Il blog di Anna Maria Bonavoglia

Native

Stampa E-mail
14 Ottobre 2013
|


Nel silenzio inserisci il nuovo cd nel lettore.

E si spalanca la Musica.

Già dall’inizio Native  l’ultimo entusiasmante album del LabGraal trascina in uno, dieci, cento mille universi  fatti a loro volta di storie.

Storie che sono spezzoni di un’unica narrazione...

Immaginate un unico ampio salone, con  sedici porte tutt’attorno.

Ognuna di esse porta ad un mondo parallelo, ma la sua essenza è sempre la stessa, ogni tassello  del caleidoscopio alla fine costruisce una storia organica, vitale, palpitante.

Per trovarsi, alla fine del viaggio nei mondi, con esperienze e conoscenze nuove, percorsi esistenziali che arricchiscono lo spirito e inducono a spingere lo sguardo oltre i confini del quotidiano.


...


Un sospiro.

Tutto si ferma.

Abbiamo ascoltato un disco e nel contempo abbiamo fatto un viaggio.

Dentro di noi e in ogni luogo.

I Draghi della Sala circolare emettono un ultimo ruggito, che poi diventa un sussurro e una cortina scende anche su di loro.

La consapevolezza che questo viaggio non sia finito, ma potrà rinnovarsi e rivivere ogni volta, consola e aiuta.

Basterà prendere il Cd, inserirlo nel lettore… e tutto ricomincerà, in modo diverso eppure uguale.


|
 

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube