X-Files

Psicoterapeuti per i rapiti dagli alieni

Stampa E-mail
14 Giugno 2011
|

Miles Johnston e Joanne Summerscales, fondatori dell’AMMACH, con i conduttori David Griffin e Dave Hodrien

In Inghilterra nasce il gruppo di sostegno per le persone rapite o contattate dagli extraterrestri


Si è svolto lo scorso maggio a Nottingham, Inghilterra, il primo incontro televisivo di un gruppo di sostegno per persone rapite o contattate dagli alieni.

La trasmissione era condotta da Dave Hodrien del BUFOG, Birmingham UFO Group, ed era il primo incontro ufficiale dell’AMMACH (Anomalous Mind Management Abductee Contactee Helpline). L’incontro ha costituito l’esordio di una serie di incontri pubblici che vedono protagoniste persone rapite dagli alieni, pronte a testimoniare la loro esperienza davanti alla telecamera.

L’AMMACH è un nuovo importante servizio ufologico a livello sia britannico sia mondiale, un punto di riferimento sicuro per le vittime di episodi di controllo mentale, rapimento e contatto da parte di alieni, che offre supporto, ascolto e un numero crescente di terapeuti disponibili in caso di necessità. L’AMMACH ha tenuto il suo primo incontro con le persone che hanno aderito all’iniziativa grazie all’UFO Group di Birmingham, coordinato dal brillante David Hodrien, nonché attraverso altre fonti e persone che si sono rivolte a noi attraverso il nostro nuovo sito web.

In futuro sono previsti ulteriori incontri, oltre al continuo arricchimento del nostro archivio pubblico di testimonianze registrate rilasciate da testimoni e vittime. Ove possibile, le registrazioni sono in formato HDV, in modo da poterne facilitare l’accesso da parte di ricercatori e emittenti televisive e diffonderle nella maniera più estesa possibile. Tutte le testimonianze sono state pubblicate sul canale di YouTube megawatts1066 (in versione estesa, della durata di 1 ora) e sul sito YouTube TheAMMACH. All’incontro ha collaborato anche Dave Griffin del progetto “Exopolitic Leeds”.


Una vittima di rapimento alieno racconta la sua esperienza

Questa nuova iniziativa rappresenta un fondamentale progresso per l’ufologia britannica, che consentirà di approfondire diversi aspetti seri e delicati, generalmente ignorati dal grande pubblico.

L’AMMACH ha intrapreso il suo percorso il 23 gennaio 2011, ed è nato dalla mia collaborazione con Joanne Summerscales con cui condivido da lungo tempo l’interesse per l’ufologia. La sua formazione è stata inizialmente orientata al teatro, alla televisione e ai media, si è poi specializzata in progetti di produzione, scrittura, regia, didattica e nella consulenza alle vittime di lutti. Grazie alle ricerche condotte sulle terapie alternative e alla medicina allopatica per il mantenimento della salute e del benessere, Joanne ha studiato in maniera approfondita una soluzione terapeutica volta a contrastare i segni negativi impressi dallo stress; in due casi, lo studio della terapia è stato condotto su soggetti non appartenenti al genere umano. Il suo continuo interesse per la realtà, la consapevolezza e il viaggio dell’anima come aspetto integrante dell’esperienza umana è sfociato in quest’iniziativa. Joanne è inoltre autrice di una produzione teatrale, un musical “high-tech” sull’argomento degli extraterrestri.

Attualmente il nostro lavoro consiste nella ricerca in questo settore, focalizzata su diversi argomenti e a livelli differenti, con l’intento di affrontare gli aspetti considerati e trattati dalla società in senso lato come lontanissimi dai margini della consapevolezza sociale e ancora scarsamente riconosciuti (dai “reazionari” del grande pubblico). Fra gli argomenti trattati, le tecnologie avanzate sconosciute al pubblico, gli aspetti della storia umana e della genetica non adeguatamente approfonditi, i sistemi basati sulle energie alternative, la salute, il trattamento delle patologie e l’ufologia, un settore ampio che comprende le esperienze con extraterrestri e l’Esopolitica e che necessita di una divulgazione ufficiale adeguata. Quando ciò avverrà, l’impatto sulla vita umana in ogni suo aspetto - sociale, politico, religioso - sarà notevole.


La testimonianza di un’altra vittima di rapimento alieno

La divulgazione di questi argomenti è accanitamente contrastata dal potere attuale; in questo modo, ogni libero pensatore che osa mettere in discussione e sfidare lo status quo inteso come ‘normalità’ (le guerre sono parte della normalità?) è considerato un eccentrico ossessionato dalle teorie cospirazioniste, addirittura con tendenze terroristiche (accettare ciò che ci viene detto senza discutere sembra essere la regola generale), affetto da problemi mentali, appartenente alla frangia estremista e ridicolizzato in molti altri modi dalla società, dai propri conoscenti e dalle proprie famiglie. In un simile contesto, soltanto i più coraggiosi fanno il primo passo per condividere le proprie esperienze personali, che hanno a che fare con la realtà degli episodi di controllo mentale, degli incontri con esseri provenienti da altri pianeti, con intelligenze, razze ed esseri di altre dimensioni. Una realtà non ancora pubblicamente riconosciuta, alla quale intendiamo offrire una chiave d’accesso basata sull’apertura mentale.

Documentare la storia di una persona che ha vissuto esperienze come queste al servizio della ricerca, dell’istruzione e dell’informazione, tradurre in parole l’esperienza umana per una maggiore consapevolezza collettiva: questi aspetti sono parte integrante della missione che l’AMMACH si propone di perseguire, tutelando costantemente la privacy e la riservatezza di chiunque offra la propria testimonianza. Il materiale raccolto da questa ricerca sarà pubblicato in un volume incentrato sulle esperienze di persone residenti nel Regno Unito in questo universo così poco compreso e conosciuto.


Un momento della trasmissione televisiva organizzata dall’AMMACH

L’AMMACH ha inoltre messo in funzione per i residenti in Gran Bretagna una linea di assistenza, disponibile al numero 07951 752 813, un servizio gratuito e riservato. Questo servizio è un punto di riferimento per chiunque desideri condividere le proprie esperienze in maniera anonima, a cui può rivolgersi con la certezza di essere preso sul serio e di parlare con persone competenti, che hanno condotto studi di ricerca in materia e hanno esperienza nel settore della comunicazione.

Tra le altre iniziative vi è un appuntamento mensile (l’ultima domenica del mese) in una chat room privata, organizzato da David Hodrien del Birmingham UFO Group sul sito http://precontacteesupport.blogspot.com al quale Joanne Summerscales partecipa occasionalmente in qualità di osservatrice. Per accedere alla chat room privata, è possibile contattare David Hodrien per ottenere una password.

Numerose informazioni sono inoltre reperibili sul sito Exopolitics, www.exopolitics.org.uk gestito da David Griffin.


Per contatti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.



Miles Johnston è giornalista televisivo e radiofonico in Gran Bretagna e Irlanda. E’ stato co-fondatore dell’UFO Research Centre di Belfast. Fra i suoi lavori, le serie ‘Bases’ e ‘Back Room Interview’ e il documentario ‘How to Catch a Circle Maker’ sui cerchi nel grano, visualizzabili sul suo canale di YouTube, Megawatts1066.



|
 

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube