochi secondi. L'ambizioso progetto si chiama Wikidata e sarà gestito e aggiornato dagli utenti stessi, proprio come Wikipedia. A lavorarci in Germania un gruppo selezionato e ristretto di Wikimedia Deutschland.


20 luglio 2012

Dopo l’epidemia di casi di zombies in tutto il mondo, ora abbiamo il primo caso di cannibalismo anche in Italia. A Genova, un giovane ha attaccato selvaggiamente la compagna, ha cercato di sbranarla e le ha staccato a morsi un labbro provocandole lesioni gravissime. L’uomo, un 26enne russo di buona famiglia, ha attaccato la fidanzata azzannandola in varie parti del corpo e staccandole un labbro a morsi.


16 luglio 2012

I diamanti usati come memoria per computer quantistici: la memoria dei futuri computer quantistici può essere immagazzinata nei diamanti. Lo dimostra uno studio coordinato dall'università di Harvard e pubblicato su Science. Il risultato è un passo da gigante verso la realizzazione di queste potenti macchine da calcolo, perchè operazioni che finora potevano essere effettuate solo a temperature bassissime, risultando molto difficili e costose, diventano ora possibili a temperatura ambiente.


12 luglio 2012

L'Hubble scopre la quinta luna di Plutone. Il super telescopio spaziale ha rivelato l'esistenza di P5, quinta luna di Plutone. Ha una forma irregolare, dai 10 ai 25 chilometri. Plutone ha rivelato quindi di possedere una quinta luna. Per il momento è stata battezzata con la sigla P5, ma la sua esistenza sta intrigando i planetologi perché si trovano davanti ad un sistema di corpi ben più complesso rispetto a quanto immaginato.


5 luglio 2012

Un meteorite sfonda lo studio di due medici italo-americani. È accaduto in West Virginia. L’analisi ha confermato che si tratta di un sasso spaziale. Un tremendo boato, un buco nel soffitto, un altro nel solaio fra il secondo e il primo piano. E poi pietrisco e calcinacci sparsi dappertutto nella stanza delle visite mediche, al pianterreno. È successo a Lorton, West Virginia, un piccolo centro di circa ventimila abitanti, una trentina di km a Sudovest di Washington, nello studio di due medici di origine italiana: Marc Gallini e Frank Ciampi. L’ambulatorio era ancora aperto, ma per fortuna la stanza direttamente colpita dai frammenti, in quel momento, era vuota.


2 luglio 2012

Nel mese di giugno in molte parti del mondo sono ricomparsi come ogni anno i Crop Circles. Disegni nel grano per la maggior parte molto complessi, come quelli del Wiltshire e di Reggio Emilia, altri più elementari, come quello di Udine. Ne sono comparsi nella Repubblica Ceca, in Argentina, in Francia, in Iran. In alcuni casi, come il Crop Circle di Santena (TO), il grano è spezzato anzichè piegato e questo lascia supporre che si tratti di una imitazione dei Crop Circles originali, realizzato con una tavoletta pigiata. Negli altri casi, la loro realizzazione e gli autori rimangono un mistero.


22 giugno 2012

Sensazionale scoperta in Antartide: Team di scienziati scopre una “porta” spazio-temporale. Gli studiosi stavano lavorando a un comune progetto di climatologia quando hanno assistito a un insolito vortice, che stazionava in quota senza mai muoversi di un solo centimetro, nonostante le elevate raffiche di vento spostassero le nuvole tutt’intorno. Gli uomini hanno approntato un pallone meteo legato a un argano, completo di una radio sonda per il rilievo delle proprietà fisiche e un cronometro scientifico per la registrazione dei tempi di lettura. L'oggetto è stato poi rilasciato e fatto risucchiare all'interno del vortice per il tempo strettamente necessario alle misurazioni. Dopo alcuni minuti un risultato inquietante: il cronometro segnava la data del 27 gennaio 1965 e tutti i dati calcolati indicavano valori incompatibili con le normali caratteristiche di una tromba d'aria. L'esperimento è stato ripetuto più volte e sempre con gli stessi risultati. Uno degli scienziati che ha partecipato ai vari test, lo statunitense Mariann McLein non solo conferma l'accaduto ma evidenzia anche che l'intero episodio è stato segnalato ai servizi segreti militari e alla Casa Bianca. Da prime indiscrezioni pare che si tratti di una “porta” spazio-temporale, cioè uno “tunnel” che permette non solo uno spostamento geometrico attraverso lo spazio ma anche un cambiamento temporale. Una sorta di viaggio attraverso il tempo (avanti e indietro) e lo spazio.


19 giugno 2012

Da un censimento e dalla mappa dal satellite WISE della Nasa sono 4.700 gli asteroidi che potrebbero colpirci. Sono gli oggetti più grandi di 100 metri che si avvicinano a meno di 8 milioni di km dalla Terra. La cifra è frutto del primo censimento spaziale compiuto dalla Nasa con il satellite Wise (Wide-field Infrared Survey Explorer) che, lanciato nel dicembre 2009, scruta il cielo nella radiazione infrarossa. Dopo aver osservato galassie lontane, gli astrofisici hanno pensato di focalizzare i suoi «occhi» su obiettivi più vicini ma altrettanto importanti avviando la nuova missione battezzata Neowise (dove Neo sta per Near Earth Object).


15 giugno 2012

Google e Cameron alla conquista dello spazio. Il regista di «Avatar» James Cameron insieme al fondatore di Google Larry Page e al presidente del colosso informatico Eric Schmidt si lancia in nuova avventura: estrarre minerali dagli asteroidi. Secondo il comunicato della «start up» l'obiettivo «è creare un nuovo modello di industria che ridefinirà il concetto di risorse naturali». Al momento, però, la possibilità di sfruttare le materie prime disponibili nel cosmo non è mai stata tentata a causa degli elevatissimi costi.


12 giugno 2012

Il Trekker di Google: mappa il mondo a piedi. Per estendere il suo servizio di mappe digitali e raggiungere ogni angolo del pianeta, anche le bellezze naturali irraggiungibili dai veicoli su ruote, Google ha deciso di andare a piedi. I suoi camminatori portano nello zaino tutta l'attrezzatura necessaria. Luc Vincent, che dirige gli ingegneri di Mountain View esplora la zona del Lake Tahoe, il lago più alto degli Stati Uniti, che offre scorci di natura incontaminata nel cuore dell’America.


8 giugno 2012

Venere ha transitato tra la Terra e il Sole, per l’ultima volta in questo secolo, all’alba di mercoledì 6 giugno. Il prossimo passaggio sarà nel 2117 quindi l’occasione è stata imperdibile per gli astronomi di tutto il mondo. Il telescopio Hubble infatti ha raccolto nuovi dati sull’atmosfera di Venere che verranno confrontati con quelli inviati delle sonde spaziali e si potrà così verificare l’attendibilità delle osservazioni al telescopio, nella ricerca di pianeti extrasolari che potrebbero ospitare forme di vita.


4 giugno 2012

Dopo i 3 recenti casi di cannibalismo accaduti negli USA, un uomo che ha divorato il viso di un senza tetto, uno studente che ha mangiato il cuore di un suo inquilino e un altro che mangia le sue vittime dopo averle uccise, è scattata la paura per una “epidemia di zombie”. La notizia di una vera e propria “Zombie Apocalypse” si è diffusa sul web e la gente ha iniziato a chiedersi se qualche strano virus, in grado di trasformare le persone in zombie, non sia scappato da un laboratorio di ricerca. La Cdc, l’agenzia federale americana per il controllo e la prevenzione delle malattie, però rassicura che al momento “non si conoscono virus o malattie in grado di riportare in vita i morti o che presentano sintomi paragonabili a quelli degli zombie”.


30 maggio 2012

Un primo passo è stato compiuto per la realizzazione del “raggio traente” della famosa serie di fantascienza “Star Trek”. I ricercatori dell'Astar Data Storage Institute di Singapore hanno infatti messo a punto un raggio luminoso in grado di attirare a sé la materia, basato su un particolare tipo di laser chiamato raggio Bessel. Il ricercatore Haifeng Wang, a capo dello studio ha spiegato: "Normalmente, se un fascio di luce laser colpisce una particella, rimbalza all'indietro e spinge in avanti la particella. Tuttavia, la distribuzione dell'intensità luminosa dei raggi Bessel fa sì che quando la luce del laser colpisce una particella, questa si diffonde in avanti invece che all'indietro, e di conseguenza la particella viene attirata verso la direzione del laser".


29 maggio 2012

Amit Singhal, uno degli inventori dell’algoritmo alla base di Google, il più famoso motore di ricerca al mondo, ha illustrato in teleconferenza il suo ultimo progetto mirato a costruire un “pc pensante” dotato di intelligenza artificiale. Si chiama "Google knowledge graph", diagramma della conoscenza, e potrebbe essere alla base di computer intelligenti in stile Star Trek. Singhal ha dichiarato: "Da ragazzo, in India, alla fine degli anni Settanta, ho visto Star Trek e ho cominciato a sognare di avere un computer così, uno che avesse la risposta a tutto perché sapeva ogni cosa".


28 maggio 2012

La "Macchina di Antikitera", il complesso meccanismo rinvenuto nel 1900 in un relitto di una nave al largo di Creta e datato 100-150 a.C., è stato esaminato con nuove tecniche radiografiche basate su sonde a Raggi X. Gli scienziati sono rimasti sbalorditi dal livello di precisione con cui il meccanismo è costruito e hanno potuto confermare la capacità di calcolare, oltre ai movimenti di Sole, Luna e eclissi, anche i ritardi nei movimenti lunari per via dell'orbita ellittica, calcolati grazie ad un apposito meccanismo dedicato. La macchina è definita come tecnicamente più avanzata di ogni reperto ritrovato nei mille anni dopo la sua datazione, e la complessità costruttiva fa presupporre che non si tratti di un esemplare unico, bensì il risultato di una storia tecnologica di origine ben più lontana, su cui ora si tenta di far luce.


25 maggio 2012

Il telescopio spaziale Spitzer della NASA è riuscito a misurare in modo diretto quanta luce infrarossa viene emessa da “55 Cancri e”, il pianeta che ruota intorno alla stella “55 Cancri”. I metodi utilizzati finora permettevano di rilevare la presenza di un pianeta intorno a una stella solo in modo indiretto. Splitzer è invece riuscito a raccogliere la prima “luce da un pianeta alieno” direttamente dal pianeta stesso. Il dati raccolti hanno migliorato l’identikit del pianeta: la “Super-terra”, come viene definito è distante 41 anni luce dal nostro pianeta, ha un’atmosfera gassosa, rocce e acqua in superficie ed è grosso il doppio della Terra, ma con una massa otto volte superiore. Bill Danchi, lo scienziato alla guida delle ricerche con il telescopio, ha commentato che “il rilevamento rappresenta un passo storico nella ricerca dei segni della vita su altri pianeti”.


24 maggio 2012

Misteriosi crop circles sono comparsi in un campo di frumento a Cassano d’Adda vicino a Milano. Apparse inspiegabilmente all’inizio di maggio, alcune sagome hanno una forma di virgola, altre sono più allungate e con delle rientranze, ma tutte con contorni nitidi e intonsi, senza la presenza di punti d’accesso che possano far pensare a un intervento umano. Episodi simili si erano già verificati nei comuni vicini nel maggio 2010 e giugno 2011 con l’apparizione di 13 disegni circolari in successione, del diametro di 5 metri circa.


22 maggio 2012

Un piccolo reattore nucleare è stato trovato nel quartier generale della Kodak di Rochester nello stato di New York. Il quotidiano locale Democrat and Chronicle ha raccontato l’incredibile storia del marchingegno rimasto dal 1974 fino al 2007 nel seminterrato del palazzo, in una stanza con le pareti spesse 60 cm, all’insaputa della maggior parte dei dipendenti. Il reattore conteneva circa un chilogrammo e mezzo di uranio arricchito e la stanza-bunker era strettamente sorvegliata. Rimane il mistero sull’utilizzo da parte dell’azienda. Secondo alcuni dirigenti il reattore era usato per testare la purezza dei materiali di lavorazione; secondo altre ipotesi il reattore sarebbe da collegare a possibili ricerche governative durante la Guerra Fredda.


20 maggio 2012

Un nuovo tipo di materiale genetico, l'Xna (acido Xenonucleico), è stato creato in laboratorio dallo scienziato Philipp Holliger nel Laboratorio di biologia molecolare del Medical Research Council britannico, a Cambridge. Il nuovo polimero, come il DNA, è capace di immagazzinare informazioni, trasmetterle ed evolversi e le sue applicazioni potrebbero essere moltissime, dalla medicina alle biotecnologie fino ad arrivare alla creazione di forme di vita totalmente artificiali.


19 maggio 2012

Strani vortici d’acqua di 10 km che si spostano alla velocità di 3 cm. al secondo sono stati scoperti in fondo al Mediterraneo, ad una profondità di 3500 metri. Vi sono incappati inaspettatamente i ricercatori italiani del progetto Nemo, che scandaglia i fondali marini a caccia degli imprendibili neutrini, analizzando i dati dei sensori posti sul fondo del Mare Ionio. L’origine di questi imponenti specchi d’acqua è ancora ignota.


18 maggio 2012

Dragon, il primo veicolo commerciale spaziale che attraccherà sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) partirà domani dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral. Realizzata dall'azienda privata Space X, la capsula eseguirà alcuni test di manovra in orbita per poi raggiungere, dopo 4 giorni, la ISS e consegnare un carico di rifornimenti. Finita l’era degli Shuttle la NASA testerà, con questo primo volo, la collaborazione con enti privati per le missioni spaziali.


14 maggio 2012

La nave stellare Enterprise della famosa serie di fantascienza Star Trek, potrebbe essere costruita nella realtà in soli 20 anni. Lo sostiene l’ingegnere americano “BTE” Dan che ha proposto la costruzione della prima generazione di astronavi esplorative dotate di un motore ionico alimentato da un reattore nucleare da 1,5 GW e di gravità artificiale 1G. Il vascello, costruito interamente nello spazio, avrebbe dimensioni e look simili all'Enterprise di Star Trek con due motori posteriori allungati e un disco frontale e potrebbe portare sulla Luna in 3 giorni e su Marte in soli 90. "BTE" Dan, il curatore del sito Build The Enterprise e primo sostenitore dell'idea ha dichiarato: "Abbiamo i mezzi tecnologici per costruire la prima generazione dell'astronave nota come USS Enterprise, per cui non vedo il motivo per non farlo".


13 maggio 2012

Ad Ashmead Break nel Wiltshire, Inghilterra è apparso l'ennesimo Crop Circle, raffigurante un cerchio perfetto di notevoli dimensioni. Il ritrovamento segue quello del giorno prima avvenuto a poca distanza a Water Eaton Copse, dove un cerchio nel grano è stato avvistato in un campo di colza. Un altro pittogramma, composto da 12 petali all’interno di un cerchio dal diametro di circa 40-50 metri, era già comparso la notte del 15 Aprile scorso nella località di Hill Barn, sempre nel Wiltshire.


12 maggio 2012

Un gruppo di archeologi, coordinati da William Saturno della Boston University, hanno ritrovato il più antico calendario Maya all’interno di un tempio nel complesso archeologico di Xultun in Guatemala. Nei dipinti rinvenuti all’interno di una stanza sono raffigurate figure umane in uniformi nere e cicli lunari e planetari, risalenti al nono secolo dopo Cristo. I più antichi codici Maya finora ritrovati erano risalenti al periodo tra il 1300 e il 1500.


11 maggio 2012

Decine di sfere di luce sono state avvistate in Messico sopra la bocca del vulcano Popocatepet, in questi giorni in piena attività. Le luci sono visibili in un filmato notturno del ricercatore e giornalista Jaime Maussan andato in onda su Televisa e, nonostante le perplessità di alcuni, i ricercatori hanno dimostrato che non si tratta di stelle o altri velivoli ma di UFO. Le telecamere diurne del centro geologico Cenapred, infatti, già da molto tempo stanno registrando attività UFO anche diurne con il passaggio di sfere di luce colorate e oggetti luminosi, e nella zona vige un Off Limits di circa 5 km e il No Fly Zone per le linee aeree civili e militari.


5 maggio 2012

Un gruppo di ricerca coordinato dall'americano Steve Squyres della Cornell University a Ithaca (New York) ha studiato le immagini inviate dal Rover Opportunity della Nasa dai bordi del cratere Endeavour su Marte, mostrando il luogo dove un tempo scorreva l’acqua. Il rover ha raggiunto il bordo del cratere dopo 7 anni di operazioni e le foto scattate hanno mostrato depositi di gesso e altre formazioni dovute probabilmente alla circolazione di fluidi idrotermali, avvenute tempo fa.


1 maggio 2012

Un simulatore quantistico per problemi "difficili". Realizzato da fisici del NIST, National Institute of Standards and Technology, è in grado di seguire le interazioni tra le centinaia di bit quantistici, mentre i supercomputer non riescono a portare a termine simulazioni che ne prendano in considerazione più di 30. Costituito da un singolo strato cristallino di ioni di berillio, sfrutta la proprietà di sovrapposizione degli stati, in cui una particella quantistica viene portata contemporaneamente in due stati distinti, per esempio allineata e anti-allineata a un campo magnetico esterno. Ma secondo i ricercatori può essere adattato per sfruttare anche la proprietà di entanglement quantistico tra i qubit, in modo che anche particelle fisicamente separate possono essere strettamente interconnesse.


25 aprile 2012

Una donna resuscita dopo 12 giorni dalla morte. Mama Victoria Gbemisola Babatunde di anni 67, residente a Bolarinwa, in Nigeria, è deceduta dopo una lunga malattia il 7 gennaio di quest’anno. Dichiarata morta, con tanto di certificato medico, è resuscitata 12 giorni dopo, sana e cordiale più di prima. Il caso ha voluto che non potesse essere sepolta subito a causa dello sciopero nazionale contro la sovvenzione del carburante che era in atto nel paese, e così fu sottoposta ad un trattamento di una sostanza chiamata clurophune, su base giornaliera, per preservare il corpo dal disfacimento, una sorta di imbalsamazione. Ma il 20 gennaio, il 12 ° giorno da quando era stata dichiarata morta, si è risvegliata, ha parlato a suo fratello ed ha anche bevuto acqua e mangiato del cibo.


20 aprile 2012

Una sorta di cuneo di alluminio, rinvenuto in una cava alcuni anni fa in Romania, sarebbe stato creato più di 200.000 anni prima che l’uomo scoprisse il modo di lavorare questo metallo. Scienziati di Losanna, in Svizzera, hanno esaminato l’oggetto, scoperto ad Aiud in Romania nel 1973. L’età dell’oggetto risalirebbe a 250.000 anni fa. L’oggetto è lungo circa 20 centimetri, largo 12 e profondo 10. Secondo il rapporto, l’oggetto di Aiud è un “miracolo” composto da una lega metallica in cui l’alluminio ha una percentuale del 90%.


15 aprile 2012

Il pensiero analitico stimola l'incredulità religiosa. Uno studio sperimentale dimostra che quando si stimola il pensiero analitico, lasciando in sottofondo il sistema cognitivo intuitivo, che è basato su scorciatoie mentali utili per ottenere risposte rapide anche disponendo di poche informazioni, il livello di adesione a credenze religiose e diminuisce, almeno temporaneamente. E’ questa la conclusione di una ricerca condotta da due psicologi dell'Università della British Columbia, Will M. Gervais e Ara Norenzayan "I nostri risultati suggeriscono che l'attivazione nel cervello del sistema cognitivo 'analitico' possa minare, almeno temporaneamente, il sostegno 'intuitivo' alla fede" hanno dichiarato i ricercatori.


10 aprile 2012

La Russia dà il via al razzo nucleare per i viaggi planetari. Sarà impiegato plutonio per dare energia a un propulsore che darà la spinta accelerando gli ioni di xenon. Gli scienziati russi hanno iniziato la sperimentazione delle varie parti del sistema di propulsione nucleare di cui dotare sonde interplanetarie e future astronavi umane. Il razzo nucleare russo sta nascendo a Skolkovo. «Attualmente stiamo collaudando diversi tipi di propellente e poi passeremo ai disegni definitivi», precisa Denis Kovalevich, alla guida del gruppo di ricercatori.


7 aprile 2012

Per ricordare i sogni ci vuole la vitamina giusta. I sogni si ricordano meglio se abbiamo nell'organismo i giusti livelli di vitamina B6. Secondo uno studio riportato sul Daily Mail, giusti livelli di vitamina B6 assicurano maggiori possibilità di ricordarsi i sogni, ma non solo. Secondo questo studio, le persone che assumono alte dosi di piridossina riportano un più alto tasso di ricordi che descrivono più intensi, vividi – con tanto di emozioni e “colori” associati.


4 aprile 2012

Un pesce robot guida i compagni verso la salvezza. I ricercatori dell’Istituto per l’ambiente marino costiero del Consiglio nazionale delle ricerche di Oristano (Iamc-Cnr), in collaborazione con l’Istituto politecnico della New York University (Nyu-Poly), hanno ideato e creato un pesce robotico e testato la reazione comportamentale dei pesci alla sua presenza. I risultati dello studio hanno dimostrato che, in determinate condizioni, il robot viene accettato come un leader dai pesci reali, che lo seguono nei suoi movimenti. La ricerca, spiegano i ricercatori, consente di ottenere importanti informazioni sugli schemi collettivi seguiti dagli animali e apre nuovi orizzonti nelle metodologie di conservazione e di salvaguardia di specie marine in pericolo. Secondo gli scienziati, inoltre, se lo studio venisse validato in natura, facendo in modo che il robot venga seguito in differenti contesti ambientali, si aprirebbero quindi nuove prospettive di salvaguardia e conservazione di specie marine in pericolo.


1 aprile 2012

Le capacità cognitive maschili si riducono alla sola idea di interazione con una donna. Una recente ricerca ha concluso che le “performance cognitive” degli uomini eterosessuali degraderebbero nel corso dell’interazione con una donna, un fenomeno che è stato spiegato con il fatto che una parte delle risorse mentali sono impegnate allo scopo di fare buona impressione. Questo fenomeno però non si verificherebbe nelle donne quando devono interagire con degli uomini. La conclusione è stata approfondita dal Behavioural Science Institute, della Radboud University di Nijmegen, in Olanda, scoprendo che questo si verifica anche quando l’interazione non è “in presenza” (ad esempio, quando un uomo comunica con una donna – o qualcuno che crede una donna – via chat o facebook), ed indipendentemente dalla attrattività della donna. Secondo questa ricerca è stato scoperto che anche la sola anticipazione di un interazione, cioè il fatto che un uomo si aspetti di dovere (o poter) parlare con una donna, andrebbe ad “abbassare” le capacità cognitive dei maschietti.


27 marzo 2012

Una scimmia si rivela un genio. Si tratta di uno scimpanzé individuato da un gruppo di scienziati tedeschi sulle rive del Lago Vittoria, il grande bacino africano che bagna Tanzania, Uganda e Kenya. Lo scimpanzé, che è stato chiamato Natasha, ha rivelato di possedere doti comunicative fuori dal comune, riuscendo a comunicare con gli uomini al pari degli altri esseri umani. Joshua Rukundo, direttore operativo del team di ricercatori, ha affermato che "Natasha è sicuramente tra gli scimpanzé più intelligenti che si potrà mai trovare nel mondo". Di certo più intelligente della maggior parte degli umani, visto che gli uomini non sembrano in grado di riuscire altrettanto bene a comunicare con gli animali.


23 marzo 2012

Una misteriosa voragine di forma circolare profonda 25 metri si è aperta in Austria, nella località di Neuhofen. Al fondo sembra esserci un oggetto metallico che produce un forte campo elettromagnetico e che ha reso vani i tentativi di scattare delle immagini con degli apparecchi calati all’interno della voragine. Episodi simili si stanno verificando negli ultimi mesi in molte parti del mondo: il 18 febbraio un cratere di circa 20 metri si forma nella notte nei pressi della città di Dumanjug, nelle Filippine; il 21 gennaio a Leshan, nella provincia del Sichuan in Cina si apre una voragine di 22 metri, profonda più di 60, nel cortile di una casa. E ancora il 19 gennaio, nella repubblica russa del Daghestan, appare un foro largo 30 metri da cui si odono misteriosi suoni, e nel dicembre 2011 in Oklaoma compare nella notte, in un capo agricolo, un buco largo 40 metri e profondo altrettanti.


19 marzo 2012

Un altro asteroide sfiorerà la Terra, curiosamente, il 1° Aprile prossimo. L'oggetto, chiamato 2012 EG5, è stato scoperso negli scorsi giorni dal telescopio Pan-Starrs 1 delle Hawaii, ha una misura compresa tra i 38 e gli 85 metri e passerà ad una distanza pari a 0,6 distanze lunari. Il suo attuale livello di pericolosità e di 7 su 10.


17 marzo 2012

Un macaco nero di 5 anni del Safari Park di Tel Aviv ha cominciato a camminare eretto come un uomo. Stava per morire, aveva contratto una malattia allo stomaco che lentamente lo traghettava verso la fine, ma improvvisamente è guarito ed ha cominciato a camminare eretto. "Respirava faticosamente e il suo cuore non funzionava bene quando ad un tratto si è alzato in piedi e da allora rimane nella posizione eretta. Non ho mai visto né sentito niente di simile", afferma la veterinaria dello zoo Igal Horovitz.


15 marzo 2012

Le formiche hanno dimostrato di possedere un elevatissimo senso dell’orientamento. Questi insetti adottano i metodi più diversi per poter tornare in sicurezza al proprio formicaio. Dopo il lungo peregrinare alla ricerca di cibo sono in grado di orientarsi e tornare alla base anche in mancanza di punti di riferimento visivi sfruttando l'angolo di polarizzazione della luce, le vibrazioni nel terreno, i campi magnetici e la rilevazione dei livelli di anidride carbonica nell'aria, più elevati in prossimità dell'affollato formicaio. E’ quanto ha dimostrato una ricerca condotta dagli scienziati del Max-Planck-Institut per l'ecologia chimica a Jena, diretti da Markus Knaden. Oltre ai segnali visivi e agli odori, le formiche sono in grado di utilizzare anche la polarizzazione della luce del sole e punti di riferimento magnetici e vibrazionali.


8 marzo 2012

Una piccola città in Ucraina occidentale è terrorizzata da una belva sconosciuta che da un anno a questa parte, attacca il bestiame. Cacciatori locali suggeriscono che potrebbe essere il mitico "chupacabras". I residenti locali di Volcovtsy (Ucraina) sono spaventati da questo strano carnivoro che nel mese di Febbraio 2011 ha ucciso 15 conigli, una capra e 19 anatre.


5 marzo 2012

Nuova fonte di calore, illimitata e a inquinamento zero con l'idea di renderla utilizzabile al più presto su larga scala. E' la zeolite, letteralmente "pietra che bolle": basta, infatti, bagnarla per ottenere grandi quantità di calore. Da aprile, Vaillant metterà sul mercato italiano (dopo Germania, Austria e un paio di altri paesi) la pompa di calore a gas zeolite/acqua zeoTherm, dopo averla presentata, a fine marzo, alla mostra-convegno internazionale alla Fiera di Rho-Pero.


2 marzo 2012

Fisica quantistica: è iniziata la caccia ai fermioni. I fermioni, le particelle ipotizzate dal grande fisico Ettore Majorana nel 1937, ma mai osservate, sono al tempo stesso le proprie antiparticelle. Rappresentano "l'oggetto del desiderio" di chi pensa ai computer quantistici, dato che permetterebbe di renderli resistenti agli errori o addirittura in grado di identificare e correggere quelli che dovessero comunque verificarsi. Ora è stata messa a punto una struttura superconduttore/isolante topologico che ha le caratteristiche adatte a produrre e far identificare le sfuggenti particelle. Un gruppo di ricercatori di Pennsylvania State University, della Shanghai Jiao Tong University, della Tsinghua University, e della Stanford University ha descritto in un articolo pubblicato su "Science" un nuovo tipo di struttura elettronica trasparente che può rendere più facile identificare i fermioni di Majorana.


28 febbraio 2012

Ritrovate in Messico 23 stele megalitiche cerimoniali che riproducono miti della Cultura Pre-ispanica. Un gruppo di archeologi ha scoperto 23 pietre cerimoniali di circa 550 anni più antiche dei ritrovamenti attribuiti alla cultura di messicana pre-ispanica, con incisioni riferite alla nascita di Huitzilopochtli, il dio di guerra, e le origini della Guerra Sacra (Guerra Sagrada). La scoperta ha avuto luogo durante lavori che la soprintendenza archeologica stava conducendo sul luogo. Le stele cerimoniali subiranno ulteriori indagini e verranno poi coperte da una pavimentazione di vetro affinchè i visitatori possano contemplarle.


22 febbraio 2012

Forme di vita sconosciuta microscopica sono state rinvenute sul fondo del Great Blue Hole delle Bahamas. Il Great Blue Hole è una formazione circolare, simile a circa altre trenta, che si è formata nel mare nell’identica misteriosa maniera con cui compaiono occasionalmente i Black Holes sulla terraferma e, dopo le recenti rilevazioni delle sonde spaziali, anche sulla Luna e su Marte. La spedizione della Texas A&M University guidata dal biologo marino Tom Iliffe ha riscontrato la presenza di batteri che rappresentano nuove forme di vita totalmente sconosciute in qualunque altro angolo della Terra. I microrganismi dei Blue Holes sono disposti su livelli che seguono la stratificazione dell'acqua: alcuni sopravvivono nelle zone di acqua più dolce, altri preferiscono salinità elevate, altri ancora prosperano in carenza quasi totale di ossigeno. La massa batterica totale presente nel secondo strato del Black Hole arriverebbe a pesare oltre 5 tonnellate, e presenta densità di circa 10 milioni di batteri per millilitro. L'azione di questi batteri fa riscaldare l'acqua da 29°C del primo strato fino a 36-40° nel secondo, un caso più unico che raro di batteri capaci di aumentare la temperatura dell'acqua in modo così significativo. (Per saperne di più sul mistero dei Black Holes vedere: http://www.shan-newspaper.com/web/misteri/78-le-porte-sullinferno.html)


20 febbraio 2012

Un segnale di natura inspiegabile, proveniente dalla spazio profondo, è stato captato dai ricercatori del Progetto SETI a mezzo dell’antenna gigante del Radiotelescopio di Arecibo, a Puerto Rico. Il segnale ricevuto è simile ad una sorta di suono modulato che è stato considerato “anomalo“ date le sue caratteristiche. I ricercatori sono riusciti infatti ad isolare per ben tre volte il segnale giunto fino al nostro pianeta e ritengono che la frequenza in questione non possa essere considerata una delle ormai conosciute interferenze naturali, e neppure un normale rumore di fondo. Il suono, stando a quanto riferito dagli astronomi, avrebbe avuto origine in un’area che si trova tra la costellazione dei Pesci e quella dell’Ariete. Dan Wertheimer, ricercatore del UC Berkeley SETI Project, ritiene che probabilmente potranno esserci difficoltà a decodificare il misterioso segnale. Un identico segnale era stato rilevato poche settimane prima dalla sonda Keplero della NASA che sta operando nello spazio alla ricerca di pianetri extrasolari.


18 febbraio 2012

Una impronta gigante è stata trovata in un bosco vicino al confine tra Swaziland e Sud Africa. L’impronta ha una lunghezza di 120 cm ed è impressa nel granito. Sulla base delle attuali teorie, la formazione di granito sulla Terra si sarebbe verificata tra i 200.000 ed i tre miliardi di anni fa. Si vedono distintamente cinque dita e sembra che l’alluce abbia impresso una forza maggiore, così come accade con i piedi umani. Una domanda che in molti si sono posti dopo aver visto queste immagini: in tempi remoti la terra era popolata da Giganti? Chi ha lasciato in Sud Africa l’impronta gigante? I locali non sanno spiegarsi l’origine e circolano varie ipotesi al riguardo. Il folklore sudafricano parla di giganti, ma rimane un mistero chi o che cosa abbia lasciato questa impronta gigante. Alcuni dicono che formazioni simili si trovano in India e Australia.


15 febbraio 2012

Per la prima volta è stato determinato con precisione il colore di un dinosauro grazie allo studio eseguito al microscopio elettronico sui melanosomi che compongono le cellule delle piume o quel che erano i primi elementi che ne determinano il piumaggio. Lo afferma la rivista Nature. La scoperta è stata realizzata dai ricercatori dell'Università di Bristol che sono riusciti a capire che il Sinosauropteryx, dinosauro piumato scoperto in Cina circa quindici anni fa, era a fasce bianche e arancioni e possedeva una coda ad anelli dove si alternavano i due colori. La "prima lucertola cinese con le ali" visse durante il Cretaceo (tra 145 e 65 milioni di anni fa) ed era lungo circa un metro. Il fatto che le piume siano presenti in dinosauri molto più antichi di quelli che iniziarono a mettere le ali, significa che le penne non sono in stretto collegamento con il volo, ma forse avevano un compito di livrea o di copertura contro il freddo. Secondo alcuni paleontologi le piume erano presenti anche sul corpo del Tyrannosaurus Rex durante l'età giovanile.


10 febbraio 2012

Una mostra di bare si è tenuta a Londra dal 20 al 29 gennaio scorso. Una curiosa mostra nella quale sono state esposte le bare più bizzarre del mondo, delle forme più disparate: dagli skateboard alle chitarre, passando dalle scarpe da calcio a quelle da ballerina. Un modo insolito per affrontare con stile l’ultimo viaggio.


6 febbraio 2012

Un campanello nelle bare per i sepolti vivi. Dopo aver rinvenuto segni di colpi all’interno delle bare, in un cimitero alla periferia di Santiago del Cile, alcuni addetti del settore funebre hanno ideato un ingegnoso sistema per risolvere il problema una volta per tutte. Si tratta di un allarme, consistente in un pulsante posizionato all’interno della bara, che permette al “morto vivente” di segnalare di essere ancora in vita.


4 febbraio 2012

In Francia, nelle grotte di Bernifal, sulle pareti di una caverna in cui sono stati trovati artefatti nearnderthaliani, sono stati rinvenuti nearnderthaliani che raffigurano un dinosauro che si scontra con un Mammouth.


28 gennaio 2012

Un piccolo asteroide grande quanto un autobus è transitato ieri nei pressi del nostro pianeta ad una distanza di soli 59.000 Km, 1/6 di quella tra la Terra e la Luna. L’asteroide 2012 BX34 è stato scoperto soltanto due giorni prima del suo arrivo. Il prossimo 3 febbraio transiterà un altro asteroide, Eros 433, ma ad una distanza meno pericolosa, 30 milioni di chilometri, e sarà visibile anche dalla nostra penisola con un piccolo telescopio a partire dalle 22:30 come un puntino luminoso nei pressi della costellazione del Leone.


23 gennaio 2012

Secondo Raffaele Bendandi, l’uomo che prevedeva i terremoti attraverso teorie astronomiche, il prossimo Aprile una serie di terremoti colpirà il pianeta, e l’Italia sarà tra le aree più colpite. Da quanto si legge in alcuni suoi documenti postumi, Benandi avrebbe previsto dei terribili eventi per il 2012, anche in relazione alla nostra penisola: “Il 5 e il 6 aprile 2012 una nuova serie impressionante di sismi colpirà l’intero pianeta e l’Italia potrebbe essere tra le zone più terremotate”. Benandi aveva previsto il terremoto delle Marche nel 1924 e quello del Friuli nel 1976, ma le autorità non gli diedero ascolto. Morì in circostanze misteriose il 3 Novembre 1979.


13 gennaio 2012

Gli uomini troppo preoccupati della loro immagine pubblica, dovendo difenderla e alimentarla costantemente, finiscono per ammalarsi. È quanto sostiene Sara Konrath, psicologa dell’Università del Michigan, che già in passato si era interessata della crescente diffusione del narcisismo nella popolazione maschile americana. “Quando il loro senso di superiorità è minacciato”, spiegano gli autori dello studio, “spesso gli uomini mettono in atto strategie di difesa come l’aggressività. Queste reazioni sono collegate a una maggiore attività cardiovascolare e a un conseguente aumento della pressione sanguigna”.


10 gennaio 2012

I residenti di Fresno, California, non credevano ai loro occhi quando sono usciti di casa per capire che cosa fosse stato quel rumore che in molti avevano sentito. Infatti, un’auto era parcheggiata sul tetto di una casa. E un giovane uomo in mutande si stava allontanando a piedi dal luogo. Quando la polizia è arrivata sul luogo, gli agenti hanno tentato di ricostruire l’accaduto. Secondo la polizia, l’auto era stata da poco rubata, e il ladro (il giovane che era stato visto allontanarsi a piedi) procedeva a grande velocità. Dalle tracce sulla strada, sembra che l’auto abbia prima toccato un marciapiede, e l’urto la avrebbe sollevata in aria. Mentre era in volo, ha toccato un muretto, che l’ha sollevata ulteriormente, e dopo di questo un albero, che l’ha portata all’altezza giusta per atterrare sul tetto. Una serie di circostanze fortuite e fortunate, perché se l’auto avesse centrato la casa al livello del suolo, probabilmente i residenti non ne sarebbero usciti illesi. Il ladro è stato arrestato a poca distanza dal luogo dell’incidente.


5 gennaio 2012

Nella cittadina di Beebe in Arkansas, nella notte di Capodanno si è verificata una misteriosa pioggia di merli con più di duemila cadaveri su strade, tetti, auto e giardini. Lo stesso fenomeno si era verificato l’anno scorso a Capodanno. Il consiglio comunale si è rivolto alle autorità ambientali americane che tempestivamente ha fatto raccogliere i merli da personale specializzato. Per chiarire il mistero è stata disposta l’autopsia e secondo l’ornitologa Karen Rowe, che sta seguendo il caso, è improbabile che i merli siano stati avvelenati dato che sembrano far parte di uno stesso stormo che è caduto in volo. Tra le ipotesi si pensa che i volatili possano essere stati coinvolti da un fenomeno meterologico, come grandine ad alta quota o un fulmine, oppure colpiti dai petardi di Capodanno. Ma non si spiega come mai l’evento abbia coinvolto solo i merli.


3 gennaio 2012

Migliaia di aringhe sono state trovate morte su una spiaggia delle coste occidentali della Norvegia, lasciando gli esperti perplessi sulle cause del fenomeno. Lo segnala l'Istituto di ricerca marina del Paese. I media locali riportano che 20 tonnellate di aringhe sono state trovate morte alla fine di dicembre su una spiaggia nel nord del paese. ''Avevamo già visto le aringhe spiaggiarsi, ma mai in questa quantita''', ha detto all'Agenzia Afp il biologo Ole Kristian Berg dell'Università di Scienza e Tecnologia di Trondheim. Sulle cause del fenomeno, Berg ha ipotizzato che le aringhe siano state spinte sulla riva da una tempesta marina o dalla eccessiva presenza di acqua dolce, visto che nell'area c'è l'estuario di un fiume. Ma in ogni caso è inspiegabile il motivo secondo cui il fenomeno abbia coinvolto solo le aringhe.


2 gennaio 2012

Le due sonde gemelle della NASA, GRAIL-A e GRAIL-B, hanno completato con successo il loro viaggio e sono ormai in orbita lunare. I due veicoli spaziali studieranno la Luna come mai in precedenza e trasmetteranno segnali radio per definire con estrema precisione la distanza, permettendo agli scienziati di elaborare una mappa ad alta risoluzione del campo gravitazionale del satellite. I dati permetteranno agli esperti di comprendere cosa c'è sotto la superficie lunare e di chiarire misteriosi femoneni come quello dei "mascon", zone della superficie che rivelano di possedere una massa anomala in grado di far deviare le sonde messe in orbita. La responsabile scientifica della missione, Maria Zuber del Massachusetts Institute of Technology (Mit), ha affermato che “questa missione riscriverà i libri di testo sull’evoluzione della Luna”.


1 gennaio 2012

In Antartide, presso Santa Marta Cove sull'isola James Ross, sono stati trovati per la prima volta i resti fossili di un dinosauro sauropode erbivoro. Il fossile, una vertebra caudale di un gigantesco Titanosauro appartenente al sottogruppo più evoluto dei Lithostroti, risale al Cretacico superiore, un periodo che si estese da 99,6 a 65,5 milioni di anni fa. Resti di sauropodi, i più grandi vertebrati terrestri mai apparsi sulla Terra, erano conosciuti in tutti i continenti, eccetto il Polo Sud.


30 dicembre 2011

Dopo Torino e Bari, anche Milano, Venezia, Aosta, Palermo e molte altre città italiane vietano i botti di Capodanno. Sono già oltre 800 i Comuni italiani che vietano petardi e fuochi artificiali. I trasgressori rischiano multe fino a 500 euro e denunce penali. La decisione viene presa essenzialmente per difendere gli animali: 5.000 animali, domestici e non, perdono la vita ogni anno nella notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio. Tra le vittime, oltre 500 cani e altrettanti gatti, nonchè uccellini e animali del bosco che muoiono letteralmente di paura.


28 dicembre 2011

Torino e Bari vietano i petardi di Capodanno perchè spaventano i cani e i gatti. A Torino la polizia urbana si prepara a fare multe che vanno dai 25 euro fino a 500, in base alle conseguenze che lo scoppio può causare, e i trasgressori rischiano una denuncia. Vietati anche i giochi d'artificio in piazza. "Nel corso degli anni - ha spiegato l'Assessore dell'Ambiente - a ci sono arrivate tantissime segnalazioni di atti di goliardia nei confronti degli animali". Tra i cani e gatti, per via dei botti c'è chi muore di crepacuore o, per fuggire, chi perde l'orientamento o chi morde. Il sindaco di Bari segue l'esempio di Torino e dichiara: "Niente botti per la sicurezza di tutti gli esseri viventi". A furor di popolo ha deciso di adottare l'ordinanza che vieta i botti di Capodanno al fine di tutelare la sicurezza delle persone e di altri esseri viventi. Già in oltre 800 Comuni italiani è in atto il divieto di sparare botti a Capodanno.


22 dicembre 2011

Durante la Giornata Internazionale per i diritti umani e degli animali, che si è svolta il 10 dicembre in tutta Italia, si è affrontato il problema dell’“Olocausto” natalizio. Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, le associazioni animaliste hanno voluto denunciare il massacro degli animali nei macelli nel periodo natalizio, sottlineando come, in occasione delle feste, si consumi una vera e propria carneficina ai danni degli animali. Per scongiurare l’“olocausto” natalizio, gli attivisti hanno distribuito bigliettini di auguri che riportano le immagini di animali felici e liberi accompagnate da un menù di Natale cosiddetto cruelty free (senza crudeltà).


21 dicembre 2011

La missione Kepler della NASA ha confermato l'esistenza del primo pianeta nella "zona abitabile", la regione dove potrebbe esistere acqua allo stato liquido sulla superficie di un pianeta. Il pianeta appena confermato, Kepler-22b, è il più piccolo trovato in orbita nel bel mezzo della zona abitabile di una stella simile al nostro sole. Il pianeta è di circa 2,4 volte il raggio della Terra. Gli scienziati non sanno ancora se Keplero-22b ha una composizione prevalentemente rocciosa, gassosa o liquida, ma la sua scoperta è un passo più vicino nella ricerca di pianeti simili alla Terra. Altri due pianeti, Kepler -20e e Kepler 22f, sono stati scoperti dalla missione Kepler della NASA. Il primo pianeta delle dimensioni della Terra, orbita attorno ad una stella simile al Sole al di fuori del nostro sistema solare. Due pianeti gemelli che in passato avrebbero potuto ospitare la vita. I pianeti, tuttavia, sono troppo vicini alle loro stelle, per essere nella cosiddetta zona abitabile dove l'acqua liquida possa esistere sulla superficie di un pianeta. Kepler 22b è invece potenzialmente abitabile.


19 dicembre 2011

Nei giorni scorsi un 44enne è stato arrestato in Ohio per violazione di domicilio e per aver addobbato la casa dove si era intrufolato. L’uomo, Terry Trent, si è introdotto in una abitazione dalla porta sul retro, come farebbe un “normale” ladro, solo che a questo punto le cose hanno preso una piega strana… e più natalizia. Trent infatti ha acceso una candela ed ha iniziato ad attaccare addobbi di Natale nella casa. Il figlio della famiglia che abita nella casa è tornato poco dopo che Trent aveva finito di attaccare le decorazioni, e lo ha trovato seduto sul divano che guardava la televisione. Gli agenti hanno arrestato Trent, che è risultato essere sotto l’effetto di sali da bagno che possono avere effetti allucinogeni.


16 dicembre 2011

Uno studio di un ricercatore americano mostra che ci sarebbe una crescente “disonestà” nell’accensione delle candele votive nelle Chiese. In teoria, ci si aspetterebbe che chi accende una candela al contempo lasci anche una piccola offerta, ma, almeno nelle Chiese americane, questa percentuale sarebbe drasticamente crollata dal 92% della fine degli anni ‘90 fino all’attuale 28%. Il fenomeno sarebbe più frequente nelle chiese di dimensioni maggiori. In Italia il fatto è meno diffuso, poichè molte Chiese, nell’ultimo decennio, sono corse ai ripari sostituendo le classiche candele con quelle “elettriche”, dove le lampadine vengono accese tramite l’inserimento di una moneta.


16 dicembre 2011

Pioggia di mele in Inghilterra. A Kelsley, nel Coventry, gli automobilisti hanno dovuto frenare improvvisamente per evitare che le loro auto fossero tempestate da una enorme quantità di mele. Non si conosce la causa del fenomeno. Alcuni hanno pensato che fossero cadute da un aereo, altri hanno addirittura ipotizzato che fossero state lanciate dalle streghe che abitano nella zona da secoli... I ricercatori brancolano nel buio e l'unica spiegazione "ufficiale" è che forse un piccolo tornado le abbia raccolte e poi le abbia perse per strada. Tuttavia non si spiega come mai siano state coinvolte solo le mele.


14 dicembre 2011

Fino al 19 dicembre, il cielo sarà illuminato dallo sciame meteoritico delle Geminidi. Nonostante quest’anno ci sia la Luna, se ne potranno osservare in media 40 all’ora. Le Geminidi furono osservate per la prima volta intorno alla metà dell'800 e derivano da Fetonte, un asteroide chiamato "Phaeton”. Le Geminidi sono lo sciame meteorico più sottovalutato di tutto l'anno, anche se i motivi di questa sottovalutazione non si capiscono. Si tratta di uno sciame meteorico sconosciuto alla maggior parte della popolazione, e questo sembra esagerato dal momento che regalano uno spettacolo spesso superiore a quello delle più famose Perseidi di metà agosto o delle Leonidi di novembre.


13 dicembre 2011

Dopo mezzo secolo di esperimenti, è stato finalmente rilevato un primo segnale della possibile esistenza della particella più ricercata della storia della fisica: il bosone di Higgs. Lo ha annunciato ieri il CERN di Ginevra, dopo che due team indipendenti – Atlas e Cms – grazie all’acceleratore di particelle più potente del mondo, il Large Hadron Collider (LHC), hanno ottenuto quasi gli stessi, incoraggianti sebbene preliminari, risultati. Il “bosone di Higgs”, che prende il nome dal fisico Peter Higgs, è una teoria che cerca di spiegare il modo in cui tutte le particelle elementari note interagiscano nell’Universo visibile. La risposta definitiva alla domanda “esiste o non esiste l’Higgs?” è attesa dai ricercatori del CERN entro il 2012.


11 dicembre 2011

Si è tenuto il 10 dicembre a Firenze il Primo Convegno Antispecista. L’iniziativa, che si è svolta nella giornata mondiale per i Diritti degli Animali, non ha mancato di suscitare polemiche tra quanti negano il diritto agli animali di essere considerati come esseri senzienti. L’Osservatore Romano ha definito l’iniziativa come “animalismo estetico e utilitarista”. Durante il convegno, una équipe di psicologi, sociologi, scienziati, veterinari e filosofi hanno illustrato la grande sofferenza fisica, psicologica e morale che sta dietro alle abitudini più comuni della nostra quotidianità, come ad esempio la crudeltà degli allevamenti intensivi. Si è stigmatizzato che se ai non-umani si riconosce la possibilità di essere senzienti, e di provare emozioni e dolore, allora è necessario riconoscere loro dei diritti e tutelarli nella loro integrità fisica e morale.


3 dicembre 2011

Si chiama Meteor Counter e permette di contare le stelle cadenti: è una nuova applicazione per i dispositivi palmari come l'iphone. Realizzata dalla Nasa, l'applicazione è rivolta a tutti: dagli esperti a chi per la prima volta vuole osservare un evento astronomico come le meteore. L'applicazione registra i dati cruciali per ogni meteora, come tempi fra una meteora e l'altra e luminosità e ogni volta che finisce una sessione osservativa, i dati vengono inviati ai ricercatori della Nasa per l'analisi.


23 novembre 2011

La Chiesa dichiara che gli alieni sono nostri fratelli e credono in Cristo. Anche se nel corso dei secoli è sempre stata molto prudente sull'argomento, recentemente, attraverso studiosi cattolici di altissimo rilievo, la Chiesa ha espresso opinioni di grande apertura e addirittura di entusiasmo. «L'idea che nello spazio ci siano altre forme di vita intelligente non è assolutamente in contrasto con pensiero tradizionale cristiano», dice il professor Guy Consolmagno, religioso gesuita, teologo e astrofisico della Specola Vaticana. E aggiunge: «Per ora non sappiamo niente riguardo la natura e la storia dei possibili abitatori di mondi sconosciuti nello spazio. Una cosa è certa: il centro della fede è che Gesù è il Figlio di Dio, fatto uomo, e che per mezzo di lui e in vista di lui tutto è stato creato. Quindi, ogni realtà creata, ogni realtà intelligente e libera che si trovi nell'universo ha sempre un riferimento fondamentale e radicale con la creazione da parte di Dio e con l'evento di salvezza che si realizza in Cristo».


21 novembre 2011

Si è svolta a Milano nei giorni scorsi la terza edizione di Robotica. Il protagonista della manifestazione si chiama “I-Do Robot”, il primo robot per la telepresenza interamente progettato e realizzato in Italia. «Il termine telepresenza indica la possibilità di compiere azioni a distanza, interagendo con persone e mettendosi in relazione con oggetti», racconta Stefano Avenia, amministratore delegato di NuZoo Robotics, che ha realizzato l'automa. Si tratta, insomma, di un robot in grado di compiere al nostro posto tutte le azioni che potremmo svolgere se ci trovassimo realmente in quel luogo. Con I-Do si potrà fare l’esperienza di “teletrasportarsi” e visitare luoghi e ambienti lontani, sorvegliare a distanza la propria casa, l’ufficio o il magazzino prevenendo ed evitando situazioni di pericolo, oppure far visita agli anziani genitori nell’impossibilità di raggiungerli fisicamente o ancora intrattenere gli ospiti e ricordarsi gli appuntamenti importanti.


20 novembre 2011

Gli scavi al Wadi Gawasis, in Egitto, condotti dall’archeologo Rodolfo Fattovich dell’Università l’Orientale di Napoli continuano a portare alla luce nuove testimonianze archeologiche dei viaggi egizi verso la leggendaria Terra di Punt citata dagli antichi Egizi e dalla Bibbia. Per gli Egizi, Punt era un centro in cui commerciare profumi, giraffe, elettro, babbuini e altri beni esotici. Sebbene vi viaggiarono fino alla fine del Nuovo Regno, 3000 anni fa, gli studiosi non sanno dove si trovasse questo luogo. Gli antichi testi offrono solo vaghe allusioni alla sua localizzazione e non è mai stata scoperta una “civiltà di Punt”. Dal 2004, la spedizione di Fattovich ha cominciato a scoprire una serie di grotte sotterranee scavate dall’uomo, dei magazzini collegati tra di loro dove sono stati trovati pezzi di navi, ancore e anche i resti di una fune.


18 novembre 2011

Le particelle neutriniche risultano essere effettivamente più veloci della luce. Un nuovo esperimento del CERN di Ginevra conferma i risultati già annunciati in settembre. L’istituto di ricerca ha provveduto a modificare il protocollo dell’esperimento inviando fasci di neutrini dai suoi laboratori a quelli italiani del Gran Sasso. Il risultato non è cambiato: le particelle hanno rivelato ancora una volta di essere più veloci della luce. I dogmi della fisica relativistica di Einstein sembrano diventare precari e si fa strada inevitabilmente una nuova concezione della fisica dell’universo.


13 novembre 2011

Sotto i ghiacci dell’Antartide è nascosta una vegetazione alpina. Sepolta sotto una coltre di ghiacci spessa tre chilometri, la catena subglaciale Gamburtsev nell'Antartide orientale, ha una notevole elevazione e una topografia "giovane" di tipo alpino, che contrastano in modo netto con l'antichità geologica della regione.


10 novembre 2011

Al Creation Evidence Museum a Glen Rose, nel Texas, è esposto un OOPART (Out Of Place Artfact), un oggetto che non dovrebbe esistere. Si tratta di un martello trovato inglobato in una roccia dell’età di milioni di anni, quando sulla Terra, secondo le attuali conoscenze, l’uomo non aveva ancora fatto la sua comparsa. Il singolare oggetto è stato trovato casualmente da una famiglia in gita nel Kimball Country, Texas. Il reperto è stato ritrovato inglobato in una formazione di arenaria che ha un’età compresa fra i 140 ed i 65 milioni di anni, che risale quindi al cretaceo.


7 novembre 2011

Ogni anno a settembre, presso l'Università di Harvard, viene assegnato il Premio Ig Nobel, conosciuto in Italia anche come Premio Ignobel. Il Premio Ig Nobel è una parodia del premio Nobel assegnato annualmente, prima o dopo l'annuncio dei vincitori del vero Premio Nobel, premiando dieci ricerche scientifiche considerate assolutamente inutili. Ad esempio la ricerca su quanta polvere di wasabi (un condimento della cucina giapponese) occorre per svegliare un uomo in caso di incendio, o sul motivo per cui i lanciatori del disco o del martello hanno giramenti di testa dopo le gare. Premiato anche un ricercatore americano che è riuscito a determinare l’identità degli insetti trovati cadaveri sul parabrezza dell’auto dal modo con cui si spiaccicavano.


6 novembre 2011

Un gruppo di ricerca dell’Università di Cambridge e della New York University conduce una ricerca sull’ “effetto stereo” delle cattedrali del Rinascimento. Le chiese costruite durante il Rinascimento sono note per i loro lunghi tempi di riverbero, che tendono a mescolare e confondere i suoni di una musica pensata e composta per quegli spazi, una circostanza che spesso ha lasciato perplessi gli esperti. I ricercatori dell’Università di Cambridge e della New York University hanno messo a punto un sistema per ottenere una combinazione di testimonianze storiche e di modelli scientifici che permettano di riascoltare la musica nello stesso modo in cui sarebbe stata udita nelle chiese di Venezia quattrocento anni fa. I ricercatori hanno sfruttato le moderne tecnologie di simulazione acustica per analizzare le caratteristiche acustiche di due delle più importanti chiese di Venezia, la basilica di San Marco e la chiesa del Redentore, ricostruendo l’effetto delle composizioni polifoniche che là nacquero.


5 novembre 2011

Si è conclusa la missione MARS 500, simulazione di un viaggio di andata e ritorno verso Marte durato 520 giorni, che ha visto impegnato un equipaggio di 6 astronauti provenienti da tutto il mondo. L'equipaggio è rimasto isolato per tutta la durata dell'esperimento, con le sole comunicazioni via posta elettronica, in ritardo in base alla distanza simulata della navetta dalla Terra. Buoni i risultati dell'esperimento secondo l'ESA, che ha potuto testare la tenuta psicologica dell'equipaggio e la fattibilità di un reale viaggio verso Marte.


4 novembre 2011

L'asteroide "2005 YU55" passerà molto vicino alla Terra il prossimo 8 novembre. Il grande corpo celeste ha un diametro di 400 metri, transiterà alla velocità di 18 chilometri al secondo ad una distanza di appena 324 mila chilometri dal nostro pianeta, vale a dire un po' più vicino della Luna.


1 novembre 2011

La notte di Halloween l’umanità ha raggiunto i 7 miliardi. Secondo un rapporto delle Nazioni Unite, lunedì 31 ottobre la popolazione mondiale tocca quota 7 miliardi, ed entro la fine del XXI secolo gli abitanti del pianeta potrebbero essere saliti a 10 o addirittura 16 miliardi.


30 ottobre 2011

Alla fine di settembre, un gruppo di scienziati annunciò che i risultati di un esperimento in corso da tre anni tra i laboratori del CERN di Ginevra e quelli dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) del Gran Sasso, in Italia, sembravano mostrare che i neutrini potessero viaggiare a velocità maggiori di quella della luce. L’esperimento sarà ripetuto nelle prossime settimane con alcune importanti modifiche, per verificare l’affidabilità dei primi risultati. Diverse verifiche dei risultati del progetto OPERA sono previste per i prossimi mesi. I risultati saranno controllati da due diversi gruppi di ricercatori di altri esperimenti in corso al Gran Sasso, Borexino e Icarus, così come dell’esperimento statunitense Minos e dal giapponese T2K.


29 ottobre 2011

Un Ufo è stato avvistato il 28 ottobre scorso a Los Angeles sopra la casa dei Beckham. La ex Spice Girl, moglie del celebre calciatore David Beckham, ha dichiarato di aver avvistato un “oggetto non identificato” dalla finestra della casa di Los Angeles, un ufo in bilico sopra la casa. Era un globo luminoso simile alla luna. L’UFO è stato anche fotografato.


25 ottobre 2011

Migliaia di uccelli e pesci morti sono stati trovati lo scorso sabato su una spiaggia di Gregorian Bay in Canada. La prima teoria di un avvelenamento alimentare non convince le autorità . Il Ministero delle Risorse naturali, che sta indagando sull’inquietante episodio, ha fatto sapere che è raro trovare un così grande numero di pesci o altre specie di animali morti sui Grandi Laghi.


22 ottobre 2011

Un alieno è stato immortalato da due turisti britannici nella foresta pluviale del Brasile, nella regione di Mamaus in Amazzonia. Nel video, che a detta di molti ricercatori è difficile screditare, si osserva la sagoma di un alieno, un grigio, e sulla sua destra una sfera di luce. Alcune immagini tratte dal video sono state pubblicate sul quotidiano inglese The Sun e l’autenticità del filmato è stata confermata dal famoso ricercatore americano Michael Cohen che ha ammesso che la zona è conosciuta per l’intensa attività UFO.


17 ottobre 2011

Un UFO è stato ripreso e fotografato in Costa Azzurra lo scorso 8 ottobre. E’ successo durante un “Airshow” a Sainte-Maxime vicino a Saint-Tropez ed è stato visto da molti testimoni.


15 ottobre 2011

Un nuovo nanomateriale potrebbe consentire a un computer di reindirizzare e adattare i propri circuiti alle specifiche esigenze di calcolo richieste in un determinato momento. Un computer in grado di ristrutturare i propri circuiti hardware: è questa la prospettiva aperta dalla ricerca di un gruppo di scienziati della Northwestern University che ha sviluppato un nuovo nanomateriale in grado di "guidare" a livello di hardware i flussi di corrente elettrica. "Oltre che a servire da ponte tridimensionale fra elementi a tecnologia tradizionale, la natura reversibile di questo nuovo materiale potrebbe consentire a un computer di reindirizzare e adattare i propri circuiti a quanto richiesto in un determinato momento" ha detto David A. Walker, che ha partecipato alla ricerca.


9 ottobre 2011

Le ricerche più recenti sembrano dimostrare inequivocabilmente che in media le persone intelligenti sono più longeve. Studi sanitari durati decenni e che hanno coinvolto decine di migliaia di persone indicano infatti che in generale i risultati ottenuti da giovani nei test d'intelligenza sono un fattore predittivo della durata della vita.


7 ottobre 2011

Scoperta una 'bottega artigiana' del Paleolitico. La scoperta dimostra che già 100.000 anni fa gli esseri umani avevano la capacità di pianificare a lungo termine e una conoscenza elementare della chimica. Una miscela ricca di ocra risalente a circa 100.000 anni fa, è stata scoperta nel sito della Blombos Cave, vicino a Cape Town, in Sud Africa. Il pigmento, probabilmente utilizzato per la protezione o la decorazione delle pelli, era conservato nell'incavo di due conchiglie; accanto a questi reperti sono stati rinvenuti anche diversi strumenti adatti alla loro produzione.


4 ottobre 2011

Un misterioso crop circle sulla sabbia è comparso il 29 settembre scorso sulla spiaggia di Sa Curcurica, vicino a Orosei in Sardegna. Il disegno è composto da 21 cerchi concentrici, perfettamente tracciati, che si estendono per 15 metri di diametro. Sono intervenuti in forza sia i ranger della guardia forestale di Orosei che i colleghi della base logistica operativa navale di stanza alla Caletta, senza trovare nessuna spiegazione plausibile al fenomeno.


1 ottobre 2011

Dopo la recente caduta del satellite UARS della NASA, avvenuta il 24 settembre scorso, ora è la volta di Rosat, satellite tedesco lanciato nel 1990 e fuori sevizio da ormai 12 anni di cui gli scienziati prevedono la caduta ai primi di novembre. Pezzi dal peso di 400 kg. potrebbero arrivare a terra in un’area, Italia compresa, che è difficile da determinare se non poche ore prima dell’impatto.


30 settembre 2011

Ieri è stato lanciato dalla base di Jiuquan un razzo vettore con a bordo il primo modulo della stazione spaziale cinese, Tiangong-1, "Palazzo Celeste". Il lancio è solo il primo di una serie di passi che porteranno al completamento della grande stazione orbitale cinese, previsto entro il 2020.


24 settembre 2011

Una ricerca del Planetary Science Institute di Tucson, Arizona, ha individuato su Marte due zone che potrebbero aver ospitato la vita in passato. I siti, scoperti nell'area detta Noctis Labyrinthus, nei pressi della Valle Marineris, sono ricchi di un minerale argilloso chiamato smentite che si è formato in presenza di specchi d'acqua esistenti circa 2 o 3 miliardi di anni fa. Secondo i ricercatori questi avvallamenti sono unici e potrebbero essere stati i luoghi più ospitali di Marte in un periodo di forte evaporazione, che ha condizionato il clima dell'intero pianeta.


22 settembre 2011

Il satellite UARS della NASA sta per cadere sulla Terra e impatterà con l'atmosfera tra venerdì 23 e sabato 24 settembre. Si prevede che alcuni frammenti possano cadere sull'Italia, e le zone interessate sono Lombardia e Piemonte. Non essendoci precedenti conosciuti, non si sa nulla sui possibili effetti, o meglio, le notizie in merito sono tenute sottotono dai media. Ma la situazione sembra molto più preoccupante di quanto non si voglia far apparire. La protezione civile ha annunciato che non ci saranno evacuazioni, per il semplice fatto che "non si possono evacuare 20 milioni di persone"... "Al momento, ha spiegato Gabrielli, capo della Protezione Civile, "i suggerimenti che vengono dati alla popolazione sono di evitare i luoghi aperti nelle finestre di caduta e di evitare i piani alti degli edifici e di porsi sotto le architravi o nelle zone ad angolo delle proprie case e non al centro dei solai." Non sembrano notizie molto rassicuranti.. Si prevede, al momento dell'impatto, una scena spettacolare nel cielo, visibile da tutto il pianeta.


21 settembre 2011

La velocità della luce, secondo la Teoria della Relatività Generale di Einstein, ha sempre rappresentato un limite invalicabile oltre al quale nulla sarebbe potuto andare. Tuttavia in questi giorni un team di ricercatori del CERN di Ginevra, guidato dall'italiano Antonio Ereditato, ha registrato che i neutrini, le particelle più piccole e così sfuggenti da attraversare qualsiasi solido, hanno superato la barriera dei 300.000 chilometri al secondo. Lo dimostrerebbero i dati del rivelatore Opera, dell'esperimento CNGS (CERN Neutrinos to Gran Sasso), nel quale un fascio di neutrini è stato lanciato dal CERN di Ginevra e ha raggiunto i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn). L’esperimento rompe uno dei capisaldi della fisica contemporanea e apre a nuove e inimmaginabili prospettive scientifiche.


13 settembre 2011

In data odierna ricorre il quarto anniversario dell'adozione della Carta dei Diritti dei Popoli Indigeni da parte dell'Assemblea Generale dell'ONU.


10 settembre 2011

La NASA ha dato inizio alla "Missione Grail" con due sonde gemelle lanciate verso la Luna per chiarire il mistero dei "mascon", zone della superficie lunare che rivelano di possedere una massa anomala in grado di far deviare dalla loro orbita le sonde messe in orbita lunare. Un fenomeno che si verifica anche sulla Terra agli aerei che sorvolano il Lago Vostok in Antartide. Il fenomeno dei mascon è rimasto sinora irrisolto e rivela una struttura geologica sconosciuta dell’interno della Luna. Dopo le varie missioni Apollo i sismografi della NASA lasciati sulla superficie lunare avevano rivelato che l’interno della Luna sembrava risuonare come se fosse vuoto.


7 settembre 2011

Un'analisi accurata di alcuni dei campioni delle più antiche rocce della Terra eseguita da ricercatori dell'Università di Bristol e ora pubblicata su “Nature” mostra che le riserve accessibili di oro sono il risultato di un bombardamento di meteoriti più di 200 milioni di anni dopo la formazione della Terra.


4 settembre 2011

Nella provincia di Milano si stanno susseguendo avvistamentii UFO di una certa importanza. Le segnalazioni riguardano le zone comprese tra Cornaredo e Vichignolo. Sfere di luce sono state segnalate nei primi giorni di settembre anche nella provincia di Bergamo.


3 settembre 2011

Misteriosi segnali di radio frequenza proveniente dalla Cometa Elenin sono stati captati e registrati dal Radio-Telescopio USC in California. Il team di scienziati dell'osservatorio sta analizzando la registrazione che è stata anche pubblicata su un video di YouTube. La NASA successivamente ha sequestrato tutti i dati della registrazione audio che ora è in mano all'Ente Spaziale.


2 settembre 2011

Il 18 agosto un UFO ha sorvolato l'aeroporto di Chongqing in Cina, bloccando per un'ora il traffico aereo. A darne notizia è lo Shanghai Daily. Intorno alle 12.30 un oggetto volante non identificato è stato avvistato sulla pista dell'aeroporto internazionale Jiangbei di Chongqing. In quel momento diversi aerei, già pronti per decollare, sono stati fermati e altri voli ritardati o dirottati. La municipalità di Chongqing non ha voluto confermare l'evento, annunciato invece dalle autorità aeroportuali.


2 settembre 2011

L’Agenzia Spaziale Europea (Esa) ha rilevato dai satelliti che nel corso dell'estate si sono aperte dall'oceano Artico ben due vie navigabili. Si è appena ripetuto, quindi, il fenomeno osservato per la prima volta nel 2008, quando lo scioglimento dei ghiacci ha liberato contemporaneamente il celebre Passaggio a Nord-Ovest (che attraversa le coste settentrionali di Canada e Alaska) e la rotta del Mare del Nord, che passa sopra la Russia. Il fenomeno si spiega con il livello minimo raggiunto dai ghiacci artici nel 2007, dovuto al verificarsi di particolari condizioni meteorologiche, con l'ingresso di grandi quantità di aria calda nella regione.


1 settembre 2011

Canada: trovato un altro piede mozzato, l'undicesimo di una lunga serie. Dall’agosto del 2007 sono undici gli arti ritrovati nell’area di Vancouver. Sempre calzati con calze e scarpe da ginnastica. La polizia non ha il minimo indizio e non si conosce l’identità delle vittime.

30 agosto 2011

Dopo il fallito tentativo di rifornire la Stazione Spaziale Internazionale di tre tonnellate di ossigeno, acqua, vestiti, alimenti e varie apparecchiature a causa di un malfunzionamento della navetta russa Soyuz, la NASA sta valutando l'ipotesi dell'abbandono della immensa struttura orbitante intorno alla Terra. Non sono più disponibili altri Shuttle della NASA e l'agenzia spaziale russa Roskosmos ha deciso di non procedere più con il lancio di altre Soyuz. Il problema non sta nell'immediato poiché gli astronauti a bordo della ISS hanno riserve ancora per un anno, ma piuttosto nel fatto che non possono più effettuarsi gli avvicendamenti degli equipaggi. In caso di abbandono della ISS, la NASA potrebbe guidarla da terra e utilizzare i robot di bordo per gli eventuali lavori di manutenzione esterna.


29 agosto 2011

Russia e Stati Uniti stanno accordandosi per la costruzione di un tunnel sottomarino sotto lo stretto di Bering che consentirebbe di collegare il continente asiatico con l’Alaska. Il tunnel avrebbe una lunghezza di circa 100 chilometri e costerebbe almeno 70 miliardi di euro, ma renderebbe più economico, più sicuro e più rapido il trasporto delle merci che oggi si sviluppa per mare. Si ipotizza anche una riedizione del famoso “Orient Express” che univa l’Europa all’Asia. Ora si potrebbe realizzare una linea ferroviaria che, in due settimane, collegherebbe Londra con New York, passando da Mosca.


25 agosto 2011

Dopo americani e russi ci si mettono anche i cinesi. Tutti sono intenzionati a trovare un modo per evitare che l'asteroide Apophis si scontri con la Terra il 13 aprile 2036. La certezza che accada per fortuna non c'è. Ma esiste una certa probabilità che ciò possa avvenire. Da quando l'asteroide è stato scoperto, nel 2004, si cerca di escogitare soluzioni per scongiurare il possibile pericolo. Il corpo celeste ha un diametro di circa trecento metri e si muove alla velocità di 20 chilometri al secondo per cui l'impatto libererebbe un'energia spaventosa, tale da distruggere intere città. Gli americani stanno pensando a un veicolo che senza nemmeno sfiorare il corpo celeste possa influenzare il suo cammino grazie all'effetto generato dalla sua massa. I russi invece pensano a una sonda che approdi in superficie e azionando i suoi propulsori modifichi la traiettoria. All'Università Tsinghua di Pechino un gruppo di astronomi guidati dal professor Shengping Gong propone un veicolo spaziale dotato di una vela solare. Questa, spinta dalla pressione della radiazione dell'astro su un'orbita retrograda rispetto a quella di Apophis, andrebbe alla fine a schiantarsi su di esso con una velocità d'impatto di 90 chilometri al secondo per provocare uno spostamento della sua direzione anche se la sonda è di piccole dimensioni.


14 agosto 2011

Lo scorso 23 luglio a Embu, in Brasile, nello stato di San Paolo è stata avvistata una grande "ruota" luminosa che ha solcato il cielo notturno. L'oggetto è rimasto nel cielo per circa sei ore ed è stato visto da migliaia di persone. Il giorno dopo c'è stato un lungo dibattito televisivo, nel quale uno scettico ha prospettato l'ipotesi che si trattasse di un modello radiocomandando. Tuttavia i velivoli radiocomandati più sofisticati possono volare solo per circa 50 minuti e a una quota di 1500 metri. L'oggetto di Embu, invece, era ad una altezza chiaramente superiore ai 1500 metri ed è rimasto visibile per circa sei ore. Embu si trova sulla famosa "rotta ufologica" che interessa anche Vargina, nello stato di Minas Gerais.


11 agosto 2011

Rivenuta una rete di gallerie sotterranee che secondo l'archeologo tedesco Heinrich Kush collegherebbe la Scozia alla Turchia. La sensazionale scoperta, se confermata, potrebbe rivoluzionare il campo dell'archeologia e portare a una revisione della storiografia antica.


10 agosto 2011

Un nuovo e spettacolare Crop Circle è comparso la notte del 28 luglio scorso a West Woodhay Down, Wiltshire (Inghilterra). Il pittogramma è stato interpretato come un drago o un serpente ed stato accostato alla figura mitologica di Quetzalcoatl. Il disegno dello spettacolare Crop Circle si estende per una lunghezza di circa 200 metri.


10 agosto 2011

Il satellite russo Pamela con a bordo anche strumenti italiani dell’Infn ha scoperto che intorno alla Terra, insieme alle fasce di particelle «normali» intrappolate dal campo magnetico, ci sono anche particelle di antimateria. Le particelle di antimateria formerebbero addirittura una fascia intorno al pianeta. La loro caratteristica fondamentale è di avere una carica elettrica opposta a quella delle particelle normali. Se i due tipi di particelle vengono in contatto si distruggono a vicenda, annichilendosi.


8 agosto 2011

La NASA in una conferenza stampa dei giorni scorsi ha presentato l’ipotesi che su Marte ci sarebbe acqua salata in forma liquida, che scorre stagionalmente e in piccole quantità lungo la superficie del pianeta. Lo testimonierebbero alcune tracce scure e lunghe anche centinaia di metri che compaiono sul pianeta rosso solo durante le estati marziane. L'ipotesi è stata pubblicata su Science dal gruppo di ricercatori coordinato da Alfred McEwen dell'università dell'Arizona.


7 agosto 2011

La rivista New Scientist ha riportato all’inizio di agosto la notizia che in una tomba egizia appartenente ad un antico architetto che visse intorno al 1400 aC. è stato trovato, più di un secolo fa, un oggetto misterioso. Nel Museo Egizio di Torino dove è conservato, il manufatto è identificato come un oggetto decorativo per una bilancia. Tuttavia, il fisico Amelia Sparavigna pensa che potrebbe essere la più antica forma di goniometro


6 agosto 2011

Nella cittadina di Kivalina, nel nord-ovest dell'Alaska, è stata rinvenuta una misteriosa sostanza sia sulla spiaggia che in alcuni recipienti per la raccolta dell'acqua piovana. Dai test si è appurato che non si tratta né di un derivato del petrolio, né di una sostanza chimica. La sostanza appare innocua per la pelle, non rilascia odore o residui e sembra essere stata depositata dalla pioggia. Alcuni campioni sono stati inviati ad Anchorage e in Carolina per analisi ulteriori.


30 luglio 2011

Una ricerca condotta da Eric Murphy, astronomo del Carnegie Observatories di Pasadena, California, ha portato a scoprire la più grande riserva di acqua dell'universo in una galassia a 12 miliardi di anni luce dalla Terra. L'acqua si trova allo stato di vapore intorno a un quasar, un tipo di buco nero supermassiccio. Ha una massa di 40 volte quella del nostro pianeta, con la capacità di riempire 140 mila miliardi di volte i nostri oceani e, cosa più sorprendente, si è formata quando l'universo aveva "solo" un miliardo e 600 milioni di anni di età, quasi un decimo dell'età attuale.


28 luglio 2011

Un UFO nei cieli di Cape Town in Sudafrica? Il software di mappatura in 3D di Street View di Google Earth sembra aver immortalato nei cieli sudafricani un vero e proprio disco volante intento a perlustrare il cielo della città. Uno scherzo ben riuscito, complice la società americana Google? Basta digitare su Google Earth le coordinate che identificano il faro della città sudafricana (34°21'12.68"S 18°29'23.97"E), quindi spostarsi verso il lato destro... ed ecco che all'orizzonte appare un vero e proprio ufo. Si può vedere al link: http://www.tgcom.mediaset.it/magazine/articoli/1016752/su-google-earth-lufo-e-catturato.shtml


28 luglio 2011

Cape Canaveral. USA - E’ pronta per essere lanciata verso il pianeta Giove, nel mese di agosto, la sonda Juno della NASA. E’ previsto che la sonda giunga intorno a Giove nel 2016 con la missione di investigare le origini del gigante gassoso, della sua struttura, atmosfera e magnetosfera. La fotocamera della sonda Juno provvederà a riprendere immagini ravvicinate a colori del pianeta, inclusi i primi particolari dettagliati dei suoi poli.


27 luglio 2011

L’Agenzia Spaziale Europea (ESA) si dispone a nuovi utilizzi per la Stazione Spaziale. Per più di un decennio, la I.S.S. è stata un attivo laboratorio di ricerca in orbita ma potrebbe presto assumere un nuovo ruolo come banco di prova per ambiziose missioni nello spazio profondo. Le iniziative future potrebbero includere missioni verso Marte, gli habitat lunari o un viaggio verso un asteroide. Tutte missioni che necessitano di tecnologie e tecniche che potrebbero essere testate sulla Stazione. A seguito della riunione odierna del Consiglio di coordinamento multilaterale dell'avamposto orbitale formato da ESA, NASA e dagli Enti preposti canadesi, russi e giapponesi, le agenzie coinvolte si preparano per iniziare ad identificare le iniziative tecnologiche sulla base di specifiche missioni di esplorazione.


22 luglio 2011

Guatemala City. Per la terza volta nella capitale del Guatemala si è prodotta un’altra “Porta del Diavolo”, fori circolari che appaiono improvvisi e di grandi dimensioni nel suolo della città causando anche dei morti tra gli abitanti. Questa volta il foro, di appena 80 cm di diametro, si è prodotto all’interno di una abitazione con un forte rumore che era stato inizialmente scambiato per l’esplosione di una bombola di gas. I giornali parlano di un ordinario fenomeno conosciuto come “dolina”, comune nel territorio carsico dell’Italia. Tuttavia anche questa volta gli esperti non sanno come pronunciarsi di fronte a quel perfetto cilindro vuoto, che ha “tagliato” anche le mattonelle del pavimento, e che si inoltra nella terra compatta del suolo. Non risulta che le doline “esplodano”…


20 luglio 2011

Una nuova luna di Plutone chiamata P4, con un diametro compreso tra 13 e 34 chilometri, è stata scoperta grazie alla nuova Wide Field Camera del telescopio Hubble. Grande entusiasmo tra gli astronomi della Nasa che hanno potuto osservare un oggetto così piccolo ad una distanza superiore ai 5 miliardi di chilometri.


15 luglio 2011

Nick Pope, l'ufficiale incaricato dal Ministero della Difesa britannica per l'investigazione sugli "Oggetti non identicati", rivela il caso più clamoroso di insabbiamento Ufo: l'eclatante avvistamento di Rendlesham Forest nel Suffolk. Nel 1980 un velivolo sconosciuto atterrò vicino a due basi aeree in Gran Bretagna. Furono numerosi i testimoni dell’evento, a cui si aggiungono i documenti del Dipartimento di Stato, i racconti dei militari americani, le carte dell'aviazione. Il caso è stato insabbiato, ma non è stato l'unico: centinaia di avvistamenti, segnalazioni e incontri ravvicinati del “terzo tipo” analizzati da Pope nei minimi dettagli sono stati nascosti, come ha dichiarato lo stesso Pope, per salvaguardare “l’integrità territoriale” della Gran Bretagna.


12 luglio 2011

La storia dell’Africa Centrale sta per essere riscritta grazie ai manufatti archeologici recuperati da centinaia di siti emersi durante la costruzione dell’oleodotto che parte dal Ciad meridionale per arrivare fino in Camerun. Alcuni siti risalgono a 100.000 anni fa, e gli archeologi sostengono che i reperti mostrano segni di una cultura sofisticata che si stabilì in Camerun 3000 anni fa e che gli attuali diversi gruppi culturali, hanno abitato nello stesso luogo per migliaia di anni.


6 luglio 2011

Un altro asteroide è passato vicino alla Terra senza conseguenze la notte fra il 3 e il 4 luglio. Si tratta di 52 Europa, scoperto nel 1858, che con i suoi 300 chilometri di diametro è considerato il settimo più grande tra quelli della fascia asteroidale.


4 luglio 2011

Una flottiglia composta da più di 10 dischi volanti è stata filmata a Sofia, in Bulgaria. Lo riporta la televisione nazionale Bulgara che il 2 luglio scorso ha mostrato il filmato del videoamatore. Gli oggetti avvistati erano di forma rotonda e colore rosso fuoco ma non emettevano rumori.


2 luglio 2011

All’inizio del giugno scorso i cittadini di Huanshan, nella Cina orientale, hanno assistito all’apparizione di una città fantasma: palazzi, uffici, alberi e montagne mai visti prima sarebbero comparsi dal nulla al di là del fiume Xin’an in mezzo ad una nebbia spettrale. L’apparizione è durata parecchi minuti e decine di testimoni hanno fotografato e ripreso l’evento.


1 luglio 2011

In Bolivia si discute la "Legge della Madre Terra", in cui si riconosceranno i diritti civili della Natura per salvaguardare l’ambiente. La Terra sarà equiparata giudiricamente all’essere umano, sancendone dei diritti civili. L'iniziativa è imitata anche dal Brasile e all'ONU si sta lavorando su una Carta dei Diritti di Madre Terra.



30 giugno 2011

L'astrofisico Fabrizio Tamburini ha condotto un test a Venezia basato sulle "vorticità elettromagnetiche" che dimostra la presenza di 100 canali all'interno della stessa frequenza invece dei 5 attuali. La dimostrazione è avvenuta il 24 giugno e la comparsa sulla facciata del Palazzo Ducale della scritta "Segnale ricevuto" ha confermato la riuscita dell'esperimento.


28 giugno 2011

L'equipaggio della ISS (Stazione Spaziale Internazionale) si è dovuto oggi rifugiare a bordo delle capsule Soyuz, che fungono da "scialuppe di salvataggio", per il passaggio a 250 metri dalla stazione di un rottame spaziale non avvistato in tempo utile per poter effettuare la manovra evasiva che la sposta leggermente dall'orbita. Questa procedura non è nuova per gli astronauti che spesso si trovano ad affrontare simili incombenze a causa dei numerosi detriti spaziali in orbita intorno alla terra.


27 giugno 2011

Il 24 giugno è stata avvistata una formazione di UFO su Londra ed è stata filmato da diversi passanti. L’avvistamento è avvenuto in pieno giorno nel cielo sopra il Tower Bridge. Gli esperti che hanno analizzato i filmati non hanno riscontrato manipolazioni.


24 giugno 2011

L'azienda greca Defkalion Green Technologie ha annunciato in una conferenza stampa che entro il 2011 realizzerà la prima centrale nucleare con l'impiego della fusione fredda, messa a punto qualche mese fa dall'ingegnere Andrea Rossi e dal fisico Sergio Focardi dell'Università di Bologna. Il reattore, denominato E-Cat, è in grado di produrre una quantità di energia di circa 20 volte maggiore di quella impiegata per la sua messa in funzione, senza produrre scorie radioattive e raggi gamma, propri della fusione nucleare a caldo.


22 giugno 2011

Uno spettacolare crop circle è comparso il 20 giugno a Poirino (TO), nella stessa zona dove ne era comparso uno l’anno scorso, sempre nel periodo del Solstizio d’Estate.


12 giugno 2011

Una tomba celtica di 2600 anni fa è stata scoperta nei pressi di Heuneburg, nel sud-ovest della Germania. All’interno vi era un tesoro fatto di gioielli d’oro, ambra e bronzo. Secondo il direttore degli scavi, l’archeologo Dirk Krausse, i manufatti rinvenuti indicano che la persona sepolta fosse una donna appartenuta all’aristocrazia. L’intera camera pesa circa 80 tonnellate. Heuneburg è uno dei più antichi insediamenti celti a nord delle Alpi, e fu un importante snodo commerciale tra il 620 e il 480 a.C.


10 giugno 2011

I ricercatori dell'Università di Pittsburgh hanno creato un minuscolo cervello artificiale in grado di simulare le attività di un vero cervello umano. Il “microbrain” ha circa 40-60 neuroni che gli forniscono una memoria a breve termine e lo rendono capace di risolvere problemi matematici e di pagare le bollette del telefono cellulare. Si potrà collegare il microbrain alla testa con un connettore “strap”, che entra nell'orecchio. Lo scopo è quello di potenziare le facoltà del cervello biologico fornendogli una memoria aggiuntiva.


10 giugno 2011

Secondi Eduard Billy Meier, uno dei più famosi contattisti UFO del mondo, la Terra già da milioni di anni è usata dagli extraterrestri come colonia di detenzione.


9 giugno 2011

I resti di 27 persone risalenti a 1.500 anni fa sono stati scoperti in alcune caverne nepalesi. Le caverne si trovano sul versante di una montagna accessibile solo ad alpinisti esperti, e i corpi sono stati preparati all'aldilà seguendo un rituale del tutto sconosciuto prima d'ora. I resti sono stati ritrovati a 4.200 metri di quota nei pressi del villaggio di Samdzong, nel distretto di Mustang, all'interno di caverne artificiali scavate circa 1.500 anni fa.


9 giugno 2011

In Sicilia da più di una settimana gli orologi digitali vanno contemporaneamente avanti con balzi dai 10 ai 20 minuti. Il fenomeno è iniziato nella zona di Catania, compreso Canneto di Caronìa, il paese dei misteriosi roghi, ma ora si sta estendendo a tutta la Siciiia. Gli esperti indagano, ma le cause dell'anomalia sono tuttora ignote.


8 giugno 2011

Il sito Wikileaks ha pubblicato dei documenti sui quali si legge che nel 2004 pare si sia verificata una battaglia aerea fra l'aviazione americana ed alcuni oggetti volanti non identificati. Il rapporto del governo americano, reso noto per la prima volta dal sito 'pirata' di Assange, riporta una relazione secondo la quale una base segreta UFO si troverebbe nei mari dell'Antartide.


6 giugno 2011

Il Cern di Ginevra, con l'esperimento Alpha, è riuscito intrappolare dell'antimateria per oltre 16 minuti. Trecento atomi di anti-idrogeno sono stati creati e trattenuti per ben 1000 secondi, permettendo così agli scienziati di osservare in modo diretto l'anti-materia e verificarne il comportamento, teoricamente simmetrico ma opposto alla materia.


3 giugno 2011

Un gruppo di scienziati australiani dell'Università del Queensland ha sviluppato un nuovo tipo di robot che ha chiamato lingodroidi, in grado di interagire tra loro inventando parole e segni, creando un proprio linguaggio. Ruth Schulz, capo del progetto ha dichiarato: "I robot dimostrano di comprendere il significato delle parole che inventano; essi circolano nell'ambiente in cui si trovano e, quando raggiungono un luogo che non ha un nome, generano una combinazione casuale di sillabe per rappresentarlo".


2 giugno 2011

Dopo 14 mesi di silenzio, la NASA ha abbandonato le speranze di contattare Spirit, il famoso Rover marziano, progettato per lavorare solo alcuni mesi, ma che invece è stato in attività per più di 6 anni, inviando preziose informazioni sul pianeta rosso. Ma da più di 14 mesi Spirit non dava più notizie e così la NASA ha dichiarato chiusa la missione. L'agenzia spaziale americana porterà su Marte per la fine dell'anno Curiosity, terzo rover della fortunata serie.


1 giugno 2011

In una prateria nei pressi di Laufas, in Islanda, un oggetto non identificato delle dimensioni di una utilitaria è piombato improvvisamente al suolo tra l’incredulità dei presenti. Ascoltato il rumore assordante, più o meno forte quanto una ventina di petardi che esplodono nello stesso momento, i testimoni si avvicinano all’oggetto. Dopo una trentina di secondi, l’oggetto non identificato emette un piccolo bagliore per poi sparire nel nulla.


30 maggio 2011

Nelle acque del lago di Wintermere, nella contea di Cumbria a Nord Est dell'Inghilterra, esiste un essere simile a quello avvistato nelle acque del lago di Loch Ness. Una coppia ha immortalato la creatura, che appare lunga quanto tre automobili, con tre gobbe sulla schiena e con una pelle simile a quella delle foche.


28 maggio 2011

Secondo un nuovo studio alcune specie di batteri possono sopravvivere e riprodursi in ‘ipergravità‘ più di 400 mila volte più forti che sulla Terra. La scoperta indica che la vita aliena potrebbe mettere radici in un’ampia gamma di condizioni e che potrebbe sopravvivere alle grandi forze di gravità causate dagli impatti di meteoriti ed eruzioni, rendendo lo scambio di vita tra i pianeti una possibilità concreta. “Il numero ed i tipi di ambienti nell’universo in cui ora pensiamo che la vita possa abitare è aumentato dopo il nostro studio”, ha affermato Shigeru Deguchi, della Japan Agency of Marine-Earth Science and Technology di Yokosuka.


26 maggio 2011

Una coppia francese emigrata oltre Manica viene perseguitata da fantasmi inglesi. E decide di tornare in patria. Jean Marc Mariole e sua moglie Charlotte affittano l’appartamento dei loro sogni in Cheshire. Ma la cosa si trasforma presto in un incubo: strani rumori nella notte, ombre evanescenti e strane luci iniziano a tormentare la coppia che si trova ogni notte terrorizzata nel proprio letto e arrivano a chiamare un esorcista per cacciare lo spirito malvagio che infesta la casa. Ma la casa, che è vicino a un’abitazione dove è avvenuto un doppio suicidio, rimane stregata. Quindi la coppia decide di tornare in Francia.


24 maggio 2011

Il fenomeno dei crop circle, che tutti gli anni si manifesta in questo periodo, quest'anno si è verificato con particolare intensità. Nuovi crop circle sono stati trovati in tutto il mondo: il 7 Maggio a Hannington vicino a Cricklade, nel Wiltshire, Regno Unito; il 12 maggio in Oudenbosch, Paesi Bassi; sempre il 12 maggio a Madisonville, Tennessee, Stati Uniti e il 13 maggio a Sumatra Barat in Indonesia.


23 maggio 2011

La Russia trova presenze aliene nel passato dell'umanità. Nel 1950, durante la guerra fredda, la Russia finanziò un progetto segreto tramite il KGB denominato ISIS che aveva lo scopo di trovare tecnologie aliene nel passato. Negli anni '60 trovarono in Egitto una tomba nella piana delle piramidi di Giza che conteneva il corpo di un presunto extraterrestre. L’età è stata stabilita intorno al 10.500 a.C. con il C14. Esiste un video che mostra il ritrovamento della mummia “aliena”, lunga circa due metri e la sua testa, ricostruita al computer, corrisponde alla tipologia dei "grigi".


20 maggio 2011

Alcuni archeologi sono rimasti esterrefatti nello scoprire, all'interno di una vecchia tomba Ming nella zona di Shangsi, nel Sud-est della Cina, un orologio svizzero con tanto di marchio "swiss" all'interno.


19 maggio 2011

L'11 maggio scorso gli abitanti del villaggio di Lesopilniy, in Russia, hanno avvistato un gigantesco Ufo di circa 200 metri di lunghezza. L'oggetto è stato visto ad occhio nudo anche dagli addetti di una base militare che si trova nelle vicinanze, ma non è stato rilevato dai radar. I militari hanno sparato dei proiettili d'artiglieria temendone l'ostilità, ma il misterioso velivolo è poi partito verso l'alto velocemente ed è scomparso.


17 maggio 2011

Il Seti Institute (Search for Extraterrestrial Intelligence) ha annunciato di aver bloccato il suo programma di ricerca in materia di vita extraterrestre per colpa del calo dei fondi federali. Come prima conseguenza l’istituto si è visto costretto a fermare questo mese l'attività dell’Allen Telescope Array, un radiotelescopio situato nelle montagne della California del nord, dove erano in funzione 42 parabole dedicate alla ricerca di segnali alieni.


16 maggio 2011

Nel 2011, la missione GRAIL (Gravity Recovery And Interior Laboratory) della NASA lancerà due astronavi gemelle in tandem in orbita verso la Luna per misurare la sua gravità in un dettaglio senza precedenti. La missione risponderà a domande chiave sulla struttura interna della Luna e fornirà agli scienziati una migliore comprensione di come si formò il nostro sistema solare.


14 maggio 2011

Sotto il cratere di Patomskiy, in Siberia, ad una profondità di 100 metri è stato scoperto uno strano oggetto dalla forma ellittica lungo 600 metri. L'oggetto è causa di svariate anomalie magnetiche nella zona, ma non è composto di ferro o altri metalli noti.


11 maggio 2011

La teoria della relatività di Einstein è stata confermata grazie alle misurazioni dell'esperimento Gravity Probe B, iniziato nel 2004 e appena terminato. Quattro giroscopi ultra-precisi in orbita intorno alla Terra hanno verificato che lo spazio-tempo attorno al pianeta è leggermente deformato, proprio come previsto dalla teoria della relatività generale.


9 maggio 2011

Un nuovo crop circle è comparso a Hannington nel Wiltshire. Il pittogramma è composto da tre cerchi concentrici che richiamano la forma del Triskel celtico.


7 maggio 2011

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Ginevra, hanno "visto" per la prima volta l'entanglement quantistico ad occhio nudo. Con il loro esperimento hanno potuto osservare, rimanendo al buio per ore, un fascio di luce formato dallo sciame di fotoni polarizzati nello stesso stato del singolo fotone di partenza.


6 maggio 2011

Da più di un mese nella cittadina di Steytlerville, in Sud Africa, nella Provincia del Capo Orientale, è stato avvistato uno strano essere mutaforma. I testimoni dichiarano di aver visto un uomo in giacca e cravatta trasformarsi in un maiale e poi in un pipistrello, altri in un cane e poi in una scimmia. Lo strano essere non ha aggredito né animali né uomini.


3 maggio 2011

A Sappada (Belluno) negli ultimi due mesi si manifestano fenomeni inspiegabili. Strane luci, cavalli "verdi", suoni alieni, incontri con entità inspiegabili. Sono sempre più numerose le persone che assicurano di essere testimoni di questi strani fenomeni.


2 maggio 2011

La musica mantiene in forma il cervello. Lo indica uno studio dell'American Psychological Association pubblicato su 'Neuropsychology', secondo il quale il cervello dei musicisti si mantiene più sveglio e attivo con l'invecchiamento.


30 aprile 2011

A L'Aquila, una gatta ha ritrovato il suo proprietario due anni dopo il terremoto. Era scomparsa e la credevano morta. Invece è arrivata da sola all'accampamento del padrone, a due chilometri di distanza.


29 aprile 2011

Sensazionale ritrovamento di più di 200 tra gioielli e altri preziosi reperti di origine medievale rinvenuti nel giardino di una villetta di una cittadina a sud di Vienna durante gli scavi per costruire un laghetto. Il proprietario pensava che si trattasse di oggetti di poco valore. In realtà si tratta della più importante scoperta di oggetti preziosi medievali avvenuta in Austria.


26 aprile 2011

Avvistato il primo cerchio nel grano della stagione. A qualche chilometro da Chepstow (Galles -UK), ed esattamente a Innage, un pittogramma è stato avvistato durante il volo in aereo da Morel e Francine Blake il 22 Aprile scorso.


22 aprile 2011

Eamonn Ansbro, membro della Royal Astronomical Society e Vice Presidente dell'Associazione Internazionale degli Astrofili, nonché direttore del Kingsland Observatory in Irlanda, in un intervista apparsa sul quotidiano "Roscommon Herald" ha dichiarato che "astronavi spaziali extraterrestri appaiono su specifici percorsi orbitali intorno alla Terra". Inoltre afferma che lui e altri scienziati, ricostruendo anni di dati e registrazioni di provenienza locale (e non solo), sono altamente convinti che queste astronavi sono una realtà.


21 aprile 2011

In Costa d’Avorio uno strano evento si è verificato ieri, visibile a migliaia di persone. La folla ha urlato, e tutti dicono di aver visto la Vergine Maria in cielo. Diverse persone hanno potuto registrare con i telefonini l'evento. Nella registrazione è visibile qualcosa di simile ad una donna vestita di bianco e una coperta blu, che galleggia vicino agli alberi.



18 aprile 2011

Trovato nel New Mexico un “oggetto impossibile”:' si tratta dell'ultimo OOPArt di cui sia ha conoscenza. Gli OOPArt sono quegli oggetti che esprimono una tecnologia incompatibile con le datazioni degli archeologici e in questo caso è anche difficile determinare il funzionamento oltre che la natura dell'oggetto. Il cosiddetto "Petradox" o "Enigmalito" è uno strano oggetto minerale che sembra contenere al suo interno un componente elettronico simile ad una spina elettrica a tre piedi (con piedi asimmetrici, come quelli dei connettori XLR ma in formato più piccolo).


17 aprile 2011

Sotto la città di Osimo (AN) esiste un'incredibile seconda città oscura gemella. Un mondo sotterraneo collega i palazzi principali, come Palazzo Campana, Riccioni, Simonetti e Palazzo Gallo, espandendosi per tutta la città in una sorta di labirinto. Questo luogo, ricco di antiche simbologie alchemiche, al quale ancora non è stata data spiegazione sulla sua nascita e sulla rispettiva funzione, fu di certo solcato e vissuto dai Cavalieri di Malta e Templari dove svolgevano le iniziazioni dell’ordine.


15 aprile 2011

Secondo un recente studio condotto negli Stati Uniti quasi il 50 % della carne venduta nei negozi contiene batteri di staffilocco che possono portare gravi infezioni cutanee. Nei campioni prelevati in 5 città, la carne di tacchino era contaminata per il 75 % seguita da quella di manzo, pollo e maiale infetta nel 40 % dei casi, e il 96% di questi batteri sono resistenti ad almeno un tipo di antibiotico.


11 aprile 2011

Gli Ufo esistono e sono stati avvistati nello Utah. E' quanto rivelano nuovi documenti dell'Fbi pubblicati dal loro archivio sul web (vault.fbi.gov)


9 aprile 2011

Una pioggia di vermi è caduta sui bambini di una classe di Scottish Borders, in Scozia, che giocavano a calcio. Il maestro David Crichton guardando il cielo sereno ha visto piovere i vermi sopra i suoi alunni. Poco dopo con i suoi colleghi ha trovato altri vermi in un campo di tennis a 100 metri di distanza.


6 aprile 2011

Il 20 marzo scorso alle 8 di sera, tre strane luci a forma di triangolo sono comparse sopra Lafayette, nel Colorado. Decine di persone hanno assistito all'accaduto ed è stato registrato un filmato. I metereologi del National Weather Service non hanno registrato eventi insoliti del tempo quella sera, mentre la Federal Aviation Administration non ha voluto rilasciare dichiarazioni.


6 aprile 2011

Un imprenditore nel campo delle tecnologie spaziali ha svelato il suo programma per lanciare il razzo più potente del mondo sin da quando l'uomo mise piede sulla luna. La Space Exploration Technology ha progettato un razzo capace di portare il doppio del carico dello Shuttle e il primo lancio è previsto per il 2013 dalla California.


6 aprile 2011

Secondo una ricerca di Fadel Zeidan pubblicata sul Journal of Neuroscience, la meditazione è in grado di ridurre il dolore fino a 4 volte di più dei farmaci antidolorifici come la morfina.


4 aprile 2011

Un cane è stato salvato al largo della costa di Kesennuma, nella prefettura di Miyagi dopo essersi rifugiato per tre settimane sul tetto della casa spazzata via dallo tzunami giapponese dell'11 marzo. Un altro cagnolino è rimasto invece per ore a vegliare il suo compagno ferito tra le macerie di Mito, città della prefettura di Ibaraki, rifiutandosi di seguire gli uomini della protezione civile se non assieme al suo compagno.


2 aprile 2011

Un gruppo di ricercatori della Harvard University diretto da George M. Whiteside, ha condotto con successo degli esperimenti per domare e spegnere gli incendi con l'utilizzo dei campi magnetici. Le prime osservazioni degli effetti contenitivi dell'elettricità, da cui i ricercatori hanno preso spunto, sono di 200 anni fa.


2 aprile 2011

Dal 25 al 27 marzo si è svolto a Lione "Innorobo", il primo salone internazionale di robotica. Secondo gli esperti i robot entreranno molto presto a far parte della nostra vita quotidiana, come lo è stato per i cellulari e internet.


30 marzo 2011

Impronte di dinosauro sono state trovate in Val Maira (Cuneo) appartenenti a rettili di 245 milioni di anni fa.


30 marzo 2011

Lo scorso 24 marzo, l’aereporto di Oslo è stato bloccato per quasi 2 ore a causa della segnalazione di un pilota della compagnia SAS (Scandinavian Airlines System) che ha avvistato un oggetto volante non identificato.


29 marzo 2011

La sonda Messenger della NASA ha trasmesso oggi le prime immagine del pianeta più interno del sistema solare, Mercurio. Nonostante sia il primo satellite a scattare foto del pianeta, a metà degli anni '70 la sonda Mariner ha visitato Mercurio tre volte lungo l'arco della sua missione.


28 marzo 2011

SmartBird è il nome del gabbiano robotico dell'azienda tedesca Festo. Del tutto simile ad un gabbiano vero il volatile è in grado di decollare, volare, planare e atterrare solo battendo le ali senza l'uso di propulsori aggiuntivi.


25 marzo 2011

Una nuova missione per arrivare al centro della terra partirà il prossimo 13 aprile, a 50 anni dal primo tentativo fatto nel 1961. La trivella del consorzio europeo Ecord si prefigge di arrivare al mantello terrestre, a 6 km. sotto il livello del mare.


24 marzo 2011

L'autorevole rivista "Education" ha pubblicato uno studio secondo il quale la meditazione sarebbe un'ottima tecnica per migliorare i risultati accademici degli studenti di ogni età e appartenenza culturale.


23 marzo 2011

Uno studio dell'Istituto dei tumori di Milano, ha dimostrato come la simulazione al computer sia più efficace nel trovare farmaci anticancro adatti per ogni singolo paziente. Le simulazioni virtuali sono state verificate clinicamente, e la tecnica ha permesso inoltre la sperimentazione simulata di nuovi farmaci prima al computer e poi sul paziente con risultati positivi.


23 marzo 2011

Una cagnolina, rimasta intrappolata con una catena al collo in un bosco a Prignano, nell'Appennino modenese, è stata salvata dal suo compagno, un meticcio di 3 anni. Il cane ha vegliato su di lei per 3 giorni abbaiando fino a richiamare l'attenzione dei residenti in zona che l'hanno messa in salvo.


22 marzo 2011

Il 23 febbraio scorso una enorme crepa larga 100 metri e lunga 3 km. è apparsa all'improvviso a Puno, nel sud del Perù. Per i geologi e i tecnici della protezione civile le cause sono ancora ignote.


22 marzo 2011

Il 1° marzo un enorme oggetto luminoso si è schiantato con un gran boato a Irkutsk in Siberia. Migliaia di persone hanno assistito all'avvenimento e la zona è stata immediatamente invasa da militari ed esperti.


22 marzo 2011

Vive a Belgrado l'"Uomo Magnete": Miroslav Mandic di 67 anni è in grado di attrarre a sé oggetti di metallo come monete, posate e telefoni cellulari.

21 marzo 2011

Muore Knut, l'orso polare di soli 4 anni tenuto allo zoo di Berlino in Germania, per cause ancora da accertare.
Knut rimarrà un simbolo per i diritti degli animali e la lotta contro gli zoo di tutto il mondo.


21 marzo 2011

Tre fantasmi sono stati visti nei giorni scorsi aggirarsi per i corridoi della Diocesi di Livorno. Il fenomeno è stato testimoniato da numerose persone ed è stato chiamato anche un esorcista.

18 marzo 2011

Ieri la sonda americana Messenger, è entrata in orbita intorno a Mercurio, dopo 6 anni di viaggio e quasi otto milardi di km. percorsi.
L'annuncio è della Nasa e il veicolo spaziale è il primo ad entrare in orbita intorno al pianeta più vicino al sole.


17 marzo 2011

Sabato 19 marzo la luna apparirà più grande del solito per il «perigeo lunare», un fenomeno che non si verificava da 18 anni. La luna si troverà infatti alla sua distanza minore dalla Terra, "solo" 356.577 chilometri.


17 marzo 2011

L'acceleratore di particelle più grosso al mondo, il Large Hadron Collider, potrebbe essere la prima macchina del tempo della storia, e consentire di trasportare la materia indietro nel tempo, secondo la teoria di Tom Weiler e Chui Man Ho.

16 marzo 2011

Il ricercatore della Nasa Richard Hoover scopre fossili estremamente piccoli precipitati su zone remote del pianeta. Alcuni somigliano a forme di vita terrestri, altri sono "alieni". La scoperta, di portata eccezionale, è accolta con grande cautela dalla comunità scientifica.


16 marzo 2011

Al 5° Trofeo Internazionale Città di Roma di Robotica sono di scena i Robot. Robot morbidi e sinuosi dotati di una struttura elastica, muscoli artificiali, sensori con funzione «propriocettiva» (per capire posizione e movimenti del corpo nello spazio), oltre a un sistema visivo e vestibolare per l'equilibrio.

15 marzo 2011

Il Comune di Torino approva il Regolamento per la tutela degli animali. Tra le norme: limita l’utilizzo degli animali nei circhi, vieta la detenzione di pesci e crostacei vivi al di fuori di vasche con ossigenatore e depuratore e il legamento delle chele alle aragoste. http://www.comune.torino.it/cittagora

15 marzo 2011

Una creatura misteriosa è stata trovata sulla spiaggia di Long Island, nello stato di New York. A prima vista potrebbe sembrare un cane, ma guardando le zampe si notano 5 dita e non 4.


14 marzo 2011

Circolano su Internet voci riguardanti la possibilità che il recente terremoto giapponese sia stato artificialmente creato da un ennessimo attacco HAARP (arma elettromagnetica). La stessa cosa era avvenuta dopo altri recenti e nefasti terremoti, fra cui ricordiamo quello in Cina, quello in Haiti e quello in Cile. www.climatrix.org


14 marzo 2011

Misteriosi boati in Trentino: a Cassone, piccola frazione di Malcesine, fragorosi boati turbano e tremori accompagnano la vita della popolazione. Il mistero va avanti da parecchi mesi. http://trentinocorrierealpi.gelocal.it


13 marzo 2011

Ancora morìa di pesci: 5 milioni di pesci morti nel fiume Mara in Kenia. La National Environmental Management Authority (Nema), il ministero della sanità pubblica e il Kenya Wildlife Service stanno indagando.


13 marzo 2011

Giovedi, 24 febbraio 2011 sono stati filmati due UFO nel cielo di Phoenix in Arizona. Oggetti volanti sconosciuti sono stati filmati nel cielo di Orizaba, un municipio dello stato messicano di Veracruz, il 14 febbraio 2011.


13 marzo 2011

La Commissione per gli affari esteri, la sicurezza e la politica di difesa del Parlamento Europeo in una relazione del 28 gennaio 1999 sull’ambiente segnalava che "malgrado le convenzioni esistenti, la ricerca militare si applica attualmente alla manipolazione dell'ambiente come arma, come è il caso ad esempio del sistema HAARP con base in Alaska".

|
 

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube